Razze canine spagnole: scopritele con noi

· 9 Maggio 2019
Scoprite con noi le razze canine di origine spagnola. Dai cani più piccoli ai più forti e più protettivi.

Hanno tutte una propria identità, sono nobili e intelligenti. Le razze canine spagnole, riconosciute come autoctone dalla Royal Canine Society of Spain, sono leali e dedite al lavoro. 

Sin dai tempi antichi, l’uomo ha addomesticato il cane per svolgere insieme attività di caccia e pastorizia. Nel corso degli anni, i cani divennero compagni e guide, custodi, guardie e animali domestici.

Ecco le razze canine spagnole. 

Razze canine spagnole: una grande varietà

Le razze canine spagnole offrono una gran varietà di forme, colori, tipi e dimensioni. Secondo studi scientifici, tutte discendono dal loro antenato ancestrale, il lupo, e oggi sono radicate in diverse aree del paese.

Molte razze canine spagnole sono state salvate e preservate, dopo essere state a rischio di estinzione. L’elenco della Royal Canine Society of Spain, approvato dalla International Cynological Federation (FCI), fornisce un resoconto del successo di tale impresa.

Un caso emblematico è quello dell’alano spagnolo, che venne considerato estinto durante buona parte del XX secolo. Nel 1980, i cinofili spagnoli intrapresero la missione di recuperare questa razza, che era stata persa fondamentalmente a causa di un incrocio di razze con cani boxer e mastini.

Gli scienziati hanno trovato esemplari di questo alano a Vizcaya e Burgos, per la base di riproduzione. Oggi, il recupero di questa bella razza autoctona non è più un sogno ma realtà.

L’International Cynological Federation (FCI) ha riconosciute 337 razze. Di queste, 21 sono razze autoctone spagnole. La Royal Canine Society of Spain ha suddiviso l’elenco in gruppi, a seconda delle loro dimensioni, peso, colore, corporatura, manto e provenienza.

Cani da pastore mallorquín e bovari

Nel primo gruppo della lista, ci sono i cani da pastore mallorquín e i bovari, ad eccezione degli svizzeri. Questo gruppo include il Ca de Bestiar, il cane da pastore catalano, il bardino majorero, il pastore basco, il pastore garafiano e il pastore leonese.

Originari delle Isole Baleari, sono animali di grossa taglia, di peso medio, neri o con una macchia bianca sul petto. Muscolosi e agili, dal pelo sia corto che lungo, hanno spesso un aspetto rustico.

Bovaro

Pinscher e schnauzer

Il secondo gruppo è composto da cani pinscher e schnauzer, molossoidi, cani da montagna e bovari svizzeri. Sono conosciuti come mastino spagnolo, mastino dei Pirenei, bulldog maiorchino (Ca de Bou), dogo canario e alano spagnolo.

Venendo dalle Isole Baleari, queste razze di cani sono ideali come cani da guardia e da difesa; in passato venivano usati come protezione contro lupi e orsi.

Razze canine spagnole: terrier e ratonero

Nel terzo gruppo si trovano il terrier e il Ratonero Bodeguero andaluso e valenciano, originari dell’Andalusia. Questi sono cani agili e veloci, ideali per la caccia a ratti e topi.

Nell’elenco mondiale delle razze, il quarto gruppo è riservato ai teckel tedeschi, chiamati anche bassotti o cani da tasso. Nel registro delle razze spagnole, questa categoria è vuota, così come quella del gruppo nove.

Spitz e cani primitivi

Spitz e cani di tipo primitivo formano il gruppo cinque. Sono il podenco canario, il podenco ibicenco (Ca Eivissenc), il podenco andaluso, il podenco maneto e il xarnego valenciano. Nativi dell’Andalusia, sono noti per la caccia di animali di piccole dimensioni, diurna o notturna.

Bloodhound e segugi

I cani segugi o per pista e razze simili formano il sesto gruppo. Il cane da caccia spagnolo è un piccolo cane da caccia, che può avventurarsi in molti luoghi. È di dimensioni medie, con uno scheletro compatto e arti forti; ha le orecchie lunghe, una pelliccia liscia, piatta e fissa e un aspetto dolce.

Razze canine spagnole: cani da ferma

Razze canine spagnole

Nel settimo gruppo troviamo i cani da ferma. Il bracco di Burgos e il pachón Navarro sono molto apprezzati dai cacciatori. Rustici e abili in qualsiasi terreno e tipo di caccia, sono obbedienti e forti.

Cani da cerca e da acqua

Cani da riporto, da cerca e da acqua costituiscono l’ottavo gruppo. Si tratta di cani da pascolo, cacciatori ed aiutanti di pescatori. L’ esistenza di questi cani nella penisola iberica risale all’antichità e la più grande popolazione si trova in Andalusia, dove accompagnano gli animali al pascolo.

L’imponente levriero spagnolo

Nel decimo gruppo troviamo il levriero spagnolo,galgo español,  conosciuto fin dall’antichità.

È un cane particolarmente adatto per la caccia alla lepre per la sua velocità e il suo acuto senso della vista. Inoltre, è anche utile per inseguire cinghiali, volpi o conigli; è stato un cane da esportazione ed è uno dei genitori del Greyhound inglese.

I cani di queste razze spagnole, alcune salvate da una estinzione quasi certa, sono attivi, leali e intelligenti. Siamo certi che la conoscenza della loro storia aumenterà la vostra ammirazione per il patrimonio naturale di queste bellissime terre.