I 10 rettili più grandi del mondo

Contrariamente a quanto possa sembrare, non tutti i rettili di grandi dimensioni tendono a perdere mobilità a causa del loro peso. Infatti, molti di loro sono ottimi cacciatori e hanno la capacità di inseguire le loro prede a terra o in acqua.
I 10 rettili più grandi del mondo

Ultimo aggiornamento: 04 aprile, 2022

I rettili sono uno dei gruppi tassonomici più curiosi e peculiari che esistano, poiché il loro aspetto squamoso ricorda molto quello dei dinosauri. Sebbene non presentino le dimensioni immense di questi esseri, alcune delle specie sono comunque grandi e incredibili.

Il gruppo dei rettili ha avuto molto successo nella conquista sia degli ambienti terrestri che acquatici. Pertanto, è possibile trovarli in quasi tutti gli ecosistemi del mondo. Anche se di varie dimensioni, alcuni esemplari raggiungono diversi metri di lunghezza. Continuate a leggere questo articolo e scoprite quali sono i rettili più grandi del mondo.

Rettili dalle grandi dimensioni

I rettili sono un gruppo eterogeneo che comprende diverse specie di lucertole, serpenti, coccodrilli, camaleonti e iguane. Mentre molti di loro hanno dimensioni piuttosto piccole e compatte, alcuni sono in grado di raggiungere dimensioni impressionanti. Scoprite i più grandi nelle prossime righe.

1. Tartaruga alligatore (Macrochelys Temminckii)

La tartaruga alligatore è uno dei rettili dall’aspetto più spaventoso, poiché il suo guscio presenta diverse punte che ricordano molto quelle di alcune specie di dinosauri. Di solito raggiunge una lunghezza di 75 centimetri e un peso di quasi 80 chilogrammi. È una specie carnivora che si nutre di pesci, uccelli, crostacei, anfibi e mammiferi. Il suo morso è così potente che quasi nessun altro animale può resistergli.

Tartaruga alligatore

2. Serpente indaco (Drymarchon Corais)

Il serpente indaco è considerato il più grande serpente non velenoso conosciuto, poiché ha una lunghezza che può superare i 2 metri. È una specie piuttosto riservata che si nutre di alcuni tipi di uccelli, lucertole e anche altri serpenti più piccoli. Il suo morso non è velenoso, ma nell’uomo potrebbe innescare una pericolosa reazione anafilattica.

3. Coccodrillo del Nilo (Crocodylus Niloticus)

Il coccodrillo del Nilo è una delle specie di rettili più grandi al mondo ed è secondo solo al coccodrillo marino. Raggiunge una dimensione massima di quasi 6 metri di lunghezza e un peso di 700 chilogrammi, anche se pochi esemplari raggiungono queste dimensioni. Tuttavia, grazie alle sue dimensioni e alla potenza del suo morso, è considerato uno dei più feroci predatori acquatici.

Uno dei coccodrilli più grandi.

4. Mostro di Gila (Heloderma Suspectum)

Il mostro di Gila si distingue per le sue dimensioni e il suo essere una specie velenosa. Sebbene non sia la lucertola più grande del mondo, si difende con una dimensione di 60 centimetri di lunghezza e un peso di 70 chilogrammi. Inoltre, appartiene all’unico genere di lucertole in grado di produrre veleno e di iniettarlo nelle sue vittime, motivo per cui è stato oggetto di diverse ricerche.

5. Gaviale del Gange (Gavialis Gangeticus)

I gaviali del Gange sono i parenti più stretti dei coccodrilli, cosa che è possibile osservare grazie alla grande somiglianza tra i due. Tuttavia, questi rettili si distinguono per avere un muso sottile e allungato che risulta molto utile per la pesca. Ha un corpo lungo quasi sei metri, con un peso compreso tra i 160 e i 250 chilogrammi.

6. Anaconda verde (Eunectes Murinus)

L’anaconda verde è noto per raggiungere una lunghezza tra i 2 e i 7 metri. È diventato famoso grazie alla sua curiosa tecnica di costrizione, con la quale cattura e immobilizza le prede prima di divorarle. Infatti, a differenza di altri animali, l’anaconda non mastica il cibo prima di ingoiarlo. Per questo motivo, impiega settimane per digerire e per questo motivo passa molto tempo prima che mangi di nuovo.

7. Tartaruga Liuto (Dermochelys Coriacea)

Tra le tartarughe marine, la tartaruga liuto è considerata la più grande di tutte. Le sue dimensioni superano i 2 metri di lunghezza e i 600 chilogrammi di peso. A differenza di altre tartarughe simili, il suo guscio è formato da tessuto connettivo dalla consistenza morbida, che le è valso il soprannome di tartaruga dorso di cuoio.

Come respirano i rettili?

8. Coccodrillo americano (Crocodylus Acutus)

Come suggerisce il nome, questa specie di coccodrillo è distribuita in gran parte dell’America centrale. Può raggiungere tra i 3 e i 5 metri di lunghezza, ma sono stati registrati esemplari anche di 6 metri. Nonostante sia uno dei rettili più grandi e feroci del mondo, la sua popolazione è a rischio per via del commercio abusivo di pelle.

9. Drago di Komodo (Varanus Komodoensis)

Il drago di komodo è considerato la lucertola più grande del mondo, poiché arriva a misurare 3 metri di lunghezza e circa 70 chilogrammi di peso. Grazie al suo aspetto enorme, è diventato un predatore all’apice. Tuttavia, l’Unione mondiale per la conservazione della natura lo classifica come specie in via di estinzione.

10. Coccodrillo marino (Crocodylus Porosus)

Il coccodrillo marino è il rettile più grande del mondo. Misura in media tra 4,5 e 7 metri, anche se esistono segnalazioni di esemplari che hanno raggiunto gli 8,5 metri di lunghezza. Inoltre, è un predatore feroce e agile che si muove velocemente sia a terra che in acqua. Per questo motivo è considerato la specie di coccodrillo più pericolosa che esista.

Coccodrillo marino: alimentazione

Come potete vedere, esistono tantissime specie che raggiungono dimensioni impressionanti. Anche se non raggiungeranno mai le stesse dimensioni degli antichi dinosauri, rimangono predatori feroci e pericolosi.

Potrebbe interessarti ...
5 rettili che vivono in Amazzonia
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
5 rettili che vivono in Amazzonia

I rettili che vivono in Amazzonia sono tra i più pericolosi cacciatori di questa categoria. Utilizzano diverse tecniche per uccidere le loro prede.



  • Prado-Franceschi, J., & Hyslop, S. (2002). South American colubrid envenomations. Journal of Toxicology: Toxin Reviews, 21(1-2), 117-158.
  • Peters, J. A. y Orejas-Miranda, B. (1970). Catalogue of the neotropical Squamata: Part I. Snakes. United States National Museum Bulletin 297:1-347.
  • Canseco-Márquez, L. & Gutiérrez-Mayén (2010). Anfibios y reptiles del Valle de Tehuacán-Cuicatlán. CONABIO.
  • Unión Internacional para la Conservación de la Naturaleza (UICN). (2021) Tuna species recovering despite growing pressures on marine life – IUCN Red List. Recuperado el 30 de marzo de 2022, disponible en: https://www.iucn.org/news/species/202109/tuna-species-recovering-despite-growing-pressures-marine-life-iucn-red-list