Portare a spasso il cane senza farlo innevorsire

Se il cane è ancora un cucciolo sarà più semplice educarlo affinché abbia un comportamento adeguato. Esistono alcune premesse fondamentali, come ad esempio la corretta socializzazione sin da quando sono cuccioli, non lasciarli tirare al guinzaglio o evitare di sovreccitarli al momento della passeggiata.

Andare a spasso è uno dei momenti più attesi e apprezzati dal nostro miglior amico. Per questo molti cani possono mostrarsi iperattivi durante la passeggiata o quando percepiscono che è il momento di uscire. Di seguito vedremo alcuni consigli su come portare a spasso il vostro animale senza farlo innervosire e facendogli godere serenamente l’esercizio fisico.

L’importanza di insegnare al cane a passeggiare correttamente

Anche se per i nostri amici a quattro zampe risulta facile camminare e correre, tutti i cani devono imparare ad andare a spasso correttamente. Un cane che tira troppo al guinzaglio, ad esempio, fa di solito del male a se stesso e al proprio padrone. Quelli che poi sono nervosi o che hanno l’abitudine di cacciare piccoli animali, possono provocare numerosi incidenti.

L’ideale sarebbe cominciare a insegnare al vostro miglior amico a passeggiare mentre è ancora un cucciolo. Durante i primi mesi di vita, l’animale forma i pilastri del proprio comportamento ed ha un carattere più flessibile; questo è il momento chiave per l’addestramento e la socializzazione di ogni cane. 

È importante ricordare che i cuccioli si trovano in piena fase di sviluppo e il loro sistema immunitario è ancora debole. Per questa ragione, le prime passeggiate fuori devono cominciare dopo il completamento del primo ciclo di vaccini e la deparassitazione. 

Tuttavia, l’educazione di un cane deve iniziare nel momento stesso in cui arriva nella nuova casa. Non potremo portarlo a spasso né insegnargli gli ordini di obbedienza di base, ma potremo senz’altro insegnargli le regole della casa. È, inoltre, consigliabile fargli fare esercizi di stimolazione prematura per incentivare le sue capacità fisiche, cognitive ed emotive.

Cucciolo di beagle in salotto

Consigli su come portare a spasso il cane senza farlo innervosire

Prima di uscire con il vostro cane, dovete disporre degli strumenti adeguati a portarlo a spasso. Ci sono diversi tipi di guinzagli, collari, pettorine, ecc. È essenziale capire quali sono i più adatti al vostro compagno.

L’ideale sarebbe utilizzare una pettorina per insegnare a un cucciolo. In tal modo eviteremo di fargli male al collo o di interferire con la sua respirazione.

Non fate eccitare eccessivamente il vostro cane prima di uscire

La prima cosa da fare per evitare che, quando uscite a fare una passeggiata con il cane, questi diventi nervoso, è quella di non stimolarlo eccessivamente. I cani sono molto intelligenti e possono associare abitudini, parole o suoni al momento della passeggiata. Ad esempio, molti associano a questo momento la parola “andiamo” oppure il fatto che i padroni si cambino d’abito.

A molti di noi sembra divertente l’atteggiamento iperattivo dei nostri animali quando percepiscono che è giunto il momento di andare a spasso. Tuttavia ridendo, applaudendo o premiando questi atteggiamenti non faremo altro che rafforzare un comportamento negativo. Inoltre, contribuiremo a sovreccitare il cane prima di uscire di casa.

Per chiamare il vostro cane senza sovreccitarlo al momento di uscire, agite in modo calmo e pronunciate semplicemente il suo nome. Quando vi verrà incontro, ditegli di sedersi e mettetegli tranquillamente collare e guinzaglio. Ricordate che più rumore fate, più probabilità avrete di innervosire il vostro cane.

Controllate il vostro modo di camminare

Il momento della passeggiata con il vostro cane dev’essere esclusivamente dedicato a questa attività. Se vi comportate in modo troppo affrettato, stressato o nervoso, il vostro cane lo percepirà e probabilmente adotterà lo stesso stato d’animo durante la passeggiata.

Cane che tira al guinzaglio

Se non volete che il vostro cane corra o tiri al guinzaglio, non dovete farlo neppure voi. Per questo, evitate di tirare per obbligarlo a muoversi, di impedire che saluti altri cani o che, ad esempio, odori un albero. È indispensabile avere pazienza, lasciare che il vostro cane conosca l’ambiente e che faccia i suoi bisogni secondo il proprio tempo.

Durante la passeggiata è importante camminare in modo tranquillo, sicuro e rilassato per non trasmettere fretta o nervosismo al vostro cucciolo. Percependo la vostra sicurezza, il vostro cane si sentirà stimolato a camminare serenamente.

Non usate mai il collare a scorrimento

Il collare a scorrimento non è un metodo o un oggetto utile per insegnare al vostro cane a passeggiare correttamente. L’unico risultato, usandolo, sarà quello di fare del male al vostro animale e di mettere a rischio il suo benessere.

Premiate gli atteggiamenti positivi del vostro animale

Imparare a passeggiare fa parte dell’educazione del vostro animale e, per questo, è importante premiare il suo sforzo e i suoi miglioramenti. Utilizzando il rinforzo positivo potrete continuare a stimolare le sue abilità e a migliorare la sua capacità cognitiva.

Fate socializzare il vostro amico a quattro zampe

I cani che non sono stati socializzati diventano solitamente troppo nervosi quando vedono un cane, un gatto o un altro animale. Affinché durante la passeggiata il cane non diventi nervoso, è essenziale farlo socializzare sin da quando è un cucciolo. Il processo di socializzazione gli insegnerà a relazionarsi positivamente con altri cani, gatti e a condividere il suo territorio.

Categorie: Addestramento Tags:
Guarda anche