Perché i canarini cantano? Questione di ormoni

12 dicembre, 2020
I canarini cantano per diverse ragioni, ma principalmente perché sono integrati in un meccanismo di selezione sessuale. Il testosterone e la morfologia del loro cervello consentono la comparsa di canti complessi.

I canarini (Serinus canaria domestica) sono il gruppo di uccelli domestici allevati come animali da compagnia più diffusi al mondo. Infatti, competono per il primo posto con una sola specie: il parrocchetto ondulato (Melopsittacus undulatus). Sono uccellini noti per i loro bellissimi vocalizzi. Ma perché i canarini cantano?

Questi carismatici ed energici uccelli accompagnano l’essere umano fin dal XVII secolo, quando vennero esportati dalle isole Canarie e condotti in Europa da marinai spagnoli. I loro prezzi erano proibitivi e la loro presenza in qualunque corte rappresentava un simbolo di potere e ricchezza.

Molti tutori scelgono questo uccello, quando decidono di acquistare un volatile, perché il suo canto caratteristico è in grado di rallegrare qualunque casa. Eppure, sapreste dire perché i canarini cantano? In questo articolo vi offriamo la risposta.

Il canto dei canarini

Per prima cosa, è necessario sapere quali sono le caratteristiche principali che definiscono il canto dei canarini. Questo uccello emette cinguettii (suoni acuti e prolungati, dotati di rapidi cambiamenti ascendenti e discendenti) con il becco chiuso, gonfiando la gola in modo molto peculiare.

D’altra parte, i canarini aprono il becco per emettere determinati suoni dal tono “metallico”, che variano in acutezza da individuo a individuo. Questa è la parte del canto maggiormente percepibile, con la quale tutti noi abbiamo familiarità.

La sofisticatezza delle tonalità di questo piccolo animale ha incoraggiato la comparsa di diverse società, che organizzano concorsi di canto basati su regole molto specifiche. In base al tipo di tonalità, è possibile distinguere diverse varianti di canarino:

  • Chopper: cantano in modo stridente, con toni troncati e il becco semiaperto. Vengono normalmente selezionati per le loro caratteristiche fisiche (dimensioni, colore e portamento), più che per i loro attributi sonori.
  • Roller: producono vocalizzazioni più morbide, caratterizzate dalla presenza di cinguettii, perché di solito non aprono molto il becco, quando cantano. Si tratta dei canarini da canto in senso stretto, dal momento che le loro vocalizzazioni risultano molto gradevoli all’orecchio e sono la varietà maggiormente presentata in concorsi e competizioni.
  • Warbler: durante il loro canto, creano diverse combinazioni di suoni.

Come possiamo comprendere dalla lettura di queste righe, il mondo del canto dei canarini nasconde una sofisticatezza maggiore di quanto si potrebbe pensare in un primo momento. Qual è, però, il significato evolutivo di vocalizzazioni così acute?

Coppia di canarini.

Perché i canarini cantano?

In primo luogo, è necessario segnalare che anche le femmine dei canarini emettono vocalizzazioni, ma queste ultime non vengono considerate canore, dal momento che si tratta di cinguettii troncati, che non vengono mai emessi in maniera sostenuta e che non presentano variazioni all’interno delle proprie strofe.

Quindi, possiamo affermare che solamente i maschi producono il canto al quale siamo tanto abituati. Questo fenomeno, dal punto di vista evolutivo, rappresenta un esempio di dimorfismo sessuale comportamentale, dal momento che uno solo dei due sessi presenta il tratto descritto.

Di conseguenza, possiamo intuire perché i canarini maschi cantano: per cercare le femmine e delimitare i territori. Questa affermazione è facilmente dimostrabile, dal momento che molti canarini maschi riducono drasticamente la frequenza del loro canto, quando una femmina si introduce nel loro spazio di volo.

Inoltre, grazie ad alcuni esperimenti è stato possibile scoprire che la somministrazione dell’ormone del testosterone (essenziale per definire i tratti del sesso maschile) in femmine di canarino le induce a cantare proprio come farebbe un maschio.

Questo fenomeno è spiegabile grazie al fatto che, nelle femmine, i nuclei cerebrali del controllo del canto crescono fino al 90%, in seguito alla somministrazione dell’ormone.

Questi dati sostengono ancor più la teoria secondo la quale le vocalizzazioni rispondono a una funzione riproduttiva, dal momento che il testosterone codifica la capacità cerebrale di canto del canarino in base al suo sesso.

Il 95% delle femmine di canarino non emettono quasi nessun tipo di suono, mentre quelle che lo fanno basano le proprie vocalizzazioni su cinguettii troncati.

Canarino che canta in una gabbia.

Perché i canarini cantano: una questione di ormoni

Quindi, alla domanda: “Perché i canarini cantano?” possiamo rispondere chiaramente: gli ormoni sessuali consentono lo sviluppo di diversi nuclei cerebrali, che rendono possibile l’emissione di vocalizzazioni per attrarre le femmine.

Ciononostante, questo non significa che i canarini maschio cantino in modo continuo. Questi uccelli smettono di emettere vocalizzazioni nel periodo della muta delle piume, oppure a causa dello stress, della presenza di malattie parassitarie o per molte altre ragioni. Il canto è una delle tante caratteristiche di questo bellissimo animale, ma, naturalmente, non è l’unica.

  • Nottebohm, F. (1980). Testosterone triggers growth of brain vocal control nuclei in adult female canaries. Brain research189(2), 429-436.