Ecco il cane che aiuta a raccogliere fondi per i rifugi per animali

C’è un cane in grado di contribuire alla raccolta di fondi per i rifugi per animali. Il suo nome è Davos, adora il golf e ha un talento naturale per trovare cose che sono state perse. La sua storia è una dimostrazione del grande contributo che un cane e il proprio padrone possono apportare per costruire un mondo migliore.

Cinque anni fa, Al Cooper decise di portare il suo fedele compagno di avventure in un campo da golf. Da molto tempo si era accorto della grande capacità del suo Bovaro del bernese nel cercare oggetti smarriti. Quella che era iniziata come una passeggiata ricreativa, presto si trasformò in un’attività d’impresa canina.

Davos è passato dall’essere un semplice animale domestico ad un caddie grazie alla sua rapidità ed efficacia nel trovare palle disperse nel campo da golf di Albertville, nel Minnesota. Ma la cosa sorprendente è quello che fa dopo averle individuate: le vende a 25 centesimi di dollaro. Tutto il denaro raccolto viene donato ad un’organizzazione che aiuta i cani abbandonati.

Questo è quanto è successo negli ultimi mesi. Secondo i resoconti giornalistici, in poche settimane Davos è riuscito a raccogliere e donare più di 100 dollari ai suoi simili randagi.

Davos: un cane solidale e virale per raccogliere fondi

La maggior sorpresa è toccata a Deanna Kramer quando ha ricevuto il contributo da parte di questo cane solidale. La Kramer è membro dell’organizzazione Animal Humane Society e del rifugio locale che ospita un gruppo piuttosto nutrito di cani abbandonati.

Secondo la Kramer, la donazione fatta da Davos è stata la “più bella” che abbia avuto il piacere di ricevere in tutta la sua carriera di attivista. Ciò è comprensibile, perché parliamo di un cane caritatevole che sfrutta le sue abilità per offrire aiuto ad altri animali della sua stessa specie.

Ben presto la storia ha suscitato l’interesse di KARE 11 news, un mezzo di comunicazione locale del Minnesota. KARE 11 news ha diffuso questa tenera storia mediante un reportage pubblicato su YouTube.

Ora, Davos è virale nel cyberspazio. La notizia è stata pubblicata dalla prestigiosa rivista Hola e anche sul portale web di Antena 3. Inoltre, Davos ha ottenuto fama su Facebook.

Quante palline ha raccolto?

La realtà è che questo cane addomesticato ha un dono innato. A quanto pare, Davos ha raccolto un totale di 400 palline in poche settimane per poter offrire il suo primo contributo a beneficio dei cani abbandonati della sua città.

Davos raccoglie le palline e le sistema in un cesto bianco di medie dimensioni. Il suo padrone ha collocato un cartello all’interno del parco per chiedere contributi. Il lavoro di questo cane è utile per i giocatori di golf, per chi tutela gli animali e, naturalmente, per altri cani meno fortunati di lui.

Nel mezzo di questa catena di aiuti, questo formidabile esemplare dal pelo scuro si diverte moltissimo. Quando non lavora al recupero delle palline, riposa obbediente nel golf cart. Il suo padrone si aspetta grandi contributi, in futuro, dato che la facilità con cui il suo cane recupera le palline è stupefacente.

Esempio di addestramento per raccogliere fondi

Al Cooper ha dichiarato pubblicamente di essere un pessimo giocatore di golf, nonostante questa sia una delle sue maggiori passioni. Tuttavia, si è dimostrato un eccellente addestratore del suo fedele compagno di avventure sportive. È incalcolabile la quantità di palline e oggetti che questo formidabile animale ha recuperato in passato.

È anche vero che questo creativo cittadino statunitense ha trovato il modo di unire le forze con il suo cane per creare un’attività che potrebbe generare importanti redditi senza la necessità di un maggiore investimento.

La cosa migliore è che tutta la magia avviene nel corso di una passeggiata mattutina per il piacere del cane e del suo ormai anziano padrone.

Mentre lui raccoglieva fondi per aiutare altri esponenti della sua specie, una cagnolina pitbull di nome Electra è stata abbandonata dai suoi padroni in California. È stata salvata da attivisti dell’Animal Humane Society, che l’hanno portata in un rifugio per cani randagi. Il prezioso contributo di Davos serve a questo.

Non è la prima volta che un cane contribuisce alla creazione di un mondo migliore, più solidale e tollerante. Ma è certo che questa storia non è uguale alle altre.

Categorie: Curiosità Tags:
Guarda anche