Procione: caratteristiche, comportamento e habitat

· 25 marzo 2018

Il procione è una specie molto conosciuta negli Stati Uniti, però in Europa viene considerato un animale esotico. Ciò nonostante, questo onnivoro si è diffuso in gran parte di questo paese fin dal XX secolo, per colpa dell’industria delle pellicce.

Caratteristiche del procione

Il procione è uno degli onnivori più rappresentativi d’America appartenente alla famiglia dei Procionidi, come il coati. Questa specie pesa all’incirca 7 kg, sebbene possa arrivare anche a 15 kg. Il suo pelo va dal grigio al nero, ed ha una coda a forma di anello e una specie di maschera sul muso. 

Questo animale ha una dentatura adatta alla sua dieta variegata, che è composta da roditori, anfibi, uova, frutta e semi. Per questo, ha una mandibola composta da 40 denti, sia canini che molari. I procioni si riproducono a inizio anno, mentre i cuccioli nascono da aprile e maggio, in base alla latitudine.

Comportamento del procione

La sua dieta polivalente fa in modo che sia uno degli animali selvaggi che più si nutre degli avanzi di cibo degli umani: ecco perché viene considerato una piaga da cacciare e da torturare. Con le persone è pacifico, però può diventare aggressivo e mordere, specialmente se sono presenti dei cani e altri animali domestici.

E’ solito avvicinarsi alla sponda dei fiumi per mangiare ma anche per lavarsi, ecco perché è conosciuto anche con il nome di orsetto lavatore. E’ un animale notturno e solitario, i maschi e le femmine si incontrano solo per riprodursi.

procione che morde coperta

Alcuni etologi rifiutano questa concezione classica del procione solitario. Infatti, recenti studi hanno dimostrato che le femmine dividono il cibo e si riuniscono per mangiarlo in riva ai fiumi, mentre i maschi si coalizzano per difendere il territorio.

Habitat del procione

Il procione vive nei boschi a caducifoglie o misti in prossimità dei fiumi , e dorme nelle cavità degli alberi, nelle tane e nelle caverne. Per il fatto che si nutre anche di cibo umano e di quello di altri animali, è in grado di adattarsi a degli ambienti urbani.

La specie boreale, la più diffusa, si estende dal sud del Canada fino a Panama. In Europa è arrivata recentemente.

Per esempio, in Spagna sono arrivate varie colonie di procioni. Ciò si deve al fatto che negli Stati Uniti vengono usati come animali domestici, e poi sono diventati una moda anche in Europa. Ciò ha portato all’abbandono di decine di questi esemplari.

Il procione come animale domestico può essere aggressivo, poiché essendo un animale notturno, non si adatta agli orari degli esseri umani. Se viene abbandonato, distruggerà i nidi delle specie autoctone, e può contrarre la rabbia. Per questi motivi, viene considerato una specie invasiva, e di conseguenza sacrificato a causa dell’egoismo umano.