5 tipi di pipistrelli e la loro particolare dieta

I tipi di pipistrelli che potete trovare in tutto il mondo possono essere classificati in base alla loro dieta. Se volete conoscerli, non esitate a leggere questo articolo. Vi sorprenderanno.
5 tipi di pipistrelli e la loro particolare dieta

Ultimo aggiornamento: 23 agosto, 2021

Questi mammiferi, gli unici ad avere la capacità di volare, lo fanno di notte orientandosi con la loro famosa ecolocalizzazione e dormendo a testa in giù durante il giorno. Esistono 5 tipi di pipistrelli che potrete conoscere in questo articolo in base al loro tipo di dieta: sicuramente molti di loro sono abbastanza lontani dall’idea tipica che si ha di questo gruppo di animali.

Esistono più di 1000 specie diverse di pipistrelli e tutte svolgono un ruolo fondamentale nell’ecosistema, che si tratti del controllo delle popolazioni di insetti, dell’impollinazione o della diffusione dei semi. Se volete conoscere un po’ meglio questi mammiferi alati, continuate a leggere.

5 tipi di pipistrelli e loro caratteristiche

I pipistrelli o chirotteri sono un ordine di vertebrati placentari suddiviso in un totale di 18 famiglie, che comprendono un totale di 1.100 specie (20% dei mammiferi). Queste famiglie sono raggruppate in due sottordini:

  • Megachirotteri: sono grandi pipistrelli che abitano le regioni tropicali e subtropicali dell’Africa, dell’Asia e dell’Oceania. La loro vista e il loro olfatto sono ben sviluppati rispetto ad altre specie e si nutrono di materia vegetale, come frutta o nettare.
  • Microschirotteri: questo sottordine comprende i pipistrelli più piccoli, che non dipendono dalla vista per orientarsi perché per loro è sufficiente l’ecolocalizzazione.

In questo articolo, tuttavia, vedrete diversi pipistrelli classificati in base alle loro abitudini alimentari. L’alimentazione di qualsiasi animale è una chiave importante per vedere come si è adattato all’ambiente in cui vive e come contribuisce al suo equilibrio.

I pipistrelli sono il secondo ordine più grande tra i mammiferi, secondi solo ai roditori.

Pipistrello nettarivoro

Questi pipistrelli si nutrono del nettare dei fiori che si aprono di notte. Per arrivare al liquido succoso che dà loro la vita, hanno sviluppato una testa dalla forma appuntita e una lingua lunga con delle spicole sulla punta. Sono grandi impollinatori e sono al livello degli insetti e degli uccelli diurni per quanto riguarda questo lavoro ecosistemico.

Alcuni di questi fiori tropicali, infatti, hanno una campana appositamente studiata per restituire gli echi dei pipistrelli e facilitare la loro localizzazione. Quando il chirottero infila la testa per raggiungere il nettare, riempie la testa di polline e lo deposita sul fiore successivo. Senza dubbio, questo è un chiaro esempio di simbiosi, poiché entrambe le parti vincono.

Pipistrelli e impollinazione sono termini intercambiabili.

Pipistrello carnivoro

L’habitat di questi pipistrelli si estende dal Messico meridionale al Perù e all’Ecuador, al Brasile centrale e settentrionale, al Suriname, alla Guyana, al Venezuela e all’isola di Trinidad. In questo gruppo è il più grande chirottero del Nuovo Mondo, il vampiro spettro (spettro Vampyrum), con quasi un metro di apertura alare ad ali aperte.

Di tutti i tipi di pipistrelli, i carnivori costituiscono i gruppi più piccoli. Si nutrono di anfibi, rettili, piccoli uccelli e mammiferi che cacciano di notte, sfruttando l’incredibile furtività del loro volo.

Pipistrello frugivoro tra i 6 tipi di pipistrelli

I pipistrelli della frutta dipendono maggiormente dalla vista e dall’olfatto per trovare il cibo, poiché si avventurano anche fuori dai loro posatoi durante il giorno. Una volta trovato un frutto che gli piace, lo prendono in bocca e lo portano su un altro trespolo, dove lo consumano. Lasciando cadere i semi lontano dal loro albero di origine, svolgono un’importante funzione di dispersione.

Un esempio di questo gruppo è l’Artibeus jamaicensis, l’artibeo della Giamaica. Durante la notte può volare tra i 10 ei 15 chilometri alla ricerca di alberi da mangiare e, se ne mancano, cercherà polline e piccoli insetti come possibili fonti di energia.

I pipistrelli sono ciechi?

Pipistrello insettivoro

Questa è la forma più primitiva di alimentazione dei chirotteri. I pipistrelli insettivori volano di notte alla ricerca di insetti da mangiare con l’ecolocalizzazione, cioè utilizzando onde sonore che emettono attraverso la bocca o il naso. Altri preferiscono restare su un trespolo, ad ascoltare gli invertebrati che si muovono intorno a loro, in attesa di coglierli di sorpresa.

Alcune specie nidificano a centinaia in grotte o rifugi e altre vanno in letargo se il clima lo favorisce.

Questi pipistrelli sono ottimi controllori di insetti nocivi nei loro habitat. Sfortunatamente, come i mangiatori di sangue, possono anche trasmettere malattie attraverso gli insetti che mangiano, come la rabbia.

Pipistrelli succhiasangue, ultima categoria dei 5 tipi di pipistrelli

Ispiratori di leggende, questi pipistrelli si nutrono di sangue. Hanno un muso corto e conico, lunghe ali che avvolgono per riscaldarsi durante il sonno e denti fini e affilati per perforare la pelle. Sono anche chiamati pipistrelli vampiri.

Una volta trovato un ospite, questi mammiferi possono atterrare su di esso o avvicinarsi via terra (sono abbastanza agili). Hanno la capacità di rilevare i punti in cui il sangue scorre vicino alla pelle attraverso la radiazione infrarossa. Se l’area presenta del pelo, il pipistrello lo taglia con le sue zanne e poi fa un’incisione per accedere al sangue.

La saliva di questi pipistrelli contiene sostanze anticoagulanti che impediscono la costrizione dei vasi sanguigni vicino alla ferita. In questo modo, il sangue scorre attraverso la ferita e possono leccarla fino a riempirsi.

Ogni pipistrello vampiro, indipendentemente dalla specie, ha bisogno di circa 2 cucchiai di sangue al giorno per sopravvivere. Questo è circa il 60% del suo peso corporeo.

Uno di un tipo di pipistrelli.

Gli abitanti della notte sono ricoperti da un velo di mistero che alimenta gli incubi più romantici. Tuttavia, alla luce della curiosità, i tipi di pipistrelli e altri animali sono, oltre che necessari, esseri che ci raccontano come può essere bella anche la vita nel buio più completo.

Potrebbe interessarti ...
Conosciamo la donna che salva i pipistrelli
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Conosciamo la donna che salva i pipistrelli

La donna che salva i pipistrelli è riuscita a restituire alla natura centinaia di pipistrelli nel corso degli anni. Vediamo in che modo.