Pesce rosso: caratteristiche, alimentazione e cure

19 Settembre 2019
Il pesce rosso è un’animale domestico molto popolare grazie al suo colore sgargiante e alla semplicità della sua gestione. Se ve ne prendete cura nel modo giusto riuscirete a farlo vivere per diversi anni.

Quando si cerca un animale domestico per bambini, i pesci sono spesso la prima scelta. Con loro i bambini imparano a prendersi cura e a godere della presenza di un altro essere vivente, oltre che a comprendere tutte le responsabilità che esistono dietro la gestione di un animale. Da questo punto di vista, il pesce rosso è in assoluto uno dei pesci più comuni, ed è importante conoscerne caratteristiche e attenzioni.

Scopriamo in questo articolo le caratteristiche del pesce rosso.

Origini del pesce rosso

Il pesce rosso, appartenente alla famiglia dei Cyprinidae e conosciuto anche come carassio dorato, è uno dei pesci più comuni in tutti gli acquari del mondo. Non a caso è una delle specie più catturate e costretta alla vita in cattività.

L’origine di questo pesce appartiene alla Cina, dove non vennero creati solo per il consumo umano, ma anche per essere addomesticati. Ad oggi, sono parte integrante di tantissimi acquari.

Nell’antica Cina era molto comune la cattura del pesce rosso allo scopo di farlo crescere in cattività. Da allora è nata l’usanza di costruire gli acquari in cui, al momento della riproduzione, incrociare diverse specie di pesci. È durante questi esperimenti che si è ottenuta la mutazione ad oggi più comune, quella rossa, che si distacca dalla normale colorazione tipica degli esemplari che abitano nel fondo marino.Il pesce rosso

Caratteristiche del pesce rosso

Dimensione e colore

Le dimensioni del pesce rosso possono variare considerevolmente da una specie a un’altra. Partendo dai 10 centimetri di lunghezza, alcune specie arrivano addirittura a misurarne 60 o 90.

Per quanto riguarda la colorazione, i pesci rossi più comuni sono di colore giallo e arancio molto brillanti. Da qui, il nome della specie. In alcuni casi possono avere anche delle piccole macchie di colore bianco.

Aspettativa di vita

L’aspettativa di vita del pesce rosso è abbastanza alta. Possono infatti arrivare a vivere tra i 15 e i 40 anni circa. Questo dato non cambia se l’animale è in libertà o si trova in cattività, purché riceva le attenzioni necessarie.

Peso

Il peso è un altro aspetto profondamente influenzato dalla specie. Il pesce rosso più piccolo pesa attorno agli 0.3 chili mentre il più grande 30. Il trovarsi in un acquario influisce non poco sulla dimensione del pesce rosso, vista la limitata disponibilità di spazio che ne pregiudica uno sviluppo libero.

Comportamento

Il comportamento del pesce rosso è uno degli aspetti che ha maggiormente contribuito a renderlo tanto popolare come animale domestico, vista la sua indole tranquilla che gli permette di convivere tranquillamente con altre specie. Un’altra caratteristica interessante riguarda il fatto che il pesce rosso può dar vita a colonie di fino a sette esemplari, motivo per cui si consiglia di comprarne più di uno.

Alimentazione del pesce rosso

Nel suo habitat naturale il pesce rosso vive di alghe marine, larve, plancton, lombrichi e anche piccole uova di altre specie. In cattività invece, soprattutto se si trovano nei grandi acquari, mangiano larve e verdure essiccate.

Pesce rosso in un acquario

Se il pesce si trova in ambiente domestico può essere alimentato con quanto appena citato, o con altro cibo adatto in vendita nei negozi di animali. La giusta combinazione tra nutrienti vegetali e animali è fondamentale per il corretto sviluppo di questa specie.

Un aspetto importante da tenere in considerazione è come debba essere alimentato tre volte al giorno a piccole dosi. Questo perché l’animale mangia solamente durante i primi due o tre minuti, dopo di che butta via il resto del cibo.

Attenzioni

Affinché il pesce rosso abbia una vita longeva è necessario accudirlo nel giusto modo. Per farlo non possono essere trascurati aspetti come la dimensione dell’acquario, gli accessori, la pulizia dell’acqua e altro ancora.

Questo animale ha bisogno di spazio a sufficienza per nuotare costantemente. Il consiglio è quello di munirsi di un acquario di almeno 100 litri di capacità, da decorare con piccole pietre e sabbia grossa.

Se nel vostro acquario sono presenti accessori come piante o alghe, fate attenzione che non interferiscano con la libera circolazione dei pesci. La temperatura dell’acqua è un altro aspetto importante; per evitare che il pesce si ammali, mantenetela tra i 15 e i 22 gradi.

Il pesce rosso è un animale domestico di facile gestione che non richiede grossi investimenti di soldi. Prendendo le giuste precauzioni per quanto riguarda il suo habitat e l’alimentazione è possibile farlo crescere e vivere a lungo.