Perché il mio cane zoppica?

Se, al momento di fare una passeggiata, il cane inizia a zoppicare, è normale allarmarsi, così come nel caso in cui lo faccia da un po' di tempo. Scoprite qui i motivi.
Perché il mio cane zoppica?
Sara González Juárez

Scritto e verificato da lo psicologo Sara González Juárez.

Ultimo aggiornamento: 28 settembre, 2022

Quando un cane zoppica, come potete immaginare, le cause possono essere migliaia: lesioni, problemi muscolari, nervosi, artrite ecc. Ciononostante, è possibile scoprire da dove proviene il dolore attraverso vari segnali, come il momento di insorgenza del dolore o l’esame obiettivo.

Raccogliere tutte queste informazioni non sarà solo utile per voi, ma aiuterà il veterinario che cura il vostro cane durante il colloquio diagnostico. Pertanto, non perdetevi le prossime righe, perché contengono informazioni preziose. Iniziamo.

Cos’è la zoppia?

Chi più chi meno, ha visto qualcuno zoppicare; che sia un cane, un uomo o qualsiasi altra specie dotata di arti. Tuttavia, è utile definire questo problema, perché è possibile che venga confuso con altri problemi di mobilità come la mancanza di coordinazione durante la deambulazione.

La zoppia non è una malattia in sé, ma piuttosto un sintomo di un problema sottostante. A causa di ciò, il cane eviterà di sostenere la zampa quando cammina (o di sostenerla il meno possibile), dando origine ad un’andatura caratteristica e facilmente riconoscibile. A causa del dolore, si osserva una specie di inciampo ogni volta che deve appoggiare il peso su quella zampa.

Due cani che fanno una passeggiata.

Perché il mio cane zoppica?

Quali sono le cause alla base di una zoppia? Ebbene, come si diceva all’inizio, possono essercene molte. Per dargli un ordine, le classificheremo in base alla comparsa: improvvisa o cronica.

Zoppia di comparsa improvvisa

Una zoppia che compare all’improvviso e in modo visibile viene denominata acuta. Ciò significa che il cane inizia a zoppicare o a non sostenere la zampa all’improvviso, senza che ciò sembri essere il risultato di un processo logico. Le possibili cause di ciò sono le seguenti:

  • Corpi estranei presenti nei cuscinetti o tra le dita: schegge, spighe, vetro, ecc.
  • Unghia rotta: in questo caso potreste anche trovare del sangue.
  • Ferite ai cuscinetti o alle dita (senza corpo estraneo).
  • Distorsioni: distorsioni da caduta, movimenti bruschi, ecc.
  • Fratture (se il cane ha avuto un incidente di recente).
  • Lussazione di un osso.

Il cane zoppica da molto tempo e ora risulta molto evidente

Questo è ciò che viene chiamato decorso cronico, in questo caso della malattia o della lesione alla base della zoppia. È possibile che questo sintomo sia stato molto lieve all’inizio, ma invece di scomparire è diventato sempre più evidente. In questi casi, le cause sono diverse e più gravi:

  • Problemi muscolari che sono diventati cronici, come distorsioni non trattate.
  • Tendinite.
  • Artrosi o altre malattie degenerative delle articolazioni.
  • Condizioni ossee, come panosteite o osteoporosi.
  • Rottura dei legamenti.
  • Displasia del gomito o dell’anca.
  • Artrite.
  • Tumori (come cisti interdigitali o osteosarcoma).
  • Unghie cresciute eccessivamente, che si infilano nella pelle o nei cuscinetti.

Come potete vedere, questi problemi richiedono una soluzione più a lungo termine e per alcune non c’è niente da fare, oltre alla somministrazione di cure palliative. Inoltre, in questo elenco troviamo solo i problemi cronici più comuni alla base della zoppia, ma ne esistono molti altri. Cosa fare, allora, se viene rilevata una zoppia? Vediamolo di seguito.

Cosa devo fare se vedo che il mio cane zoppica?

È logico che vi allarmiate se il vostro cane inizia a zoppicare, sia che lo lo faccia all’improvviso o che vada avanti da un po’ e stia peggiorando. In questi casi, i passaggi da seguire sono semplici:

  • Controllate il vostro cane: controllate se la zampa ha qualcosa di conficcato, osservate come cammina, se l’angolazione del passo è corretta, ecc. Se è passato un po’ di tempo ed è peggiorato, toccategli le articolazioni, cercate di ricordare da quanto tempo sta così e di capire se sta soffrendo.
  • Andate dal veterinario: questo è il passaggio fondamentale. Quanto descritto sopra serve a raccogliere informazioni rilevanti da riportare al professionista affinché possa procedere nel miglior modo possibile.

A seconda delle caratteristiche della zoppia, possono essere necessari degli esami, come ad esempio la radiografia. Sarà il veterinario a deciderlo in base a ciò che osserva e a ciò che gli direte, quindi assicuratevi di andare il prima possibile.

Come prevenire gli incidenti che causano zoppia

Cane su un prato.

Infine, ricordate che, anche se gli incidenti sono inevitabili, potete sempre cercare di ridurre la possibilità che accadano. Per farlo, ricordate sempre di evitare le zone d’erba alta nei periodi in cui vi si possono trovare spighe, così come i luoghi pericolosi e scoscesi se lo portate in campagna.

Non perdete mai di vista il vostro cane se lo lasciate libero.

Infine, di fronte alla minima zoppia, recarsi dal veterinario è fondamentale. In certi casi sarete in grado di rimuovere l’oggetto che è rimasto incastrato nella zampa e di risolvere così il problema, ma se questo sintomo persiste per più di un giorno, sarà necessario andare da un veterinario, che sia lieve o meno. Ricordate che, data la possibilità di un problema cronico, essere tempestivi nell’inizio del trattamento è l’unica cosa che garantirà al vostro compagno peloso una buona qualità di vita.

Potrebbe interessarti ...
Musica rilassante per cani ansiosi
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Musica rilassante per cani ansiosi

L'uso della musica rilassante è un ottimo trattamento alternativo per i cani ansiosi. Scoprite di più sull'argomento qui.



  • Nejad, M. R. E., Vafaei, R., Masoudifard, M., Nassiri, S. M., & Salimi, A. (2019). Aggressive chondroblastic osteosarcoma in a dog: A case report. In Veterinary Research Forum (Vol. 10, No. 4, p. 361). Faculty of Veterinary Medicine, Urmia University, Urmia, Iran.
  • Dar, S. H., Haridos, P. R., Ramamurthy, J., Shafiuzama, M., & George, R. S. (2021). Carpal valgus with elbow sub-luxation secondary to trauma and its surgical treatment in a Labrador dog. Indian Journal of Veterinary Surgery42(2), 148-149.
  • Schirle, S. (2009). Recurring limping of a female dog-a Silicea-case. Zeitschrift für Ganzheitliche Tiermedizin23(1), 4-7.