Come salutare un cane per la prima volta

Quando andiamo in visita in una casa, quando incontriamo un amico per strada o anche quando siamo in procinto di adottare un nuovo membro della famiglia, è necessario prendere alcune precauzioni. Quindi, in questo articolo vi insegniamo come salutare un cane per la prima volta, per evitare incidenti o problemi.

Analizzate la personalità del cane prima di salutarlo

Avvicinarsi ad un animale domestico o ad un animale di strada può essere una situazione molto comune. Tuttavia, dobbiamo prendere alcune precauzioni. Come accade con le persone, dovremmo anche “presentarci” ai cani, per evitare inconvenienti.

In primo luogo, dovremmo sapere che ogni cane ha una propria personalità (sì, proprio come gli umani). Pertanto, ce ne sono alcuni che apprezzano il contatto più di altri. Molto dipende anche dalla socializzazione o dall’addestramento che l’animale ha ricevuto da cucciolo.

Anche il passato dell’animale può influenzare la sua reazione di fronte a certi movimenti. Ad esempio, se è stato picchiato, è probabile che non gli piaccia essere toccato o accarezzato. Anche lo stato d’animo dell’animale è molto importante al momento di salutarlo. Per questo motivo, dobbiamo prestare attenzione alla posizione della coda, delle orecchie e della bocca.

Al minimo segnale di disagio, evitare il contatto fisico è la soluzione ideale. Se non ci facciamo caso, cercherà di dimostrare il proprio scontento con altri mezzi: ringhiare, mostrare i denti, abbaiare, guardare fisso, rizzare le orecchie, raddrizzare il corpo, ecc.

Ci sono anche cani che neppure “avvisano” del loro disagio: mordono senza nemmeno batter ciglio. Per questo motivo, bisogna essere molto rispettosi degli animali e fare in modo che il contatto sia lento e dolce.

Consigli per salutare un cane per la prima volta

È un rischio avvicinarsi o salutare un cane in modo scorretto. È fondamentale tenere in considerazione come comportarsi in queste situazioni. Prestate attenzione ai seguenti consigli:

  1. Salutate prima il padrone

Immaginate di camminare per strada e di incontrare un amico che ha portato a passeggiare il suo cagnolino. Invece di cominciare salutando l’animale, vi conviene salutare prima il vostro amico. Perché? Perché l’animale si renderà conto che “venite in pace” e che il suo padrone si fida di voi.

Non dimenticate che i cani si concentrano sul benessere emotivo del loro proprietario analizzando il linguaggio del corpo. Se “sono d’accordo” con il trattamento ricevuto dall’umano, non avranno grossi problemi ad interagire con lui.

  1. Chiedete il permesso al padrone

È una questione di rispetto e di educazione, soprattutto se non abbiamo molta confidenza con il proprietario dell’animale. Prima di salutare il cane, chiedete se vi è permesso. Il padrone potrà dirvi, per esempio, com’è il suo temperamento, che cosa gli piace e cosa no, se è un buon momento o no, le sue reazioni al contatto con estranei, ecc.

  1. Non guardatelo negli occhi

Le persone si guardano direttamente negli occhi quando parlano o si salutano. Ma per i cani questo non è normale. Loro hanno un codice “personale”: guardarli negli occhi è segno di dominazione. Quindi, cercate di non essere troppo diretti nel vostro sguardo quando lo salutate per la prima volta.

  1. Non abbiate paura

I cani sanno quando una persona li teme. Questo, anziché essere positivo per gli esseri umani, può essere controproducente. Perché? Perché l’animale aumenterà i propri meccanismi di difesa pensando di trovarsi di fronte ad un aggressore. Non avvicinatevi con mani tremanti né manifestando il vostro timore, perché lui potrà “odorarlo” e magari attaccarvi.

  1. Evitate l’avvicinamento frontale o l’inclinazione

Per salutare un cane per la prima volta, sarebbe bene collocarsi lateralmente, per dimostrare che non siete una minaccia (dalla prospettiva dell’animale, sistemarsi di fronte a lui potrebbe rappresentare un pericolo).

D’altra parte, è meglio accovacciarsi, per essere all’altezza dell’animale, ma non precipitarsi ad accarezzarlo, poiché potrebbe spaventarsi o sentirsi minacciato.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche