Le carote fanno bene alla salute dei cani?

Le carote sono un alimento salutare. Come per le persone, i benefici delle carote sui cani sono molte e di diverso tipo. Tuttavia, è bene tenere a mente alcune considerazioni: il consumo di quest’ortaggio ha delle controindicazioni. Come qualsiasi altro alimento, inoltre, mangiarne in eccesso può risultare tremendamente sfavorevole per l’animale.

I benefici delle carote per i cani

I valori nutrizionali naturali di questo vegetale sono vitali per una buona salute del cane.

In quanto a benefici, le carote sono ricche di vitamine A, B, C, D, e K, tra le altre. Contengono inoltre vari minerali come fosforo, calcio, sodio, potassio e cloro. Insomma una buona combinazione di elementi naturali adatti a rinforzare il sistema immunitario.

cane mangia carota

Sono inoltre un eccellente complemento per la salute dentale, insieme naturalmente all’abitudine di spazzolare i denti e all’uso di giocattoli fatti di nailon o caucciù. Masticare frequentemente le carote aiuta i cani ad espellere residui accumulati nei denti, nei molari, nelle zanne e fra le gengive.

Le carote risultano molto utili per i cani che tendono ad avere sempre appetito. Inoltre, dato il loro basso apporto di calorie, l’assenza di grassi e alte proprietà idratanti, il loro uso negli esemplari in sovrappeso è particolarmente raccomandato.

Importanti benefici delle carote per la salute dei cani

Per gli animali più nervosi, le carote calmano l’ansia e regolano il sistema nervoso.

Le proprietà rigenerative sulla pelle dei cani sono anch’esse provate, così come la loro capacità di ridurre l’incidenza di malattie alla cute. Alcuni specialisti le ritengono una valida opzione nei cani che hanno subito bruciature, come integratori alimentari.

Per quanto riguarda la vista dei nostri animali, le carote possono servire per trattare le irritazioni oculari e ridurre il rischio che si formino cataratte.

Sono ottime anche per le cagnette incinte, in quanto aumentano il flusso sanguigno e stimolano la produzione di latte materno.

Questi ortaggi sono inoltre ricchi di betacarotene, un composto organico conosciuto come Pro-vitamina A che funziona come antiossidante a fronte dei radicali liberi generati dallo stesso organismo o da agenti esterni. È il caso del sole, del tabacco o dell’inquinamento ambientale.

Influiscono inoltre positivamente per il rafforzamento delle ossa e prevengono attivamente la formazione di tumori o lo sviluppo del cancro.

Carote crude o cotte?

I cani possono magiare sia le carote crude che cotte. Alcuni veterinari consigliano di dargliele allo stato naturale, in quanto durante la cottura l’alimento può perdere alcune delle sue proprietà. Quando la carota diventa morbida, tra l’altro, non può più essere usata come strumento per la pulizia dei denti.

Se decideste di cucinarle, assicuratevi di non cuocerle troppo e di non utilizzare sale o alcun tipo di condimento.

In ogni caso, l’ortaggio va prima lavato con cura, per rimuovere qualsiasi traccia di pesticida o altra sostanza chimica usata durante il raccolto.

Crude o congelate, sono un magnifico sostituto ai bastoncini premio che si offrono di solito ai cani domestici. Oltre ad essere super economiche e facili da conservare, i loro benefici nutritivi sono impareggiabili. I cani possono passare ore masticando una carota senza annoiarsi.

Molte famiglie hanno bambini piccoli in procinto di imparare a mangiare le verdure. In questi casi, è possibile inventare dei giochi per far mangiare le carote al bambino e all’animale insieme.

Quando i cani mangiano carote è normale che le loro feci assumano una tonalità aranciata.

Controindicazioni

Non tutti i cani possono mangiare questo vegetale. Il suo consumo è severamente vietato nel caso di esemplari con il diabete o con problemi digestivi.

cane mastica carote sul prato

Uno dei motivi per i quali è bene evitare gli eccessi, è che la carota può elevare considerevolmente i livelli di zuccheri nel sangue dei cani diabetici.

Anche l’intestino dei cani è suscettibile ad irritazioni se vengono ingerite troppe carote. Un consumo eccessivo può causare difficoltà nello smaltimento di tutti i componenti dell’ortaggio, generando di conseguenza diarrea.

Esistono anche altri effetti collaterali legati all’abuso di carote nei cani. I livelli troppo alti di vitamina A possono infatti derivare in problemi ossei e di fiacchezza muscolare.

La maggior parte degli esperti non vede inconvenienti nel consumo di carote nei cani, anche solo sotto forma di snack o come premio.

Parte degli specialisti affermano che i cani possano tollerare quest’alimento non più di due volte al giorno, tutti i giorni. Al contrario, un altro gruppo sostiene che dovrebbero mangiarne soltanto una volta al giorno ogni due o tre giorni. Al momento non esistono pareri unanimi al rispetto.

Categorie: Alimentazione Tags:
Guarda anche