Perché i gabbiani sono uccelli marini?

· 2 settembre 2018
I gabbiani sono uccelli dotati di zampe palmate appartenenti alla famiglia dei laridi. Vivono principalmente in zone marine.

I gabbiani sono uccelli di mare che popolano quasi tutti i continenti. Sono molto diffusi e conosciuti in tutto il mondo. In effetti, è molto difficile pensare a un gabbiano in un altro luogo che non sia vicino a foci, porti e località costiere. Ma come mai i gabbiani sono uccelli marini? In questo articolo vi sveleremo tutto ciò che c’è da sapere su questi affascinanti volatili.

Gabbiani: caratteristiche fisiche e tassonomia

I gabbiani sono uccelli dotati di zampe palmate appartenenti alla famiglia dei laridi. Allo stato attuale, si conoscono più di 40 specie di questa varietà di uccelli e abitano principalmente sulle coste di Europa e Americhe. Hanno un corpo compatto e snello, con ali lunghe e forti. Un gabbiano adulto di solito misura tra i 27 e gli 80 centimetri dal becco alla coda.

Il becco è forte e robusto con sfumature di giallo o arancione. Come curiosità, le sue zampe allungate hanno una membrana che collega le dita palmate e permette loro di muoversi agevolmente sulle acque.

Questi uccelli subiscono varie trasformazioni nel loro piumaggio quando raggiungono l’età adulta. Nelle loro penne predominano i colori bianco e grigio, e hanno piccole macchie nere sulle ali o sulla testa.

Gabbiano vola visto di profilo

Lo spessore del piumaggio non consente loro di volare su una superficie piana senza l’aiuto del vento né di immergersi nell’acqua. Tuttavia, le ali hanno una struttura perfetta per planare e per consentire al gabbiano di mostrare una grande agilità durante il volo. Anche se sarebbero in grado di farlo, questi uccelli di solito non volano per lunghe distanze né raggiungono sorprendenti altezze, come falchi o aquile.

Perché diciamo che i gabbiani sono uccelli marini?

Siamo abituati ad associare i gabbiani al mare e la maggior parte delle specie vive vicino alla costa. Come abbiamo detto, il loro corpo è progettato per planare e muoversi sull’acqua. Queste specie possono vivere fino al 95% della loro vita sugli oceani e si riposano sul continente solo nel momento in cui devono deporre le uova.

Nonostante siano animali marini, ci sono anche specie di gabbiani che si nutrono e nidificano nel continente, lontano dal mare. Queste specie più rare di solito raggiungono l’interno seguendo i corsi dei fiumi.

Tutte le specie di gabbiani hanno bisogno di vivere in aree con buona disponibilità di vento. Altrimenti, non sarebbero in grado di decollare, di trovare cibo e diventerebbero vulnerabili rispetto a possibili predatori. Si trovano in tutti i continenti, ma vivono principalmente lungo il continente americano e sulle coste dei mari europei.

Inoltre, il gabbiano è uno degli uccelli che si adatta meglio alla convivenza con gli esseri umani. Sono in grado di vivere vicino ai porti, in zone umide artificiali, come dighe, laghi, bacini, foci di fiumi e persino presso discariche a cielo aperto.

Gabbiano vola in cielo

Cosa mangiano i gabbiani?

Come la maggior parte degli uccelli, i gabbiani mantengono una dieta variata nel loro habitat naturale. Le loro abitudini alimentari sono piuttosto opportunistiche e variano in base alla disponibilità di cibo, al clima o all’ambiente.

Quando abitano nelle vicinanze di mari e fiumi, di solito catturano pesci, insetti, molluschi, crostacei, vegetali e vermi. Inoltre, possono anche rubare le uova ad altri uccelli che nidificano vicino alla costa. Le specie che abitano all’interno, possono avvicinarsi ai fiumi per nutrirsi o cercare prede su alberi, rocce o montagne.

Quando il cibo scarseggia, i gabbiani possono adottare abitudini alimentari di ripiego, cibandosi di carcasse e carogne, come gli avvoltoi. Una soluzione di emergenza, evidentemente, che sfrutta ciò che altri uccelli, in special modo rapaci, lasciano indietro.

Negli ultimi anni è stato possibile apprezzare la presenza dei gabbiani anche in grandi città, come Roma. Qui, questi uccelli di mare si sono gradualmente adattati alle abitudini umane. Si cibano dei resti della pesca o dei mercati, non disdegnando anche gli scarti organici che affiorano nella normale spazzatura. Le discariche delle grandi città spesso rappresentano una fonte sicura di cibo per questi animali.

Abitudini dei gabbiani

Sebbene possano adottare abitudini solitarie, in genere formano colonie per aumentare le loro possibilità di sopravvivenza. Sono uccelli intelligenti che mantengono una struttura sociale propria e dimostrano un sofisticato sistema di comunicazione. Inoltre, sono animali territoriali e l’intera comunità è responsabile della difesa del proprio ambiente.

Nella stagione riproduttiva, maschi e femmine si riuniscono su spiagge, alvei fluviali o paludi. I gabbiani sono uccelli marini monogami. Una volta scelto il partner, lo mantengono per tutta la vita e condividono la responsabilità di prendersi cura dei piccoli. Costruiscono nidi semplici, con rami ed erba, di solito sulle scogliere, vicino al mare.