Come preparare correttamente lo spazio per un cavallo

Scegliere e costruire l’adeguato spazio per un cavallo non significa solo fornire fieno, mangime e acqua. Questi animali hanno esigenze speciali per crescere in modo sano e vivere senza problemi. Se avete uno o più cavalli, sapete quanto sia importante l’aspetto ambientale per questi fantastici esseri viventi. Proprio per questo abbiamo deciso di dare qualche consiglio utile a chiunque abbia a che fare con loro, cavalieri, allevatori, stallieri…

I benefici di avere un cavallo

Comprare un cavallo non significa solo divertimento, tempo libero e sport all’aria aperta. Questi intelligenti mammiferi sono ottimi animali di compagnia e possono essere persino usati nelle terapie con bambini e adulti, sia che essi soffrano di patologie mentali sia che richiedano un recupero da un punto di vista fisico e motorio.

Sono moltissime le discipline sportive che potrete svolgere grazie al vostro cavallo, partecipando sia a competizioni di velocità che di bellezza, come la corsa, i circuiti ad ostacoli o, ancora, il dressage.

quattro cavalli con la criniera raccolta

Tuttavia, prima di acquistare o adottare un animale di queste dimensioni, è importante informarsi bene su cosa serve per poterlo accudire in modo completo e senza privazioni. Dovrete infatti informarvi e documentarvi per non far mai mancare nulla al vostro cavallo, iniziando da un giusto spazio per poter riposare e muoversi.

Come preparare lo spazio per un cavallo?

Purtroppo, ogni giorno i mass media ci forniscono notizie allarmanti circa lo sfruttamento dei cavalli da parte di persone senza cuore. Violenze, condizioni di lavoro inaccettabili eppoi ancora le corse clandestine, le scommesse, senza dimenticare i circhi. Insomma, non sempre questo nobile animale viene trattato e considerato in modo adeguato.

I principi, che spesso ripetiamo, di responsabilità, amore e rispetto verso gli animali domestici dovrebbero sempre essere applicati anche al cavallo, da migliaia di anni compagno di lavoro e principale mezzo di trasporto per l’uomo. Se possedete un cavallo, dovrete sempre garantirgli il massimo delle cure, rispondendo alle sue esigenze in modo che possa vivere in modo sano, in un ambiente pulito, sereno e, soprattutto, decoroso.

4 consigli fondamentali per allevare un cavallo

1. Corretta alimentazione e idratazione

Come tutti i grandi mammiferi, i cavalli hanno bisogno di un’alta idratazione per mantenere attivo il proprio metabolismo e sviluppare un’adeguata resistenza fisica. Soprattutto, tenendo conto che nei mesi estivi, le temperature possono raggiungere livelli elevati. È necessario fornire sempre acqua fresca e pulita al vostro quadrupede.

L’alimentazione deve essere adeguata alle dimensioni, all’età e all’attività dell’animale. Un cavallo allevato in campagna può pascolare per più di 15 ore al giorno. Questo perché il tuo sistema digestivo ha bisogno di questa scorta di foraggio per poter funzionare correttamente.

Lo spazio per un cavallo deve comprendere un’area specifica per l’alimentazione e una per l’idratazione. Ricordate di aggiungere e cambiare l’acqua 2 o 3 volte al giorno, per evitare l’accumulo di residui e sporcizia nell’abbeveratoio.

Molta importanza ricopre anche la quantità e la qualità del foraggio offerto all’animale. Il mangime deve essere conservato in un ambiente asciutto, al riparo dai raggi solari, in modo da preservare la qualità e la freschezza.

2. Un spazio asciutto dove vivere

I cavalli preferiscono posti asciutti per riposare e dormire, sia di notte che di giorno. Lo spazio per il vostro cavallo deve prevedere una zona più riparata per le giornate fredde o di pioggia. Se l’animale riposa bene, la sua resa fisica sarà migliore e anche il suo stato mentale ne trarrà beneficio.

I momenti di interazione e convivenza con altri simili sono un altro aspetto importante nel sano sviluppo di un cavallo. Pertanto, è necessario creare delle zone comuni in cui i cavalli possano avere un contatto visivo o anche far stare insieme tutti gli animali per un periodo limitato di tempo. Far socializzare il vostro equino è molto importante.

3. Una zona per le cure estetiche e igieniche

I cavalli hanno bisogno di molte cure per il pelo, la coda, la criniera e gli zoccoli. Sarà necessario spazzolare, lavare e mantenere in ordine l’aspetto del vostro cavallo. Sicuramente dovrete rivolgervi ad un maniscalco per cambiare i ferri, in modo che l’equilibrio e la salute delle articolazioni dell’animale vengano sempre preservati.

A prescindere dalla dimensione della stalla, sia all’aperto che al chiuso, è necessario che esistano degli spazi pensati appositamente per le cure estetiche e igieniche.

4. Dare al cavallo amore e affetto

È necessario capire che i cavalli richiedono molte attenzioni, ma anche affetto. Proprio come succede con animali domestici meno grandi, cani e gatti in primis. Sono animali sensibili, delicati, intelligenti e molto socievoli. Per questo meritano di essere trattati con rispetto e dignità.

tre cavalli corrono nel bosco

Proprio per permettervi di passare molto tempo assieme, è giusto approntare lo spazio per un cavallo in modo che possiate sempre vederlo, controllarlo e avvicinarvi in modo sicuro. Eventuali protezioni e staccionate dovranno servire per salvaguardare la salute dell’animale e farlo sentire comodo e non in gabbia.

Un ruolo fondamentale è anche svolto dal veterinario, che dovrà essere chiamato per le normali visite di routine. È necessario eseguire le analisi appropriate per scoprire lo stato di salute del vostro cavallo. Cercate di costruire lo spazio dedicato all’animale in modo da prevedere una zona in cui il medico possa entrare e visitare il quadrupede in modo sicuro e al riparo dalle intemperie. Curare una ferita o realizzare una iniezione diventerà più semplice.

Approntare uno spazio per un cavallo richiede conoscenza e dedizione. Pertanto, può essere una buona opzione quella di consultare degli specialisti nell’allevamento dei cavalli in modo da agire in modo corretto ed evitare possibili errori.

Fonte dell’immagine principale: Paco

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche