12 tipi di coccinelle

Sebbene la coccinella a 7 punte sia la più famosa di tutta Europa, esistono in realtà più di 6000 specie in tutto il mondo. Oggi vi presentiamo quelli più interessanti.
12 tipi di coccinelle

Ultimo aggiornamento: 24 giugno, 2021

Le coccinelle, scientificamente designate come coccinellidi, sono una famiglia di insetti coleotteri cosmopoliti che comprende più di 6.000 specie. Sebbene la specie più famosa e conosciuta sia la Coccinella septempunctata, va notato che ne esistono molte altre con colori e modelli del corpo molto diversi. Ecco perché in questo articolo analizzeremo proprio 12 tipi di coccinelle.

Le coccinelle sono considerate disinfestatori in molte regioni, poiché predano afidi, insetti delle piante (Coccoidea), acari e altri invertebrati che danneggiano le colture. Tuttavia, alcune specie di coccinellidi possono diventare da sole dei parassiti se introdotte in ambienti estranei.

Caratteristiche delle coccinelle

Le coccinelle sono coleotteri (ordine Coleoptera) e condividono un gruppo con i tipici coleotteri. Questa specie è la più grande dell’intero regno animale, e comprende il 40% del mondo degli insetti insetti e il 25% di tutti gli esseri viventi animali. Delle oltre 400.000 specie incluse in questo taxon, circa 6.000 sono coccinellidi (Coccinellidae).

Tutti questi insetti sono dotati di 6 zampe, sono lunghi da 0,8 a 18 millimetri ed hanno una forma curva, con elitre funzionali – ali – che rivestono l’addome. A seconda della specie, possono mostrare motivi colorati con fossette, strisce, linee verticali o solo un unico colore semplice.

Ciclo di vita delle coccinelle

Il ciclo vitale della coccinella è molto veloce, poiché impiega circa 4 settimane per essere completato. Ciò consente a più generazioni di sovrapporsi in un’unica estate, dato che le femmine sono in grado di deporre da 200 a 300 uova tra la primavera e l’estate.

Quello che però non tutti sanno è che le coccinelle attraversano uno stadio larvale che dura circa un mese. Dopo essersi nutrite di afidi, acari o larve di altri coleotteri – fino a 250 al giorno – le larve dei coccinellidi entrano in uno stadio di pupa, della durata di 15 giorni. Le coccinelle adulte emergono dalla pupa, con un’aspettativa di vita di circa 1 anno.

12 tipi di coccinelle

Come abbiamo detto, nel mondo esistono più di 6000 specie di coccinellidi. Vi presentiamo 6 dei più curiosi o conosciuti, per poi menzionarne alcuni altri brevemente.

1. Coccinella a 7 punte (Coccinella septempunctata)

La coccinella septempunctata è la specie di coccinella più comune in tutta Europa. Questo invertebrato presenta elitre rosse con 3 punte su ciascuna ala, oltre ad un’altra che compare vicino alla regione cefalica, all’incrocio tra di esse. Per questo motivo è conosciuta come la “coccinella a 7 punte”. Questa specie ha un vasto areale ecologico, purché ci siano afidi di cui può nutrirsi.

Uno di un tipo di coccinelle.

2. Coccinella a 2 punte (Adalia bipunctata)

Questa specie ha una morfologia simile a quella precedente, ma con 2 punti distanti, uno in ciascuna elitre – da qui il suo nome scientifico. Si trova nell’Europa occidentale e centrale, oltre che in alcune regioni del Nord America. Sfortunatamente, sta diventando sempre più difficile da trovare negli Stati Uniti.

Una coccinella a 2 punte.

3. Coccinella trasversale (Coccinella transversalis)

Tra i 12 tipi di coccinelle troviamo questa, di aspetto atipico e molto diverso dalle coccinelle europee. Si distribuisce dall’India, attraverso il Sud e Sud-Est asiatico, fino alla Malesia e all’Australia. È lunga da 3,8 a 6,7 millimetri e presenta una variabilità minima tra le popolazioni. Attira l’attenzione per il suo colore di base rossastro, con bande nere che delimitano la linea mediana delle sue elitre.

Una strana coccinella.

4. Coccinella a 22 punte (Psyllobora vigintiduopunctata)

Stranamente, siamo passati dal rosso pomodoro al giallo sgargiante. Questa specie di coleottero appartiene ancora alla famiglia dei coccinellidi, ma ha elitre gialle distintive e anche la tonalità della larva è di questo colore. Ogni elitre è adornata con 11 punti neri – 22 in totale – e la regione del pronoto (bianco) aggiunge altri 5 punti.

A differenza delle altre specie, questa non è un predatore di afidi e altri invertebrati. Si nutre di funghi che crescono sui tessuti vegetali.

Un altro dei tipi di coccinelle.

5. Coccinella asiatica multicolore (Harmonia axyridis)

Originaria dell’Asia e introdotta in Nord America proprio per il controllo dei parassiti, si è trasformata in un parassita in molte delle regioni in cui non è nativa. Come indicato dal portale del compendio delle specie invasive (CABI), i primi esemplari furono introdotti in questo paese nel 1916, ma fu solo negli anni Ottanta che iniziarono a diventare un problema.

La coccinella asiatica multicolore ha invaso gli ecosistemi americani ed è un problema per la fauna locale. A causa della sua resistenza e del suo potenziale prolifico, ha sostituito altre specie di coccinellidi endemiche.

Un altro dei tipi di coccinelle.

6. Coccinella rosa (Coleomegilla maculata)

La coccinella rosa è endemica del Nord America, presente in gran parte di New York, nell’Ontario meridionale e in molti altri stati. La sua forma è ovale, ha 6 punte in ciascuna delle elitre e ha un colore di fondo che va dall’arancione al rosso.

Un altro dei tipi di coccinelle.

Altri tipi di coccinelle

Vi abbiamo presentato 6 delle specie più famose, ma non bisogna dimenticare che il numero totale delle specie arriva fino a 6000. Per coprire un po’ più di terreno tassonomico, ve ne accenniamo altre 6:

  1. Papuaepilachna guttatopustulata: al di là del colore, questa specie colpisce per essere erbivora. Sia gli adulti che le larve si nutrono delle foglie delle piante di belladonna.
  2. Brumoides suturalis: questa specie si distingue per la colorazione. Presenta uno sfondo dorato metallizzato con linee nere.
  3. Hippodamia tredecimpunctata: come suggerisce il nome, questa specie ha 13 macchie suddivise tra le due elitre. Si trova in Europa, Nord Africa e molte altre regioni.
  4. Hippodamia convergens: questa è una coccinella originaria del Nord America, ma è stata introdotta in Sud America per uccidere i parassiti degli afidi.
  5. Anatis ocellata: questa specie si distingue per avere aloni bianchi che circondano le fosse nere delle elitre.
  6. Novius cardinalis: una delle coccinelle che storicamente è stata più utilizzata per uccidere i parassiti delle colture, per la sua specializzazione predatoria, rivolta soprattutto alla specie Icerya purchasi.

Ci sono molti tipi di coccinelle. La maggior parte sono predatori di afidi, ma ci sono altri erbivori o mangiatori di funghi.

Un esemplare di Aratis ocellata.
Un esemplare di Anatis ocellata.

Vi abbiamo presentato 12 tipi di coccinelle. Come potete vedere, si tratta molto di più di un piccolo coleottero con 7 punti neri sulle elitre. La Coccinella septempunctata è la più famosa di tutte, ma le tipologie di coccinelle si distinguono per la loro varietà.

It might interest you...
Coccinelle: tutto ciò che c’è da sapere
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Coccinelle: tutto ciò che c’è da sapere

Sono insetti pacifici, colorati, simpatici e portano persino fortuna. Se amate la natura e gli insetti non perdetevi questo post dedicato alle Cocc...



  • Carle, E., & Barden, C. (1996). The grouchy ladybug. New York: HarperCollins.
  • Hodek, I., & Honêk, A. (2013). Ecology of coccinellidae (Vol. 54). Springer Science & Business Media.
  • Hodek, I. (2013). Biology of coccinellidae. Springer Science & Business Media.
  • Obrycki, J. J., & Kring, T. J. (1998). Predaceous Coccinellidae in biological control. Annual review of entomology, 43(1), 295-321.
  • Gordon, R. D. (1985). The Coccinellidae (Coleoptera) of America north of Mexico. Journal of the New York Entomological Society, 93(1).