Scopriamo il linguaggio della coda dei gatti

05 gennaio, 2019
Il linguaggio della coda dei gatti aiuta i padroni a capire cosa sentono i loro animali, perché attraverso questo rivelano ciò che provano, ed è utile per evitare una possibile aggressione.
 

Se prestate attenzione al linguaggio della coda dei gatti, potrete capire come si sentono ed agire di conseguenza.

I felini sono animali molto espressivi non solo con il corpo, ma anche con i suoni. Scopriamo qualcosa in più sul linguaggio della coda dei gatti.

Cosa esprime il linguaggio della coda dei gatti?

La coda dei gatti può essere di varie forme e dimensioni – lunga come quella dei siamesi o soffice come quello del gatto d’Angora – e la usano per esprimere il loro stato d’animo e le loro emozioni.

E’ molto importante capire cosa vuole dirvi il vostro animale quando la muove in un modo specifico:

1. Coda alzata verticalmente

Quando sta camminando per la casa, per il giardino, etc, e ha la coda in posizione verticale ma rilassata e con la punta verso l’alto, significa che si sente al sicuro e che è felicePuò anche avere la punta piegata, e questo è un altro segnale che sta bene.

Gattino con la coda verso l'alto

2. Coda curva come se fosse un punto interrogativo

La coda a metà forma una curva e, se ci fate caso, sembra un punto interrogativo. Sapete cosa significa? Che vi sta invitando a giocare con lui, quindi mettete da parte ciò che state facendo e fatelo. Questa posizione indica un’attitudine giocherellona. E’ in cerca di divertimento!

 

3. Coda alta e vibrante

Il linguaggio della coda dei gatti può essere difficile da interpretare in alcuni casi. Per esempio, se il felino alza la coda e questa vibra, può essere per due motivi: il primo è che è felice di vedervi ed è rilassato.

Il secondo però è “preoccupante”, poiché è la posa che adotta prima di urinare su qualche oggetto o in qualche luogo per marcare il territorio.

4. Delle frustate laterali

Supponiamo che state giocando con lui o che gli state facendo le coccole e, all’improvviso, vedete che muove la coda da una parte all’altra, dando dei colpetti con la punta. Ciò indica che non vuole più giocare, che si sta infastidendo o che state toccando qualche parte del suo corpo “vietata”, che sono più di quelle che immaginate!

E’ probabile che se continuate, il gatto opterà per avvolgere con le zampe anteriori e posteriori la vostra mano o il vostro braccio e mordervi, prima delicatamente e poi con più forza. Pertanto, se vedete che fa questo movimento con la coda, vi raccomandiamo di allontanarvi.

Gatto bianco sul divano rosso

5. Coda appoggiata sul pavimento

Quando l’animale si trova in posizione d’allerta, con la coda appoggiata per terra e che dà dei colpetti con la punta ogni tanto, significa che è irritato, indeciso e pensieroso. Nel caso in cui il movimento sia molto brusco, vuol dire che è arrabbiato e potrebbe attaccare o fuggire.

 

6. Coda bassa

Fate attenzione se il vostro gatto ha la coda rigida e all’ingiù, poiché questo è un chiaro segnale di aggressione. E’ di malumore e sarà meglio che non lo disturbiate.

7. Coda arrotolata

Magari avrete visto il vostro amico peloso seduto con la coda attaccata al corpo mentre dorme o prende il sole. Significa che è molto contento e rilassato!

8. Coda tra le zampe

E’ una posizione di sottomissione o di paura. La coda nascosta può indicare che c’è qualcosa che lo rende nervoso.

9. Coda che oscilla

Quando la coda dei gatti si muove lentamente lateralmente, significa che sono molto concentrati su un oggetto o su qualcosa che attira la loro attenzione; un gioco, un uccello, o anche un insetto che è entrato dalla finestra.

Infine, se il vostro gatto avvolge con la coda un altro animale, per esempio un cane, è un modo per dimostrare affetto, come se lo stesse abbracciando. Significa che sono amici!