Scimmia cappuccino: scopriamo tutte le caratteristiche

28 marzo 2018

Quando parliamo di primati, senza ombra di dubbio uno dei più conosciuti è la scimmia cappuccino. Questo animale del nuovo mondo vive in Sudamerica ed è una scimmia molto speciale, della quale esistono diverse specie, e tutte fanno parte della famiglia dei Cebidi.

Caratteristiche della scimmia cappuccino

Queste scimmie sono piccole, possono misurare circa 45 cm di lunghezza. Presentano dei ciuffi scuri sulla fronte, relazionati alla dominanza nel gruppo.

Inoltre, tutte le specie di scimmia cappuccino hanno la coda prensile. Ciò vuol dire che possono usare la coda come un quinto arto, che possiede la stessa sensibilità delle loro mani.

Questo primate è molto socievole e vive in gruppi. Per quanto riguarda la sua alimentazione, mangia frutta, foglie e piccoli animali, come uccelli o insetti. Ecco le specie più conosciute:

  • La più nota è il cebo dai cornetti, il primate più diffuso nel Neotropico dopo l’essere umano. Ha il pelo marrone e un ciuffo in testa nero.
  • La scimmia cappuccino Azara è simile alla specie precedente, però ha il manto più lungo.
  • Il cebo cappuccino invece, è caratterizzato dal pelo nero e bianco, e la sua testa ricorda quella dei frati cappuccini.
scimmia cappuccino sdraiata sull'albero

Comportamento

Questo primate ha la fama di essere la scimmia di medie dimensioni più intelligente, superata solo dalle scimmie di grandi dimensioni. Ciò si deve al modo in cui sa maneggiare gli utensili.

La scimmia cappuccino utilizza le rocce e le pietre per spaccare le noci, e insegna alla sua prole come farlo. Può usare anche molti altri strumenti, infatti esistono molte prove del fatto che sono migliaia di anni che usa questa pratica. Gli strumenti più antichi al di fuori dell’Africa appartengono a questa specie.

Uno dei comportamenti più curiosi di questa scimmia e ciò che fa con le cipolle. Questo ortaggio ha dei componenti antiparassitari, che permettono alla scimmia cappuccino di respingere le zanzare e altri insettiQueste scimmie si riuniscono per fare dei bagni con le cipolle, e si strofinano questo ortaggio sul corpo l’uno con l’altro.

Ciò non solo permette loro di allontanare le zanzare, ma ha anche una funzione sociale simile all’azione di pulirsi. Questo rituale gli permette di rafforzare i legami tra i membri del gruppo, e di raggiungere delle parti del corpo a cui non potrebbero arrivare da sole. Inoltre, le rende molto contente, ed esprimono la loro felicità attraverso dei vocalizzi.

Habitat

Tutte le scimmie cappuccino vivono a nord del Sudamerica e in America Centrale. Sono dei primati arborei, ovvero che abitano nelle foreste tropicali che si trovano in queste latitudini. 

La maggior parte delle specie non sono a rischio d’estinzione. Ne esistono solo alcune minacciate, come il cebo a petto giallo o il cebo cappuccino.

Sfortunatamente, le specie più numerose sono in pericolo. Per il loro carisma e la loro espressività sono diventate, insieme alla scimmia titi, tra le più colpite dal traffico illegale di animali. Vi ricordiamo che non si può avere una scimmia come animale domestico.

Sono delle vittime anche nel mondo del cinema. I cuccioli di scimmia cappuccino vengono separati dai genitori per essere addestrati a recitare come degli attori, apparendo in film molti noti. Fortunatamente, possono essere ricreate grazie agli effetti speciali, ma alcune produzioni continuano a sfruttarle.

La scimmia cappuccino continua a popolare la foresta più grande del mondo, però la deforestazione sta mettendo in pericolo il futuro di questa specie e il suo ecosistema, che è il grande polmone del pianeta.

Guarda anche