Perché le feci del mio cane sono gialle?

Quando il nostro cane sta male a causa di una patologia o una malattia, il suo corpo ci invia dei segnali. Le feci, ad esempio, sono un comune segnale che forse c’è qualcosa che non va nell’organismo del nostro animale. Se avete notato delle feci giallastre, potreste esservi chiesti a cosa siano dovute. Possono essere il segnale di un malfunzionamento dell’organismo del nostro piccolo amico? Nell’articolo di oggi affronteremo insieme questo tema.

Cosa indicano le feci gialle?

paura-del-veterinario

Di solito le feci gialle sono la conseguenza di un problema al sistema digestivo, come ad esempio un’irritazione o un’infezione. A renderle gialle è una sostanza mucosa che funge da lubrificante e che fa sì che le feci riescano a fuoriuscire dal corpo con più facilità.

Questa sostanza, tuttavia, dovrebbe essere trasparente e non gialla. Se notate una tonalità giallognola, dunque, sicuramente qualcosa non va nel sistema digerente del vostro cane. Quanto più acceso sarà il colore delle feci, più grave sarà il problema.

Talvolta le feci gialle possono essere sintomo di un’allergia a qualche alimento o di un’ostruzione del tratto intestinale. Per questo, prima di allarmarvi, consultate sempre il veterinario, affinché possa determinarne la causa.

Ecco elencate di seguito altre cause alla base delle feci giallognole:

Giardia

Si tratta di un’infezione intestinale causata dai parassiti protozoi. Quando l’animale ingerisce un uovo del parassita, perché mangia qualcosa per strada oppure a causa di un alimento contaminato, l’uovo si può aprire nel suo stomaco liberando un trofozoita.

I trofozoiti sono la forma attiva dei parassiti, ovvero l’elemento che attacca e genera infezioni. In questo caso, aderiscono alla parete intestinale del cane per poi dividersi e unirsi alle sue feci, rendendole di colore giallo. Gli escrementi saranno inoltre maleodoranti, viscosi, pallidi e unti. 

Diarrea

La diarrea è un’altra possibile causa delle feci gialle. Quando gli escrementi del cane assumono questa tonalità, può voler dire che fuoriescono troppo velocemente dall’intestino. Se la diarrea si presenta di questo colore, l’animale potrebbe essere intollerante ad alcuni alimenti, ed è per tanto consigliabile cambiare la sua dieta.

Esistono medicine apposite per trattare alcune malattie che generano la diarrea con feci gialle. Per citarne alcuni, il trattamento contro la parvovirosi canina o le pasticche contro i disturbi al pancreas.

L’età del cane

Quando un cucciolo di cane assume una quantità eccessiva di latte, potrebbe espellere delle feci giallognole. Normalmente non si tratta di nulla di preoccupante, tuttavia questo potrebbe anche generare un’infezione. È consigliabile trattare il problema il prima possibile.

Se il vostro cane è molto anziano, il suo sistema di difesa contro malattie ed infezioni potrebbe non funzionare più a dovere; se espelle escrementi di colore giallo, portatelo subito dal veterinario.

Le feci gialle non sono, tuttavia, l’unico sintomo che ci indica che qualcosa non va.

Altre problematiche che si manifestano attraverso le feci

Oltre alle feci giallognole, esistono anche altre anomalie legate agli escrementi dei cani che possono suggerirci che qualcosa non va. Per esempio, tracce di sangue nelle feci.

In questo caso il pericolo può essere ben più grave rispetto al caso delle feci gialle, ed andrà trattato con maggior urgenza.

Si potrebbe infatti trattare di tumore, e si raccomanda dunque di recarsi il prima possibile dal veterinario.

La presenza di sangue negli escrementi può essere dovuta anche ad altri motivi meno allarmanti, come ad esempio:

cane-malato

  • Intolleranza a determinati alimenti
  • Parassiti
  • Parvovirus
  • Assunzione eccessiva di cibo
  • Gastroenterite emorragica. Non molto comune, ma può capitare.
  • Ferite rettali. Possono essere dovute ad attacchi inferti da altri cani, allo sfregamento eccessivo con il terreno o alla stessa defecazione.
  • Stress. Una dei modi in cui il vostro cane può somatizzare lo stress, è proprio attraverso le feci contenenti tracce di sangue.

In ogni caso, si consiglia sempre di tenere sotto costante controllo gli escrementi del vostro animale. Soltanto così potrete scoprire se c’è un problema che lo sta minacciando.

È bene non prendere alla leggera nessun’anomalia, neanche quella apparentemente più insignificante.