Palle di pelo nello stomaco del coniglio: cosa fare?

La comparsa di palle di pelo nello stomaco dei conigli può portare a un grave problema di salute. In questo articolo scoprirete cosa fare per evitare la formazione di tricobezoari in questi animali.
Palle di pelo nello stomaco del coniglio: cosa fare?

Ultimo aggiornamento: 15 novembre, 2021

I conigli sono animali molto ordinati e si leccano spesso per mantenere il proprio pelo pulito. Tuttavia, troppe toelettature hanno i loro svantaggi, come la formazione di palle di pelo nello stomaco del coniglio.

Come i felini, questi animali trascorrono molto tempo a pulirsi ogni giorno. Per questo motivo è abbastanza comune che questo animale ingerisca molti peli morti. Prevenire questa situazione e aiutarli a eliminare le palle di pelo è essenziale per la salute dei conigli, e in questo articolo vi mostriamo come farlo.

Cosa sono le palle di pelo nello stomaco di un coniglio?

Le palle di pelo, note anche come tricobezoari, sono masse solide composte da peli che possono formarsi in qualsiasi parte dell’apparato digerente dell’animale. Questo accumulo è prodotto dal coniglio stesso, perché quando si pulisce ingoia involontariamente i peli morti.

Le palle di pelo nello stomaco del coniglio sono un problema potenzialmente serio. Questo perché tale formazione può accumularsi nel tratto intestinale e nello stomaco, causando un’ostruzione. Il problema si aggrava se si tiene conto anche del fatto che i conigli non sono in grado di vomitare.

I gatti hanno meno difficoltà ad espellere le palle di pelo, dal momento che possono vomitarle.

Tuttavia, gli esperti ricordano che i tricobezoari non vanno confusi con la stasi gastrointestinale. La stasi gastrointestinale provoca un rallentamento del cibo che passa per il tubo digerente, ma non è causata da un’ostruzione fisica come le palle di pelo. Si manifesta per via di un cambiamento nei batteri gastrointestinali dell’animale.

Spesso, la maggior parte del pelo che i conigli ingeriscono attraversa il tratto intestinale e viene espulso con le feci. Per mantenere questo equilibrio, è essenziale che questi animali abbiano una dieta ricca di fieno e altri alimenti che forniscono loro fibre.

In caso contrario, si formeranno palle di pelo nello stomaco del coniglio e servirà l’intervento del proprietario. Per poter intervenire in tempo, la cosa più importante è fare attenzione ai sintomi. Ve li mostriamo nelle righe seguenti.

Un coniglio sulla barella del veterinario.

Sintomi delle palle di pelo nei conigli

Alcuni dei segni che possono indicare che il vostro coniglio ha delle palle di pelo nello stomaco sono i seguenti:

  • Perde l’appetito e smette di mangiare.
  • Non defeca regolarmente, anche per giorni.
  • Ha l’addome gonfio.
  • Gli escrementi hanno dei peli attaccati.
  • Si mostra apatico.
  • Rifiuta di muoversi.
  • Mostra segni di dolore addominale.

Nel caso notiate uno di questi sintomi, dovreste andare immediatamente in un centro veterinario, preferibilmente uno specializzato in animali esotici. I tricobezoari potrebbero non essere la causa scatenante, ma ognuno di questi sintomi indica che qualcosa non va nella salute del coniglio.

Come prevenire le palle di pelo nei conigli

Le palle di pelo nello stomaco del coniglio possono essere prevenute seguendo alcuni suggerimenti. Ve li mostriamo di seguito, quindi vi consigliamo di proseguire con la lettura.

Cibo e acqua

Se si vuole evitare la formazione di tricobezoari nei conigli, un’alimentazione corretta è fondamentale. La dieta di questo animale dovrebbe essere ricca di fibre e povera di carboidrati.

Il fieno sarà la base principale della sua dieta, ma è necessario includere frutta e verdura fresca ogni giorno. Tra la frutta, in questi casi ananas e papaya sono molto utili, purché vengano somministrati in piccoli pezzi 1 o 2 volte a settimana.

Oltre a questo, è fondamentale mantenere il coniglio ben idratato. Una buona idratazione giova al suo tratto intestinale e facilita il movimento e l’espulsione delle palle di pelo, poiché per via dell’umidità vengono espulse più facilmente.

Spazzolatura regolare

Spazzolare regolarmente il pelo del vostro animale domestico aiuterà a rimuovere i peli morti che non verranno di conseguenza ingeriti. Le spazzole da utilizzare dipenderanno dal tipo di pelo del coniglio, anche se quelle metalliche sono solitamente le più efficaci per rimuovere i peli morti.

Durante i periodi della muta, bisognerebbe spazzolare il coniglio più spesso del solito. Bisogna fare molta più attenzione in questa fase, poiché la caduta dei peli sarà più abbondante e l’animale avrà molta più probabilità di ingoiare dei peli quando si pulisce.

Esercizio e giochi

L’attività fisica favorisce la mobilità gastrointestinale, nonché la digestione dell’animale. Portare il coniglio fuori dalla gabbia ogni giorno per diverse ore e lasciarlo correre in un ampio spazio lo aiuterà in questo senso, così come aiuterà la sua salute in generale. Allo stesso modo, fornirgli dei giocattoli appropriati arricchirà la sua attività quotidiana.

Ambiente tranquillo e salubre

Lo stress nei conigli può portare alla caduta del pelo. Pertanto, fornire all’animale un ambiente tranquillo e salubre aiuterà il coniglio a rimanere mentalmente stabile.

Si consiglia di assegnargli un luogo tranquillo in casa dove possa riposare, lontano da rumori e possibili predatori (altri animali domestici). Inoltre, la temperatura della stanza dovrà essere adeguata e così come la loro gabbia dovrà essere mantenuta sempre pulita.

Cosa fare in caso di palle di pelo nello stomaco del coniglio

I metodi di prevenzione sopracitati possono essere utili anche nel momento in cui si rileva che il coniglio ha una palla di pelo nello stomaco. Tuttavia, è essenziale che venga consultato un veterinario, poiché nel caso di un’ostruzione grave, l’animale dovrà probabilmente subire un intervento chirurgico.

Oltre a tutto ciò che è stato detto, esiste un integratore alimentare molto efficace quando si tratta del trattamento dei tricobezoari. Si tratta del malto per conigli e nell’ultima sezione dell’articolo vi diremo in cosa consiste.

Cos’è il malto per conigli?

Il malto per conigli è una pasta densa a base vegetale che potete acquistare nei negozi di animali. Viene venduto in tubetti, come se fosse un dentifricio, facilitandone il dosaggio.

Il malto viene spesso usato nei conigli adulti. Per il suo dosaggio, l’ideale è consultare un veterinario o seguire le raccomandazioni del produttore. Tuttavia, normalmente va somministrato da una a 2 volte a settimana in periodi normali, aumentando a 3 o 4 volte nelle fasi di muta.

Tenete presente che non ha un sapore molto gradito dai conigli. Cospargere un po’ di malto sopra il cibo non è una buona idea, poiché l’animale potrebbe rifiutarlo. In genere si consiglia di spalmare un po’ di malto sulla zampa del coniglio. Quando lo sentirà addosso, vorrà liberarsene e non potrà fare altro che leccarlo via.

I boli di pelo nello stomaco del tuo coniglio sono molto dannosi.

I conigli affetti da un gran numero di tricobezoari o da qualsiasi altro composto che ostruisce il loro tratto intestinale avranno seri problemi se non si agirà per tempo. Affidare la loro salute a un professionista sarà essenziale per evitare che ciò accada, quindi non tardate ad andare dal veterinario se rilevate uno dei sintomi sopracitati nel vostro animale domestico.

Potrebbe interessarti ...
12 sintomi che un coniglio è malato
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
12 sintomi che un coniglio è malato

Il comportamento di questi piccoli mammiferi è difficile da decifrare. I sintomi che un coniglio è malato possono passare inosservati.