Superstizioni sui gatti

22 Marzo 2019
Esistono numerosi miti, leggende e superstizioni, oltre che verità, sui nostri amici felini; ad esempio, tutti hanno sentito dire che i gatti neri portano sfortuna o fortuna, a seconda dei casi.

Da quando hanno iniziato a interagire e convivere con gli esseri umani, i gatti hanno attirato l’attenzione e provocato reazioni di ogni genere. Pertanto, non è strano che nel corso della storia si siano create numerose false credenze e superstizioni sui gatti, a molte delle quali alcune persone credono ancora.

Oggi parleremo dell principali superstizioni sui gatti.

Le superstizioni sui gatti: introduzione

La superstizione può essere definita come una credenza irrazionale contraria al buon senso. I gatti sembrano detenere il record del regno animale in quest’ambito.

Mentre in alcune persone i gatti suscitano fascino e amore incondizionato, in altre suscitano sfiducia e sospetto. Forse per alcuni non è facile comprendere l’atteggiamento e il linguaggio di questi felini, che non sono e non saranno mai sottomessi all’uomo come i cani.

Molte superstizioni sui gatti hanno avuto origine nel Medioevo, nella cosiddetta Europa civilizzata; qui, insieme alle donne ritenute streghe, moltissimi gatti finirono arsi sui roghi.

Tale paura irrazionale e l’odio che ne derivò arrivarono quasi a causare la scomparsa del gatto dai territori europei; ciò provocò una crescita smisurata del numero di roditori, che contribuivano alla diffusione della peste.

Fortunatamente i gatti sono riusciti a sopravvivere a questo periodo nero della storia, ma purtroppo lo stesso vale per le superstizioni che li riguardano.

Questo articolo illustra alcune delle numerose superstizioni sui gatti ancora diffuse.

Il gatto nero, la sfortuna e la fortuna

Un gatto nero

Nel corso del Medioevo si originò la credenza che i gatti neri costituissero l’incarnazione notturna delle streghe. Al giorno d’oggi molte persone credono che, se un gatto nero attraversa la strada davanti a loro, ciò causerà sfortuna, morte e malattia. Tuttavia, ci sono anche persone che credono l’esatto contrario.

Esistono molte superstizioni relative ai gatti neri, che variano da un luogo all’altro. Ecco alcuni esempi:

  • Tutti i gatti neri hanno un pelo bianco. Per colui che riesce strapparlo senza che l’animale lo graffi, esso costituirà un amuleto che gli garantirà ricchezza e successo in campo amoroso.
  • Le mogli dei pescatori tengono un gatto nero in casa per assicurarsi che i loro mariti tornino sani e salvi dai pericoli affrontati in mare.
  • Se un gatto nero si presenta all’esordio di un’opera teatrale, questa avrà fortuna; ma se un membro del cast fa del male al gatto, la sfortuna si abbatterà sull’opera.
  • Un gatto nero offerto come regalo di nozze o che incrocia il cammino della sposa all’uscita della chiesa assicura alla coppia un amore lungo e duraturo.
  • Se toccate un gatto nero prima di giocare d’azzardo, la fortuna sarà benevola con voi.

Le superstizioni sui gatti sono varie come i mille mantelli di questi magnifici animali e si sono diffuse in quasi tutto il mondo. Eccone alcune.

Altre superstizioni sui gatti

L’elenco delle false credenze sui gatti include idee molto disparate, che si sono moltiplicate nel tempo generando diverse versioni diffuse in diverse parti del mondo. Solo per citarne alcune:

  • I gatti sono in grado di fiutare la morte e percepire i fantasmi. Se si arrampicano sul letto di una persona malata, questa sta per morire. Se si avvicinano a un defunto, la sfortuna ricadrà sulla famiglia.
  • Se sentite starnutire un gatto, la fortuna vi sorriderà.
  • Attraversare un ruscello con un gatto porta sfortuna.
  • Cullare un gatto in un lettino per neonati porta fertilità alla coppia.
  • Un gatto sepolto in un campo assicura un raccolto fruttuoso.
  • Se il gatto assiste a una discussione in casa, racconterà pettegolezzi sulla famiglia a tutti.
  • Se un gatto se ne va di casa, sopraggiungeranno malattie. Se ne uccidete uno, vi aspettano diciassette anni di sfortuna.

I gatti e il clima

Gatto alla finestra

Un’altra categoria di superstizioni riguarda il comportamento dei gatti rispetto a diversi fenomeni meteorologici. Ad esempio:

  • Se l’animale si lava dietro le orecchie, trascorre molto tempo sdraiato sul dorso o guarda fisso fuori dalla finestra, sicuramente pioverà.
  • Quando il gatto corre come un matto per casa graffiando tende e cuscini, è in arrivo vento forte.
  • Se il micio dorme con le zampe ripiegate sotto il corpo, significa che sta arrivando il freddo.
  • Se il gatto sta seduto dando le spalle al fuoco, ci sarà una tempesta di neve.

Alcune verità sul felis catus

Alcuni credono che sognare i gatti sia segno di imminente sfortuna. La realtà è che, se abbandonate i pregiudizi e accettate i gatti per ciò che sono, probabilmente sarete persone molto fortunate secondo numerosi punti di vista.

Infatti, i gatti sanno donare molto affetto ed è impossibile annoiarsi quando si può godere della loro compagnia. Inoltre, numerosi studi hanno dimostrato che la convivenza con i gatti risulta benefica per la salute fisica e mentale delle persone.

Pertanto, piuttosto che acquistare un souvenir portafortuna che agita la zampetta, se volete approfittare dei molti benefici legati alla convivenza con i gatti, adottate un micio in carne e ossa, a prescindere dal colore del suo mantello.