Pogona o drago barbuto: le sue 11 malattie più comuni

Le patologie più ricorrenti nel pogona sono i parassiti intestinali, le infezioni da adenovirus e quelle da funghi gialli. Scoprite di più sui suoi principali quadri clinici in questo articolo.
Pogona o drago barbuto: le sue 11 malattie più comuni

Ultimo aggiornamento: 14 dicembre, 2021

Il pogona o drago barbuto (Pogona vitticeps) è solitamente abbastanza docile, socievole, vistoso e facile da tenere in cattività. Questo lo ha reso un animale domestico molto popolare tra gli appassionati di rettili. Tuttavia, è necessario prestare attenzione alla sua salute, poiché i pogona possono essere suscettibili a diverse malattie.

Questo rettile ha una grande resistenza alle condizioni avverse del suo habitat, sebbene ciò non lo renda immune a tutte le patologie. Per questo motivo, è necessario mantenere una cura adeguata per preservare la salute dell’animale. Continuate a leggere e conoscete le 11 malattie più comuni che colpiscono il pogona.

Fattori che favoriscono le malattie nel pogona

La maggior parte delle patologie dei rettili in cattività sono causate dall’incuria dei loro tutori. Pertanto, è necessario prestare attenzione alle esigenze dell’animale per evitare problemi che possono essere fatali. Alcuni dei punti da considerare sono i seguenti:

  • Condizioni dell’habitat: i rettili dipendono dalle condizioni dell’ambiente per attivare il loro metabolismo, quindi qualsiasi alterazione potrebbe avere gravi conseguenze sulla loro salute. I parametri di temperatura, umidità e illuminazione hanno il maggiore impatto sull’animale.
  • Dieta: la dieta degli animali onnivori è solitamente una delle più complicate da mantenere, poiché hanno bisogno di una grande varietà di alimenti. Questo fattore è molto importante, perché una corretta alimentazione mantiene il corpo vigoroso e gli permette di far fronte alle patologie. Inoltre, esiste un’ampia varietà di problemi nutrizionali che possono costare la vita al rettile.
  • Igiene: con il passare del tempo, nell’habitat si accumula sporcizia, che porta alla comparsa di pericolose fonti di infezione per il rettile. È necessario avere un regime di pulizia adeguato per evitarlo. Inoltre, i tutori dovrebbero ricordarsi di lavarsi le mani prima e dopo aver maneggiato l’animale, in quanto ciò impedirà la diffusione di altre malattie.
  • Incidenti: qualsiasi lesione fisica subita dal rettile può portare a una grave patologia, quindi è meglio trattarla tempestivamente e in modo appropriato.
La lipidosi epatica nei rettili può essere fatale.

Quali sono le malattie più comuni del pogona?

I terrari in cui vivono i pogona sono luoghi ideali per la proliferazione di agenti patogeni. Pertanto, se il rettile è debole a causa di qualche mancanza nelle sue cure, sarà facile che presenti qualche patologia che minacci la sua vita. Le malattie più frequenti nel pogona sono elencate di seguito.

1. Malattia metabolica delle ossa

La malattia metabolica delle ossa è una condizione che colpisce diversi tipi di rettili domestici. È causato da una mancanza di calcio e vitamina D, che di solito è il risultato di una dieta povera e di un’illuminazione inadeguata (mancanza di UVA e UVB). Di conseguenza, il metabolismo dell’animale inizia a demineralizzare le ossa e a renderle più fragili.

Il trattamento consiste nella somministrazione di integratori alimentari all’animale, che risolve il problema in breve tempo. Tuttavia, i pazienti più gravi presentano deformità spinali invalidanti. Solo un veterinario sarà in grado di darvi le opzioni disponibili in ogni situazione.

2. Lipidosi epatica

La lipidosi epatica è causata dal consumo di grassi in eccesso. Ciò è dovuto a una dieta poco equilibrata o all’eccesso di cibo. Di conseguenza, gli acidi grassi vengono immagazzinati nel fegato e causano squilibri nel metabolismo dell’animale. I segni clinici più comuni sono perdita di peso, letargia e pallore della mucosa interna.

Il trattamento di questa patologia comporta cambiamenti nella dieta dell’animale al fine di regolare l’assunzione di grassi e fermare l’agglutinazione nel fegato. Tuttavia, è anche possibile che una malattia adiacente stia causando la lipidosi, che di solito viene esclusa con un’attenta revisione clinica.

3. Ipovitaminosi (carenza di vitamina B1)

La vitamina B1 (tiamina) svolge un ruolo essenziale nel corpo, poiché aiuta a fornire energia a tutte le cellule del rettile. Per questo motivo la carenza di questa sostanza provoca paralisi, debolezza e spasmi. Nel caso dei pogona, la mancanza di tiamina può essere dovuta a una dieta che non contiene verdure fresche.

4. Dissecdisi

La dissecdisi si riferisce a qualsiasi problema che i rettili hanno durante la loro muta. Questi casi sono solitamente causati dalla bassa umidità dell’ambiente, ma sono coinvolte anche alcune parassitosi e altre malattie. Le zone più colpite sono le dita dei piedi, la coda e le zampe.

La pelle morta provoca un effetto laccio emostatico, impedendo la circolazione sanguigna. Di conseguenza, gli arti si atrofizzano e alla fine vengono persi. I segni più evidenti di dissecdisi sono la presenza di chiazze opache o biancastre sulla pelle.

5. Stomatite nel pogona

Stomatite è il termine usato per descrivere un’infiammazione della bocca, che può essere dovuta a vari agenti patogeni. Nei pogona, questa situazione è solitamente causata da un batterio che sfrutta la suscettibilità dei loro denti (acrodonta). Questo perché la struttura dei denti di questi animali è piuttosto fragile e li predispone alle infezioni.

6. Acari

Gli ectoparassiti come gli acari sono comuni anche sulla pelle dei rettili. In effetti, ci sono tre diversi acari che possono infestare il pogona e depositarsi nelle pieghe della sua pelle. Il problema di questa parassitosi è la sua persistenza, perché senza un trattamento adeguato è difficile eliminarla completamente.

Inoltre, si raccomanda di pulire costantemente l’habitat del pogona malato per evitare future infezioni.

7. Malattia del fungo giallo

Questa malattia è causata da un fungo patogeno che invade la pelle del pogona. Di conseguenza, provoca una dermatite gialla molto evidente che si espande con il progredire dell’infezione. Questa patologia può essere letale se lasciata peggiorare, poiché colpisce anche gli organi interni e provoca un guasto multisistemico.

Per la diagnosi è necessario che un professionista esamini le lesioni e confermi la presenza del fungo. Per quanto riguarda il trattamento, solo il veterinario può suggerire l’antimicotico e il medicinale appropriato per controllare la condizione. Nonostante ciò, tenete presente che non esistono ancora farmaci efficaci che curino la malattia.

8. Infezione da virus (adenovirus)

Gli adenovirus sono un gruppo di agenti patogeni che causano vari problemi nel pogona. In generale, la maggior parte dei sintomi è associata all’apparato digerente, quindi gli animali colpiti non crescono molto e perdono peso. Gli esemplari più vulnerabili sono i giovani e i neonati, ma vi sono casi anche negli adulti.

L’infezione può essere rilevata da una varietà di test clinici, sebbene i test di nuova generazione (come la PCR) siano in qualche modo più efficienti. Tuttavia, attualmente non esiste un trattamento efficace per gli adenovirus.

9. Infezioni intestinali (ossiuri e coccidi)

I parassiti intestinali sono solitamente comuni negli esemplari alimentati con verdure non disinfettate. Gli endoparassiti (come i coccidi e gli ossiuri) colpiscono l’intestino dell’animale e sono i più comuni in quest’area. I sintomi generali sono letargia, diarrea e perdita di peso. In gravi infestazioni da ossiuri, può essere causato un impatto intestinale.

10. Compromissione intestinale

I pogona tendono a consumare accidentalmente una certa parte del loro substrato, facendolo entrare nel loro sistema digestivo e causando alcuni problemi. È importante scegliere bene questo aspetto dell’habitat. In caso contrario, substrati come sabbia, ghiaia o segatura possono agglomerarsi nell’intestino dell’animale e causare occlusione (ostruzione).

11. Infezioni respiratorie nel pogona

L’habitat dei rettili mantiene le condizioni ideali per lo sviluppo di vari agenti patogeni. Di conseguenza, i microrganismi come i batteri crescono se non c’è una pulizia adeguata. Come se non bastasse, l’umidità permette a questi agenti di essere sospesi nell’aria e possono entrare nei polmoni dell’animale, causando malattie respiratorie.

Per evitare ciò, è necessario disporre di un’ottima ventilazione nel terrario. In questo modo si impedisce all’aria di agglomerarsi e ai batteri di avere le condizioni per crescere. Ricordate che è fondamentale anche mantenere la pulizia dell’area, poiché feci e rifiuti alimentari sono fonti di infezione che favoriscono questa patologia.

Le malattie comuni nei pogonas sono molteplici.

La maggior parte delle patologie nei rettili si possono evitare con una buona manutenzione del terrario. Prendete in considerazione tutti i bisogni primari del vostro pogona, altrimenti dovrete affrontare le malattie appena descritte. Prima di qualsiasi cambiamento nel comportamento o nel fisico del vostro animale domestico, recatevi dal veterinario: un check up preventivo non guasta mai.

Potrebbe interessarti ...
Stomatite nei rettili: cause, sintomi e trattamento
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Stomatite nei rettili: cause, sintomi e trattamento

La stomatite è una condizione ulcerosa dell'ambiente orale che può verificarsi nei rettili di ogni tipo, ma soprattutto nei serpenti.



  • Schmidt-Ukaj, S., Hochleithner, M., Richter, B., Hochleithner, C., Brandstetter, D., & Knotek, Z. (2017). A survey of diseases in captive bearded dragons: a retrospective study of 529 patients. Veterinární medicína, 62(9), 508-515.
  • Raiti, P. (2012). Husbandry, diseases, and veterinary care of the bearded dragon (Pogona vitticeps). Journal of Herpetological Medicine and Surgery, 22(3-4), 117-131.
  • Benato, L. (2010). Managing stomatitis in pet reptiles. Vet Times (Peterb), 2, 1-4.
  • Boyer, T. H. (2015). Diseases of bearded dragons. In Proceedings of the Pacific Veterinary Conference (pp. 1-6).
  • Barboza, T. (2021). Hepatic Lipidosis in the Bearded Dragon (Pogona vitticeps): Diagnostic and Therapeutic Investigations (Doctoral dissertation).
  • Abarca, M. L., Martorell, J., Castellá, G., Ramis, A., & Cabañes, F. J. (2009). Dermatomycosis in a pet inland bearded dragon (Pogona vitticeps) caused by a Chrysosporium species related to Nannizziopsis vriesii. Veterinary dermatology, 20(4), 295-299.