Pavone: alla scoperta dell’uccello più affascinante del mondo

· 12 settembre 2018
Le femmine scelgono l'esemplare la cui coda è più grande, con colori più appariscenti, con piume più spesse o più sane e che è in grado di completare la danza nel miglior modo possibile.

Sapevate che il pavone maschio è quello che fa la ruota, mostrando una coda coloratissima? La femmina, al contrario, ha un piumaggio molto meno attraente. Ma questa è solo una delle curiosità di cui vi parleremo in questo articolo, dedicato all’uccello più bello e affascinante del mondo: il pavone.

Habitat e comportamento del pavone

Adorato e venerato dagli uomini fin dai tempi antichi per la sua coda policromata, il pavone (noto anche come pavone blu o pavone indiano) è un uccello appartenente all’ordine dei galliformi. ​​E’ nativo di paesi dell’Asia meridionale, in particolare India e Sri Lanka.

Vive in regioni fino a 2.000 metri di altezza e preferisce foreste umide o secche, ma può adattarsi a aree vicine alle coltivazioni agricole, purché abbia grandi quantità d’acqua.

È un uccello onnivoro, la cui dieta consiste in semi, bacche, frutta, piante, insetti e piccoli rettili.

Coppia di pavoni si toccano i becchi

Nidifica sulla terra creando un buco che poi ricopre con foglie e rami. A differenza di altri uccelli, il pavone non è monogamo: un maschio può avere un ‘harem’ con un massimo di sei femmine. Dopo l’accoppiamento, la femmina di pavone è in grado di deporre circa otto uova, di color marrone chiaro, che verranno covate per circa un mese,

Dimorfismo sessuale nel pavone

Ci sono diverse differenze che possiamo osservare tra maschi e femmine. Per cominciare, le dimensioni. Pensate che i maschi possono misurare 115 centimetri dalla coda al becco, (225 centimetri fino all’estremo della coda) e pesare ben 6 chili. Le loro compagne, al contrario, non superano i 95 centimetri di lunghezza e, in età adulta, sfiorano i quattro chili di peso.

Il piumaggio è anche un’altra delle principali differenze tra i sessi. Il maschio possiede un collo di colore blu luminoso, con sfumature verdi sulla testa. Il suo becco è di colore argento, con piume bianche e verdi sul muso. Il dorso presenta tonalità dal nero al verde, con riflessi di rame e bronzo.

Le piume della coda “vera” o primaria sono di colore marrone scuro. Il livello superiore, che può espandersi completamente e formare la famosa “ruota”, ha colori e motivi molto affascinanti e include quei caratteristici “occhi” di tre colore: verde, arancione e blu.

Le femmine, per favorire la loro sopravvivenza, sono meno appariscenti. Hanno testa marrone, con muso e torace di colore bianco. Anche se hanno una coda come i maschi, il piumaggio è color castano e con bordi verdi.

Femmina e maschio di pavone

La parte più sorprendente del corpo delle femmine è il collo, che presenta una tonalità di verde metallizzato. Per il resto, il corpo è di colore marrone, nero o grigio scuro, senza penne nella coda secondaria.

Il corteggiamento del pavone

Sicuramente vi sarete sempre chiesti come mai i maschi abbiano quella coda così colorata e sorprendente. E, al contrario, perché le femmine ne siano sprovviste. A differenza di quanto accade negli esseri umani, in cui sono le donne che fanno uso di trucco e colori per attirare l’attenzione e risultare più belle – in molte specie di uccelli è l’esemplare maschio a sfruttare queste armi della seduzione. Ci sono volatili che ingrossano petto e collo, altri che drizzano le penne, altri ancora fanno a gara di canto. Il pavone non è da meno e, come sapete bene, fa la ruota.

Quando inizia la stagione riproduttiva, il maschio si avvicina a una delle femmine scelte e apre la coda a ventaglio, con l’obiettivo di impressionare la futura partner. Possono aprirla e chiuderla tutte le volte che lo desiderano, in una sorta di rituale di accoppiamento, finalizzato ad attirare le femmine.

Le femmine scelgono l’esemplare la cui coda è più grande, con colori più appariscenti, con piume più spesse o più sane e che è in grado di completare la danza nel miglior modo possibile.

Sebbene lo stesso maschio si riproduca con diverse femmine ogni stagione, deve attirare l’attenzione delle sue “amanti”. Ecco spiegato come mai il dimorfismo sessuale è così pronunciato in questa specie.

Chiudiamo con un’altra curiosità interessante. Solamente quando raggiungono la maturità sessuale, i pavoni maschi presentano quella coda colorata e famosa. Prima di raggiungere l’età adulta, quindi, le loro piume sono uguali a quelle della femmina.