Per quale motivo tagliare la coda al cane?

Tagliare la coda ai cani è un’usanza presente sui registri storici fin dall’epoca di Gesù Cristo. In quegli anni il motivo era che, estirpando i vermi bianchi che si trovavano sulla parte posteriore del corpo dell’animale, si evitava che questi contraesse la rabbia. Oggi però ci chiediamo: dobbiamo tagliare la coda al cane? Continuate a leggere per saperne di più.

Dopo qualche anno, si è scoperto che questi vermi non erano altro che tendini.

Molte teorie si sono susseguite nel corso dei secoli.

Evoluzione

Una delle teorie che è durata negli anni, è che i cani che vanno a caccia vengono intralciati dalla loro coda. 

cane sul prato con pallina in bocca

Un’altra sostiene che gli esemplari con la coda lunga sono più propensi a procurarsi delle ferite mortali causate dalle lotte con altri cani, o durante gli scontri con animali più grandi.

Però, senza dubbio, la ragione per la quale si taglia la coda al cane oggigiorno, è puramente estetica. Cani come i Boxer, i Dobermann, i Pitbull e perfino i Barboncini, sono forse brutti? In alcuni casi, vengono fatti passare per cattivi perché hanno la loro coda al naturale. E se non gli vengono tagliate anche le orecchie, è ancora peggio per molte persone.

L’Italia, insieme a molti altri paesi, ha ratificato la Convenzione Europea per la protezione degli animali da compagnia tenutasi a Strasburgo. In questa normativa viene proibito di praticare qualsiasi tipo di intervento chirurgico sugli animali, sia per fini estetici che per fini non curativi.

Motivi per i quali NON tagliare la coda al cane

Molti esperti assicurano che qualsiasi tipo di amputazione causerebbe una serie di danni collaterali permanenti. Questi danni passano inosservati agli occhi dei padroni. Questo non significa che non costituiscano un fastidio costante per l’animale.

La teoria dell’evoluzione di Darwin è stata dimostrata varie volte. Ciò di cui le specie animali non hanno bisogno, sparirà a poco a poco, finché nessuno se ne ricorderà più. Un esempio? L’essere umano ha smesso di essere peloso come lo era nell’Età della Pietra, perché è da molto tempo che non ha più bisogno di proteggersi dalle intemperie.

Tuttavia, per molte razze di cani che da secoli soffrono perché gli vengono lacerate la coda, i baffi e le orecchie, non c’è un’evoluzione. Questa usanza continua ad essere presente in tutti gli esemplari di cani mutilati. Per il fastidio degli amanti “dell’estetica canina”, senza cambiamenti apparenti.

I veterinari affermano che anche molto tempo dopo, gli animali continuano a sentire dolore per la parte del corpo mancante.

I cani usano la coda come mezzo di comunicazione. Senza di questa, perdono un elemento fondamentale per interagire con i loro simili e anche con le persone. Anche se non si direbbe, chi ha dei cani con la coda naturale, è in grado di distinguere molte loro emozioni. Queste sensazioni vengono espresse dall’animale attraverso la postura e il movimento di questa estremità.

Senza di essa, si danneggia il loro senso dell’equilibrio e, in alcuni casi, anche la loro mobilità.

Argomenti a favore

Sempre meno veterinari affermano, almeno pubblicamente, di essere d’accordo nel tagliare la coda ai cani. Molti ne spiegano anche le ragioni, per esempio: i cani con questa parte mancante hanno più probabilità di sviluppare delle ernie perineali. Alcuni medici sono ancora più categorici nell’affermare che non migliora né la qualità della vita né la salute degli animali che perdono la coda.

Per concludere: bisogna tagliare la coda al cane?

Attualmente è stato dimostrato che mutilare gli animali non ha alcun senso. Di fatto, non è altro che un capriccio umano per mantenere gli standard di bellezza. Le legislazioni di molti paese del mondo proibiscono espressamente di tagliare la coda e le orecchie, oltre a qualsiasi tipo di intervento chirurgico che può nuocere agli animali.

cagnolino bianco nero e marrone sul prato

L’unica soluzione per eliminare una volte per tutte questa pratica è di rispettare rigorosamente la normativa. L’ideale sarebbe che tutti i paesi del mondo l’applicassero. 

Per coloro che vogliono una risposta concreta e definitiva alla domanda, questa è NO. Non dovete tagliare la coda al cane.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche