Sintomi comuni della vitiligine nei cani

18 maggio, 2020
Anche se questo disturbo non è così frequente, lo sapevate che la vitiligine nei cani si manifesta con delle macchie bianche sulla pelle e sul pelo?
 

Questo disturbo della pigmentazione colpisce una percentuale molto bassa della popolazione, sia umana che canina. La vitiligine nei cani si manifesta con delle macchie bianche su alcune parti del corpo.

Vi diciamo di più nel seguente articolo. Vediamo insieme i sintomi comuni della vitiligine nei cani.

Cosa sapere sulla vitiligine nei cani

La vitiligine è un problema dermatologico poco noto. Si tratta di uno squilibrio nella produzione di melanina e il suo sintomo principale è la comparsa di macchie chiare o bianche su diverse parti del corpo.

I sintomi comuni della vitiligine nei cani sono delle aree ipopigmentate alternate ad aree in cui la pigmentazione è normale. Molto spesso, le macchie appaiono sul naso e sul muso. Tuttavia, la vitiligine è asintomatica, quindi il cane non si rende nemmeno conto di averla.

È importante non confondere la vitiligine nei cani con depigmentazione nasale o “naso di neve”, in cui la depigmentazione o la ripigmentazione si verificano a seconda del periodo dell’anno e dell’intensità del sole. In alcuni cani questa condizione appare anche a causa della mancanza di vitamina B.

Non si sa molto sull’origine di questa malattia, anche se è stato confermato che inizia quando viene riscontrata una certo indebolimento del sistema immunitario. Ciò significa che gli anticorpi dell’animale “attaccano” i melanociti come se fossero organismi nocivi, come un virus o un batterio.

Ipopigmentazione nei cani
 

Le razze più inclini alla vitiligine sono il siberian husky, l’Alaska Malamute, il Golden Retriever, il Labrador Retriever, il Bassotto, l’Irish Setter, il bassotto, il levriero afgano, il barboncino, il pastore tedesco e il pastore belga.

Finora non sono noti trattamenti specifici per evitare o curare la vitiligine nei cani, ma poiché è un disturbo puramente estetico che non influisce sulla loro qualità di vita, non bisogna preoccuparsi troppo.

Vitiligine nei cani: come identificarla

Tenendo conto del fatto che la vitiligine nei cani è innocua e che non influisce affatto sulla salute, è altrettanto utile sapere se il vostro animale domestico ne soffre. Alcuni consigli per identificarla sono:

1. Cambiamenti di colore nel naso

È il luogo per eccellenza dove appare la depigmentazione, sebbene non sia l’unico. Potete notare che, dove prima c’era il nero o il marrone, ora iniziano a comparire macchie bianche o rosa. Consultare il veterinario se questi cambiamenti non sono stagionali.

2. Macchie bianche

Le macchie bianche possono apparire in qualsiasi parte del corpo e influenzare non solo la pelle, ma anche il pelo, come se si trattasse di grandi chiazze di capelli bianchi e grigi. Sono più comuni sul viso e vicino agli occhi.

Macchie bianche sui cani


3. La vitiligine nei cuccioli

Potremmo pensare che i sintomi più comuni della vitiligine compaiano solo gli esemplari più vecchi, ma vale la pena ricordare che la vitiligine è problema che può presentarsi anche durante i primi mesi di vita. Inoltre, la vitiligine non scompare mai completamente, ma si espande sempre di più e le macchie bianche possono risultare più grandi nel tempo.

 

Trattamento della vitiligine nei cani

Poiché è una malattia innocua, molti proprietari evitano di portare il proprio animale domestico dal veterinario per qualcosa di puramente estetico. Tuttavia, vi consigliamo di effettuare un test di salute generale per verificare se non ci sono altre malattie nascoste dietro di essa.

I cambiamenti nel colore della pelle dell’animale possono essere sintomo di altre patologie. Per determinare ciò, il professionista esegue un test che preleva un po’ di pelle e di pelo del cane per analizzarli.

È importante individuare in tempo la sindrome uveo-dermatologica, che provoca l’attacco del sistema immunitario alle cellule della pigmentazione. Oltre a cambiare il colore del pelo o della pelle, questa malattia colpisce anche gli occhi e può causare la cecità.

La vitiligine nei cani non è rischiosa per la salute, quindi se il veterinario la diagnostica, non preoccupatevi. Poiché non esiste un trattamento per questo problema, il professionista vi dirà sicuramente di dargli più vitamine – principalmente quelle del complesso E – per rafforzare il suo sistema immunitario e fare in modo che le macchie bianche non si diffondano in tutto il corpo.

 

Da Cruz, T.P.P.S; LIMA, S.R; LAZARI, P; CAMPOS, W.N.S; SOUSA, V. R. . (2016). VITILIGO GENERALIZADO EM CANINO – RELATO DE DOIS CASOS. Enciclopédia Biosfera. https://doi.org/10.18677/Enciclopedia