Tirare il guinzaglio: conseguenze per la salute del cane

· 27 dicembre 2017

Un problema comune a moltissime persone che portano a passeggio il proprio cane è l’abitudine dell’animale di tirare il guinzaglio. È piuttosto comune quando si è per strada vedere cani che quasi soffocano per l’impeto di tirare il loro padrone. È importante che i vostri amici a quattro zampe imparino a non tirare il guinzaglio, non soltanto per i fastidi che possono derivare quando si va a passeggio, ma anche perché la pressione del collare sul collo del cane può generare gravi problemi di salute.

Lo sforzo del collo quando si tira il guinzaglio

Quando il cane tira il guinzaglio, il collare gli stringe il collo. Questa è una zona molto delicata e piena di terminazioni nervose, ghiandole importanti per la sua salute, arterie…è inoltre la zona dell’esofago e della trachea. Una pressione prolungata su queste zone può danneggiarle, causando problemi alla salute del nostro cane.

due boxer al guinzaglio nel prato

Questo è il primo motivo per cui si consiglia di utilizzare una pettorina anziché il guinzaglio. Quando il cane tira il collare mentre indossa una pettorina, la pressione ricadrà sul petto e lo sterno, che sono ossa e non due zone sensibili e delicate.

Problemi alla schiena dovuti agli strattoni

I cani che tirano al guinzaglio riportano quasi sempre problemi alla schiena. La pressione del collare sulle vertebre può danneggiare il resto della colonna vertebrale. Quasi tutti i cani che non sanno passeggiare senza generare tensioni, mantenendo una posizione forzata a causa della spinta, presentano infatti contratture nella schiena e altri problemi muscolari.

Se oltre alle spinte del cane, anche i proprietari tendono a dare qualche strattone per richiamare il cane, la pressione del collare sul collo andrà a colpire direttamente le terminazioni nervose. Come abbiamo detto, queste sono collocate nel collo e si diramano per tutta la colonna. Tutto ciò genererà un crampo che attraverserà l’intera colonna vertebrale e si ramificherà nelle varie estremità.

Potranno apparire anche ernie o lo schiacciamento delle vertebre, che a volte sono causa di problemi neurologici.

Problemi ormonali

Il collo è una zona molto sensibile che comprende alcune ghiandole ormonali, come la tiroide. La pressione momentanea o costante di queste ghiandole può alterare il loro corretto funzionamento, provocando problemi gravi per la salute del cane. Inoltre, i problemi potranno colpire anche il sistema linfatico, circolatorio e nervoso, così come potranno apparire malattie autoimmuni.

Altri problemi

Esistono anche altri problemi che possono derivare dalla cattiva abitudine di tirare il guinzaglio. I più evidenti sono i problemi respiratori e la tosse cronica. Poiché la trachea viene costantemente pressata e forzata, quando il cane tira non riesce a respirare con normalità. Potrebbe persino accadere che il cervello riceva meno ossigeno di quanto dovrebbe. La trachea può essere addirittura schiacciata.

Sono poi frequenti i problemi agli occhi, soprattutto quelli legati all’aumento di pressione oculare.

Infine, anche la pelle del cane può subire danni: irritazioni, dolore, ferite o false allergie della pelle dovute al continuo sfregamento del collare sul collo.

Problemi di comportamento

Alcuni proprietari dicono che l’atto di tirare il guinzaglio sia un problema di comportamento. Tuttavia, non tengono in conto che molti problemi di comportamento possono in realtà derivare da questi strattoni. Come abbiamo visto, sono molti i problemi di salute che possono apparire in questi casi: contratture, ernie, difficoltà respiratorie, disordini ormonali… tutti questi disturbi sono causa di dolore o malessere per l’animale.

Di conseguenza, un cane che prova dolore non può avere un buon carattere. L’aggressività verso le persone o i cani molte volte è proprio dovuta al dolore. Mal umore, irritabilità…sono tutte condotte che possono derivare dal dolore fisico.

Succede spesso che i cani che distruggono la casa, che non obbediscono o che non si lasciano toccare stiano soffrendo per un qualche tipo di malessere o dolore fisico che non riescono ad alleviare. In alcuni casi, il dolore può essere alla base persino di un cane che abbaia incessantemente.

Un cane che tira il guinzaglio non può uscire o relazionarsi con altri animali con normalità. Non può svolgere i normali rituali di saluto, e gli altri cani reagiranno male difronte a lui. Può trattarsi soltanto di semplici zuffe, tuttavia il rapporto con gli altri cani può vedersi totalmente deteriorato, provocando una condotta aggressiva verso gli altri cani.

cane al guinzaglio per strada

Collari a strangolo

Quanto detto finora vale per quanto riguarda i normali collari. I problemi di salute elencati possono però moltiplicarsi quando il nostro cane indossa un collare con le borchie, a catena, un laccio, un martingale o un collare elettrico o antiabbaio. Di fatto, questi sono proibiti in alcune parti d’Italia, in quanto soltanto indossandoli il cane prova dolore.

Con questo tipo di strumenti, infatti, non occorre che il cane tiri per farsi del male. Sono pensati apposta per fare male semplicemente indossandoli e il loro uso è fortemente controindicato.

Un cane che tira al guinzaglio con un collare fisso può arrivare a presentare uno dei problemi elencati sopra. Un cane che indossa un collare a strangolo li avrà di certo prima o poi.

Insegnare al vostro cane a passeggiare al guinzaglio senza tirare non è difficile. Se non sapete come fare o non ci riuscite da soli, contattate un addestratore di cani positivo (che non usi collari a strangolo e non educhi a forza di strattoni), e lui potrà addestrare il vostro animale. Tirare il guinzaglio è una brutta abitudine che può portare il vostro cane dritto dal veterinario.