Porcellini d'india: le 5 razze principali

Le cavie o porcellini d'India sono roditori molto famosi come animali domestici, per la loro personalità docile e affabile. A causa della selezione genetica, sono emerse molte varietà o razze diverse, con caratteristiche uniche.
Porcellini d'india: le 5 razze principali

Ultimo aggiornamento: 29 maggio, 2021

Fu il naturalista Conrad von Gesner a descrivere i porcellini d’India quasi 5 secoli fa. Curiosamente, il loro nome originale era “cuy”, dal modo in cui sono chiamati nelle loeo regioni di origine, in Colombia, Ecuador e Perù. Tuttavia, con il passare del tempo e il suo arrivo in altri paesi, i soprannomi di questo roditore sono cambiati in “porcellino d’India” e ‘cavia’.

Identificata con il nome scientifico di Cavia porcellus, questa specie di mammifero comprende razze diverse, che richiedono un’attenzione specifica. Successivamente, presentiamo l’origine, la cura e le razze delle cavie o porcellini d’India.

Porcellini d’India: razze e cure

Sapevi che il termine inglese per porcellino d’India ovvero guinea pig deriva da un curioso evento storico? Sembra che l’acquisto di un esemplare di Cavia porcellus sia costato una ghinea, quindi alla specie è rimasto quel nome. Ma questo non è uno dei dettagli più interessanti sulle cavie.

Questo mammifero erbivoro proviene dalla regione andina, dove fu addomesticato dagli Incas 500 anni fa. A quel tempo – e fino a tempi relativamente recenti – questo roditore non era apprezzato come animale domestico, ma come importante fonte nutritiva, partecipando anche a cerimonie religiose. Dopo l’arrivo degli spagnoli in America, iniziò l’esportazione di porcellini d’India in Europa.

Nel tempo, l’addomesticamento e la selezione incrociata hanno influenzato le diverse caratteristiche delle cavie. La caratteristica più evidente è il loro mantello, sia per il tipo di pelo che per le diverse tonalità che può acquisire. Tale è la sua rilevanza che esistono diverse classificazioni all’interno della stessa specie, secondo il manuale di allevamento delle cavie.

Razze di porcellini d’India

Per quanto riguarda il numero di razze che compongono questa specie, l’ARBA attualmente ne riconosce 13 diverse. Sapevi che un modo per differenziare i porcellini d’India è il tipo di pelo? Ci sono esemplari che ne sono privi e altri classificati per lunghezza e consistenza del mantello. Vediamo le 5 razze più note.

Cavia abissina

Tra le razze di porcellini d’India , la cavia abissina è una delle più antiche e facili da identificare. Il suo corpo è ricoperto da cima a fondo da “rosette”, ma nonostante questo non necessita di grandi cure. Inoltre, sono animali domestici piuttosto affettuosi e hanno molta energia.

Uno dei tipi di porcellini d'India.

Cavia americana

Senza dubbio, le cavie americane sono le più comuni e le più riconosciute dal pubblico. Il loro aspetto è semplice, con un pelo corto, che ha una grande varietà di colori e abbinamenti. Grazie al suo tipo di pelo, richiede poche cure. È l’ideale per le persone con poco tempo che desiderano un animale domestico.

Porcellino d'India.

Cavia corona

Gli amanti delle acconciature adorano la razza corona, per la folta pelliccia che questi roditori mostrano sulle loro teste. Ricorda una criniera! Pertanto, è fondamentale spazzolare quotidianamente questa razza, per evitare la comparsa di grovigli e sporcizia.

L'acconciatura di una cavia coroncina.

Cavia peruviana

Le cavie peruviane sono probabilmente una delle razze più conosciute tra gli amanti di questa specie. Si caratterizzano per la loro pelliccia, che può arrivare fino a 50 centimetri di lunghezza. Per questo motivo, alcune persone definiscono questo roditore “una parrucca con le gambe”.

Un’altra delle razze, chiamata Silkie o Sheltie, sembra abbastanza simile alla varietà peruviana. Tuttavia, la sua lunga pelliccia inizia a crescere dietro il muso, mentre nella razza peruviana copre tutto il suo corpo. Data la lunghezza del pelo, entrambe le razze richiedono periodicamente di essere spazzolate.

Uno dei porcellini d'India peruviani.

Rex o Teddy

La cosa divertente di questa razza è che in Inghilterra si chiama Rex, mentre altrove è conosciuta come Teddy. In ogni caso, come già annunciato da entrambi i nomi, questa varietà è più grande del resto dei suoi parenti e il suo mantello soffice e corto ricorda gli orsi. Tuttavia, il loro carattere non assomiglia al temuto tirannosauro, poiché sono roditori dolci e affettuosi.

Uno dei porcellini d'India Rex.

Sebbene non tutte le razze siano state citate, è da notare che esistono varianti con lo stesso nome, poiché solo il tipo di mantello le differenzia.

Il pelo setoso è morbido e liscio, tipico di razze come americana, abissina o peruviana, mentre altre razze mostrano un pelo riccio.

Cura

Quando opti per i porcellini d’India come animali domestici, dovresti scegliere con attenzione. Ad esempio, se si acquista un esemplare senza peli, come la razza Baldwin, bisogna considerare che non tollererà il freddo. Se invece scegli una razza a pelo lungo, dovrai spazzolarli frequentemente, tagliargli il pelo e mantenere una perfetta igiene della gabbietta.

molti tipi di porcellini d'India.

Come puoi vedere, i porcellini d’India richiedono una serie di cure, ma ricambieranno l’attenzione che gli dai, dato che sono animali molto simpatici e amichevoli. Ciò che richiede più tempo sono l’igiene e la spazzolatura per rimuovere lo sporco e i peli in eccesso. Quindi, non dimenticare queste responsabilità prima di adottare uno di questi simpatici roditori.