Profumi per cani: vantaggi e svantaggi

· 17 Marzo 2019
Sebbene gli odori e le fragranze possano risultare gradevoli per le persone, un eccesso di profumi per cani può provocare problemi di socializzazione o di comportamento dato il sensibile olfatto di questi animali.

Molti veterinari sconsigliano l’uso di profumi per cani. Per gli animali gli odori sono molto importanti, perché permettono loro di conoscere i loro simili e di identificare un pericolo.

Altri specialisti invece affermano che, in piccole quantità, i profumi per cani possono migliorare la loro convivenza con le persone.

Profumi per cani: sì o no?

Come padroni di animali, vogliamo che questi siano sempre puliti e profumati. Tuttavia, ciò non è possibile anche se li portate in un salone di bellezza tutte le settimane. Inoltre, un’igiene eccessiva è controproducente per la loro salute.

Certo, perché l’effetto del sapone o degli shampoo, anche quelli per cani, è quello di eliminare i microorganismi del pelo e della pelle, e quindi di coprire i feromoni con i quali gli animali comunicano tra di loro.

A differenza delle persone, che si mettono il deodorante dopo aver fatto il bagno, agli animali piace il loro odore naturale, ma si mettono il profumo a loro volta.

Però certo, lo fanno con ciò che hanno a disposizione, come può essere l’erba o perfino gli scarti degli altri animali.

Il problema radica nel fatto del convivere con la “puzza” di cane, un fattore poco gradevole.

Per questo i padroni scelgono di usare dei profumi per animali, che si possono comprare nei negozi specializzati.

Cane con shampoo in testa

E’ un bene o un male mettere il profumo al vostro amico peloso ogni volta che torna a casa dal parco o quando piove? Per voi andrà bene, ma a lui no.

Ci sono alcuni cani che quando gli viene messa una fragranza non vogliono uscire di casa o si scontrano con i loro simili quando stanno fuori. Il cambiamento di odore li disorienta e non gli permette di essere riconosciuti dalle altre specie.

Cambiamento delle loro percezioni

I cani hanno un olfatto molto più sviluppato delle persone e questa è la prima differenza. Per voi un po’ di profumo non è niente di male, però per loro è come avere litri e litri di colonia addosso.

Inoltre, l’aroma che a voi piace, al vostro cane non risulterà gradevole e sentirà la necessità di toglierlo in tutti i modi.

Non è un fattore strano che, dopo essere stato profumato, l’animale si struscerà contro qualsiasi oggetto che troverà, anche contro qualcosa che agli umani risulta ripugnante: feci, animali morti, spazzatura, etc.

Un altro effetto negativo ha a che fare con la socializzazione del cane. Se lo portate al parco, di sicuro avrete visto come si “annusa” con gli altri animali. Questo saluto cerimoniale è il modo che hanno i cani per riconoscersi e per capire le intenzioni.

Cane che viene asciugato con asciugamano

Se il vostro cane avrà il profumo, i suoi simili non lo riconosceranno e non sapranno se fidarsi o meno. E’ probabile che lo attacchino o che lo evitino come se fosse pericoloso.

Quindi, cosa fare per far avere un buon odore al vostro cane? Per prima cosa, la vostra definizione di buono odore è molto diversa da quella dell’animale. Ciò non significa che non potete fargli il bagno, però evitate gli eccessi. 

Provate con una sola goccia di profumo per cani e analizzate se avvengono dei cambiamenti nel comportamento del vostro amico peloso. Per evitare che emani cattivo odore fategli il bagno ogni tanto e pulite bene gli ambienti e gli oggetti personali del cane.

Moreno, S. (2010). Olores repulsivos sin control. Diario Medico.