Caratteristiche e temperamento del Bullmastiff

27 febbraio, 2021
Il Bullmastiff è una razza affettuosa con la famiglia, ma diffidente nei confronti degli estranei. Anche così, è un animale da compagnia eccezionale.

Il Bullmastiff è una razza di cane di origine inglese, creata alla fine del XIX secolo. Questa sorprendente variante del cane domestico è stata sviluppata dall’incrocio tra il vecchio mastino inglese e il Bulldog, come suggerisce il nome.

È un cane grande, forte e intelligente, ma allo stesso tempo dolce e affettuoso con tutti i membri della famiglia. Come tutti i cani, ha bisogno di essere addestrato per avere una buona convivenza con gli esseri umani in casa. In questo articolo vi diciamo tutto ciò che bisogna sapere sul Bullmastiff.

Il Bullmastiff, un cane da guardia

Questa razza è sempre stata usata come cane da guardia, poiché viveva a fianco dei ranger delle tenute di campagna, aiutando a catturare i bracconieri. Il Bullmastiff è un grosso cane, alto circa 65 centimetri e pesa circa 50 chilogrammi. I maschi possono raggiungere fino a 59 chilogrammi.

La costituzione di questo cane è forte e robusta, di proporzioni simmetriche, con un torace ampio e profondo, il dorso corto e diritto che gli conferisce un aspetto robusto e compatto. La coda è diritta e attaccata alta, larga alla base e più sottile all’estremità.

La testa di questo cane è ampia, con il muso corto pieno di pieghe come il Bulldog, gli occhi nocciola e le orecchie piccole, piegate a forma di “V” e di colore più scuro rispetto al resto del corpo.

Può essere tigrato o fulvo o rosso, di solito di tonalità chiara. Ha una sorta di maschera nera sul muso, caratteristica della razza e talvolta può avere una macchia bianca sul petto. Il pelo è corto e duro, liscio e aderente al corpo, leggero e facile da spazzolare.

Affettuoso con la famiglia, ma sospettoso con gli estranei

Il Bullmastiff è un cane intelligente e attento, affettuoso con tutti i membri della famiglia, ma sospettoso nei confronti degli estranei: infatti, il suo atteggiamento calmo e dolce può cambiare di fronte agli estranei. È un cane coraggioso, vigile e fedele, attivo e con grande resistenza.

Una buona socializzazione, l’esercizio fisico moderato e l’allenamento sono tre aspetti fondamentali per convivere con questa razza. Se da cucciolo viene abituato a stare in mezzo a tutti i tipi di persone e situazioni, da adulto il cane può diventare meno sospettoso nei confronti dei visitatori e delle persone che non conosce.

Il Bullmastiff non è considerato una razza potenzialmente pericolosa per il suo aspetto, per cui è bene impegnarsi ad addestrarlo nel modo giusto per evitare problemi di aggressività nei confronti degli estranei.

Primo piano di un bullmastiff.

Le malattie più comuni del Bullmastiff

La razza gode di buona salute, ma possono comparire alcune malattie di origine genetica. L’aspettativa di vita è stimata tra i 7 e i 9 anni di età. Le malattie più comuni di questa razza sono:

  • Allergie.
  • Dilatazione gastrica.
  • Cancro: emangiosarcoma, linfoma, mastociti e osteosarcoma.
  • Problemi cardiaci: soffi, stenosi subaortica e cardiomiopatia.
  • Problemi agli occhi: entropion e progressiva atrofia retinica.
  • Ipotiroidismo.
  • Problemi renali.
  • Problemi muscoloscheletrici: displasia dell’anca e del gomito, osteodistrofia ipertrofica, osteocondrite da dissezione e panosteite.

Uno degli obiettivi principali degli allevatori è ridurre la frequenza di comparsa di queste malattie. Tuttavia, il fatto che queste siano le patologie più comuni non significa che il vostro cane debba soffrirne, poiché molte di esse possono essere prevenute con un’alimentazione adeguata e la giusta dose di esercizio fisico.

Suggerimenti per prendersi cura di questa razza

Come abbiamo accennato, una buona socializzazione è essenziale per evitare i problemi comportamentali associati al suo istinto di cane da guardia. Ecco alcuni suggerimenti per mantenere il Bullmastiff felice e in salute:

  • Evitare di dargli troppo cibo e fare in modo che sia di qualità: una buona dieta è un investimento per la sua salute, quindi scegliete mangimi di fascia alta o una dieta BARF adatta alle sue caratteristiche. Nutrite l’animale sempre in base al suo peso ideale e prestate particolare attenzione alla sua alimentazione durante i primi anni di vita, cioè la fase di crescita del cucciolo.
  • Fargli fare esercizio fisico moderato: per mantenere il cane con un peso sano e muscoli e ossa forti, dovreste fare lunghe passeggiate insieme a lui ogni giorno. Il Bullmastiff è un cane molto resistente e tollera bene le lunghe passeggiate, ma anche gli esercizi ad alta intensità. Dovreste anche monitorare l’esercizio durante la crescita per evitare problemi muscolo-scheletrici.
  • Portatelo regolarmente dal veterinario: le vaccinazioni e i controlli dal veterinario sono molto importanti per tenere sotto controllo lo stato di salute dell’animale e rilevare le malattie in tempo, soprattutto quando raggiunge una certa età.
  • Proteggetelo dai parassiti: una buona igiene e l’uso di antiparassitari sia esterni che interni prevengono numerose malattie come la leishmaniosi.

Il Bullmastiff è un ottimo cane da compagnia, ma, come molte razze, è necessario tenere in considerazione alcuni fattori prima di adottarne uno.

  • Federation Cynologique Internationales. Bullmastiff
  • The American Bullmastiff Association. Common Diseases & Conditions.