Questo sport renderà il vostro cane un campione

Anche gli animali devono realizzare attività fisica per non diventare obesi o per evitare di contrarre diverse malattie, così come per ridurre l’ansia ed incanalare tutte le loro energie. Per questo motivo, nell’articolo di oggi vi parliamo di uno sport che renderà il vostro cane un vero campione.

Sport per il campione che il vostro cane si porta dentro

La disciplina si chiama Obbedienza Canina Internazionale (O.C.I.). Come indica il nome, si basa su diversi esercizi per dimostrare qual è il cane più obbediente al mondo. Non ci sono razze, dimensioni né età, bensì disciplina, amore e molto allenamento.

Questo sport è iniziato in Colombia quasi un decennio fa e al giorno d’oggi viene praticato per far divertire i cani oppure a livello agonistico. L’altra buona notizia è che tramite questi giochi, potrete addestrare il vostro amico a quattro zampe.

L’evento di O.C.I. è regolato da giudici specializzati ed è necessario rispettare un regolamento, il quale ha come obiettivo misurare le abilità di ogni partecipante. I concorsi sono divisi in varie modalità: nella categoria promozionale si trovano i cuccioli, i giovani o altri cani di livello 0. Nelle categorie professionali, invece, si trovano i livelli 1, 2, 3 e 4.

Secondo gli esperti, per quanto riguarda la disciplina e l’addestramento canino, questo sport si basa sulla perfezione e sulla precisione, cerca un’armonia o una simbiosi tra l’animale ed il suo padrone o il suo addestratore. Durante le prove, si possono usare cibo o giocattoli come incentivo o premio ed è assolutamente vietato maltrattare il cane sia dentro sia fuori la pista.

Obbedienza Canina Internazionale non richiede ai partecipanti nessuna caratteristica speciale e non si fanno distinzioni di razza. Questo vuol dire che possono partecipare tutti i cani, anche i meticci. L’addestramento può avere inizio con i cuccioli a partire dai due mesi d’età.

Come è lo sport che può trasformare il vostro cane in un campione?

Si tratta di un circuito con dieci esercizi, i quali includono permanenza (rimanere fermo per un determinato lasso di tempo), recupero degli oggetti, esercizi olfattivi, camminare insieme alla guida senza guinzaglio, movimenti che richiedono perfezione (nelle categorie più alte) e cambiamenti di postura a distanza.

Per la categoria promozionale, per esempio, il regolamento prevede 6 esercizi (tutti con un punteggio massimo di 10 unità):

1. Insieme senza guinzaglio

Il comando che la guida deve usare è “fuss”. L’esercizio viene svolto in un quadrato di 5 metri per lato. Si inizia a percorrerlo ad una velocità normale, seguono due giri a destra e due a sinistra, due mezzi giri e due soste. Sottraggono punti i gesti, il doppio comando, se il cane non adotta una determinata postura o non mantenere un’attenzione costante.

2. “Sdraiato” in gruppo

I comandi sono “sdraiato” o “seduto”. Questo esercizio si realizza in un gruppo di minimo 3 cani e di massimo 6. Iniziano tutti seduti con le loro guide a 5 metri di distanza davanti a loro. Il giudice ordina la posizione ad ognuno quando la propria guida si allontana di 10 metri. Vengono sottratti punti se l’animale si alza prima del comando, se abbia, se cerca di litigare con gli altri o se non raggiunge la guida dopo il comando.

3. Controllo a distanza

I comandi sono gli stessi dell’esercizio precedente. Il cane si siede e la guida si allontana di 3 metri. Quando il giudice lo indica, il cane deve cambiare posizione e dirigersi verso di lui. A un nuovo comando il cane deve restare fermo.

4. “Seduto” in gruppo per 1 minuto

Il comando è “seduto”, l’esercizio viene realizzato da un minimo di 3 ed un massimo di 6 cani. Le guide restano ad una distanza di 5 metri e poi si allontanano di altri 3. Durante questo arco di tempo, l’animale non può alzarsi né cambiare posizione. Si tolgono punti per gli stessi errori del precedente esercizio di gruppo.

5. Condurre il cane verso una determinata direzione

In questo caso i comandi sono “avanti”, “sdraiato”, “fermo” e “insieme”. L’esercizio inizia con il cane in un angolo a 3 metri di distanza dalla guida, in posizione ferma. L’addestratore darà vari comandi affinché cambi man mano posizione.

6. “Seduto” e “sdraiato”

I comandi sono “seduto”, “sdraiato” e “fuss”. L’esercizio viene realizzato in un quadrato di 5 metri per lato con un cono ad ogni angolo. La guida indicherà al cane di sedersi o di sdraiarsi ad ogni angolo.