Nuovo gatto in arrivo: dove sistemare le sue cose?

08 dicembre, 2020
L'arrivo di un nuovo gattino comporta la necessità di farlo adattare alla sua nuova casa; è molto importante iniziare a sistemare fin da subito gli oggetti del nuovo arrivato nella sua stanza.

Quando decidiamo di adottare un gatto, uno dei primi preparativi consiste nel sistemare la casa per il suo arrivo. Un ambiente sicuro e una routine già stabilita sono le chiavi per far sì che si adatti alla perfezione alla sua nuova casa.

Per rendere il nuovo arrivo il più piacevole possibile, oggi vi diamo qualche consiglio su come sistemare le cose del gatto in casa.

Dove sistemare le cose del nuovo gatto in arrivo?

Prima di accogliere il nuovo gattino sarà essenziale riservargli un angolo dove si possa sentire comodo e al sicuro. Da principio si consiglia di dedicargli un’intera stanza, lontana da rumori troppo forti e dal passaggio di troppe persone. Se questo non è possibile, preparategli un angolino tutto suo nel posto più tranquillo.

Nel suo spazio, il gatto avrà bisogno di alcuni oggetti DI BASE come una ciotola per il cibo e per l’acqua, un lettino o un nascondiglio per riposarsi. Inoltre, ci sarà bisogno di qualche accessorio per farlo giocare ed esplorare i dintorni, come un buon tiragraffi e qualche giochino.

In più, potete preparargli una scatola di cartone con una coperta e qualche gioco al suo interno. I gatti amano entrare nelle scatole e usarle come nascondiglio o rifugio.

In un altro spazio riservato andrà posizionata la lettiera per i suoi bisogni. Trattandosi di animali per natura molto puliti, è meglio collocarla ben distanziata dalla zona dei pasti e del riposo. In caso contrario, l’animale potrebbe rifiutarsi di usarla e lasciare i suoi bisogni in luoghi inappropriati.

Gatto con lettiera.

Come preparare casa se ci sono già altri gatti

Quando in casa vivono già altri gatti, è fondamentale separare gli spazi almeno all’inizio: questo eviterà spiacevoli lotte territoriali tra felini. L’interazione con il nuovo arrivato deve avvenire gradualmente e in maniera naturale. Non bisogna mai forzare la convivenza.

Ogni gatto deve poter contare sui propri accessori personali, comprese ciotole e giochi, per non essere costretto a condividerli con un “estraneo”. Pian piano i gatti sentiranno curiosità gli uni con gli altri e inizieranno ad avvicinarsi. Con una buona socializzazione, nascerà un rapporto positivo e pacifico.

Come aiutare il nuovo gatto ad adattarsi in casa?

Durante i primi giorni è piuttosto comune che il gatto si nasconda e non si faccia vedere per varie ore, evitando qualsiasi rapporto con gli altri abitanti della casa. In questa fase sarebbe un errore cercare di forzarlo a uscire o a farsi accarezzare.

Dopo qualche tempo, il nuovo gatto inizierà ad abituarsi al nuovo ambiente. Questo è il momento perfetto per “invitarlo” a giocare e a scoprire gli altri ambienti della casa.

Sottolineiamo che non esiste un momento corretto o prestabilito per questo passaggio: ogni gatto è diverso e ha una personalità propria. Rispettate il tempo necessario al vostro nuovo gattino per tirar fuori la fiducia e la sicurezza necessarie ad esplorare i dintorni.

Nuovo gatto sul davanzale di casa.

Come proprietari responsabili, non obbligheremo mai il gatto a interagire controvoglia, né lo riprenderemo se non lo fa. Per contribuire al massimo al suo processo di adattamento, dovremo stimolare la sua curiosità e dimostrare che può confidare in noi.

Consigli per aiutare il nuovo gatto ad integrarsi

Di seguito vi diamo qualche consiglio per aiutare il vostro nuovo gatto ad integrarsi in casa:

1.Arricchimento ambientale

I gatti sono animali straordinariamente intelligenti e, sebbene adorino i pisolini, amano anche giocare e mettere alla prova i loro sensi. Anche dentro casa dobbiamo permettergli di mantenere attivi il corpo e la mente, per sviluppare a pieno le loro abilità cognitive, emotive e sociali.

Un ambiente arricchito porta il gatto ad esprimersi, divertirsi e sentirsi il benvenuto. Tutto questo lo aiuterà anche a mantenere un peso ideale e a mantenersi in forma mentalmente, evitando problemi di comportamento e altri sintomi legati allo stress o alla noia.

2.Dedicategli del tempo

Anche se sono gatti indipendenti, i gatti amano e hanno bisogno dell’attenzione e della compagnia dei loro padroni. Inventatevi qualche gioco di intelligenza da fare con loro per divertirvi insieme e stimolare la loro mente.

Vi consigliamo inoltre di ritagliarvi del tempo speciale per educare il vostro gatto. Al contrario del falso mito secondo cui i gatti non possano essere addestrati, i felini rispondono molto bene al rinforzo positivo. Con pazienza e costanza, è possibile insegnargli le regole della casa, alcuni ordini base e persino qualche mossa divertente.

Terapiafelina.com. Manual básico para el adoptante de gatos. Extraído de: https://www.terapiafelina.com/Manual_adoptantes_gato.pdf

cardonavonhofe.com. Un gatito en casa. Extraído de: http://www.cardonavonhofe.com/index_htm_files/Un%20gatito%20en%20casa.pdf