Nuova normativa sui medicinali veterinari

A partire dal 2022, nel territorio dell'Unione Europea hanno iniziato ad essere applicate alcune novità in merito alla normativa sui medicinali veterinari. Cosa è necessario sapere su questi cambiamenti?
Nuova normativa sui medicinali veterinari
Francisco María García

Scritto e verificato da avvocato Francisco María García.

Ultimo aggiornamento: 22 ottobre, 2022

La nuova normativa sui medicinali veterinari recepisce importanti novità che devono essere applicate a partire dal 28 gennaio 2022 in tutti i Paesi che compongono l’Unione Europea.

La normativa mira a rendere le leggi molto più chiare e trasparenti per una loro più efficace applicazione. In questo modo sarà possibile dare un contributo più efficace al benessere degli animali, alla professione veterinaria e anche alla salute pubblica. Di seguito riportiamo alcuni degli aspetti più rilevanti della nuova normativa.

Gli aspetti più rilevanti della legislazione sui medicinali veterinari

Il veterinario prescrive un medicinale accanto a un cane.

Prescrizioni veterinarie

Una delle novità più rilevanti nella Legislazione sui medicinali veterinari riguarda proprio le prescrizioni. Dal 28 gennaio 2022 solo i veterinari sono autorizzati a rilasciare prescrizioni.

In aggiunta a questo, il dosaggio dovrebbe essere specificamente limitato in base al trattamento. Va invece precisato che la ricetta sarà valida in tutta l’Unione Europea, e sarà regolata da diverse normative.

Banca dati dei medicinali

Un altro aspetto di vitale importanza è la creazione di una banca dati dei medicinali, a cui avranno accesso tutti i veterinari. In questo database sarà possibile trovare informazioni dettagliate sui diversi farmaci.

Tra i vari dati, i veterinari saranno in grado di conoscere i possibili effetti avversi del farmaco, nonché i dati di farmacovigilanza.

Cascate prescrittive

Anche le prescrizioni conosciute come “a cascata” hanno subito un allentamento. In questo senso, la nuova normativa sui medicinali per uso veterinario stabilisce una maggiore facilità di esportazione da altri paesi all’interno dell’Unione Europea.

Inoltre, possono essere importati anche medicinali da altri paesi al di fuori dell’UE, sebbene in diverse condizioni e con restrizioni specifiche per gli antibiotici.

Vendite online

Alcuni farmaci possono essere acquistati online.

In sostanza, le vendite online sono ora molto più limitate. Solo i medicinali che non richiedono prescrizione medica possono essere acquistati online.

Le farmacie online, invece, devono essere debitamente certificate dall’Unione Europea. Inoltre, saranno attentamente monitorate per garantire che non violino nessuna delle regole e delle leggi stabilite nella nuova legislazione.

Mangime medicato

Nel mercato attuale esistono molti mangimi e snack che contengono una certa percentuale di medicamento. Secondo la nuova normativa, tali mangimi devono essere venduti solo con prescrizione veterinaria. Questi prodotti alimentari non possono contenere alcuna sostanza antimicrobica. Inoltre, non possono essere prescritti per più di due settimane.

Antibiotici

L’Unione Europea deve ancora definire l’elenco definitivo degli antibiotici che saranno soggetti a restrizioni o vietati. L’obiettivo di questa misura, tra l’altro, è prevenire la resistenza antimicrobica.

Anche l’uso preventivo di antibiotici è limitato, per lo stesso motivo relativo alla resistenza. La sorveglianza sull’uso degli antibiotici è obbligatoria, soprattutto a livello nazionale.

Prodotti animali

Per quanto riguarda i prodotti di origine animale, per gli animali importati fuori dai confini dell’Unione Europea si dovrà rispettare il divieto di antibiotici per uso esclusivo dell’essere umano. Allo stesso modo, si dovrà rispettare il divieto per quanto riguarda la crescita e la resistenza agli antimicrobici.

La nuova normativa e il benessere degli animali

Come è evidente, l’obiettivo della nuova legislazione è il benessere degli animali. Non solo, ma anche lo sviluppo di farmaci adatti all’Unione Europea e di cui si possa garantire la disponibilità anche per le diverse specie animali, comprese quelle più piccole, come i pesci o le api.

Cerca inoltre di semplificare la commercializzazione e la supervisione di tutti i medicinali veterinari precedentemente approvati. D’altra parte, la vigilanza cerca di preservare l’efficacia degli antibiotici, evitandone la resistenza attraverso il loro uso indiscriminato.

Consulenza veterinaria sui medicinali.

La legislazione sui medicinali veterinari è intesa a promuovere il benessere del maggior numero possibile di specie animali. Allo stesso modo, cerca di migliorare le condizioni di lavoro dell’intera categoria dei professionisti veterinari per garantire anche il benessere della salute pubblica.

In conclusione, è una grande iniziativa che cerca di organizzare e monitorare in modo più efficace tutto ciò che ha a che fare con i medicinali veterinari. Si ricorda che tale normativa è entrata in vigore a partire dal 28 gennaio 2022.

Potrebbe interessarti ...
Medicinali veterinari: prescrizione e uso responsabile
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Medicinali veterinari: prescrizione e uso responsabile

La prescrizione e l'uso dei medicinali veterinari sono regolati da una serie di obblighi legali che stabiliscono la condotta dei professionisti