Coaguli di sangue nel cane: un rischio per la salute

25 dicembre, 2019
È sempre pericolosa la formazione di coaguli di sangue nel cane? Oggi vi diremo come riconoscere questo problema e cosa si può fare per trattarli. 

In buono stato di salute, una delle funzioni principali del sistema circolatorio è la capacità di formare coaguli di sangue nel cane, così come in tutti gli altri animali e negli umani. La coagulazione, di fatto, è vitale per la cicatrizzazione delle ferite e la normale guarigione di graffi, tagli e altre lesioni tanto della pelle como degli organi interni.

Quando però i coaguli di sangue nel cane, e negli altri esseri viventi, si formano nel posto sbagliato o per il motivo sbagliato, possono rappresentare un grave rischio per la salute.

Perché è rischiosa la formazione di coaguli di sangue?

Un coagulo di sangue può bloccare il sistema circolatorio del corpo, il che impedisce la vitale ossigenazione dei tessuti. Anche nel caso in cui non si formi subito una ostruzione, il coagulo può viaggiare verso organi principali e danneggiarli. È importante tenere presente che un coagulo può causare, per esempio, un accidente cerebrovascolare e altre affezioni acute e potenzialmente mortali.

I sintomi specifici di un coagulo di sangue variano a seconda della zona in cui si trova. Dato che i coaguli possono essere fatali per i cani, se si sospetta il rischio di trombosi per il proprio animale, è importante rivolgersi al pronto soccorso veterinario.

Conoscere i fattori di rischio per la formazione di trombi o coaguli di sangue nel cane può aiutarci a riconoscere un potenziale problema e, dunque, intervenire con tempestività.

Cane malato dal veterinario

Cause della formazione di coaguli di sangue nel cane

Esiste una vasta quantità di situazioni diverse che possono causare la formazione di un trombo. Anche l’inattività prolungata, per esempio quando si resta nella stessa posizione per molto tempo, è un fattore predisponente. Tra le possibili cause di trombi nei cani troviamo:

  • Il riposo durante il periodo post operatorio e, in generale, la sedentarietà.
  • Malattie autoimmuni: la formazione di complessi immuni nella circolazione può favorire la formazione di coaguli.
  • Alcune forma di ipotiroidismo.
  • Qualsiasi affezione che colpisce il midollo osseo, come la leucemia.
  • Disturbi circolatori.

È importante sottolineare che queste sono solo alcune situazioni che possono aumentare il rischio di formazione di coaguli di sangue nel cane.

Quali sono i sintomi di coaguli di sangue nel cane?

Spesso sarà molto difficile notare i sintomi di un trombo nei cani, a meno che non diventino acuti e problematici. Di recente, i ricercatori si sono impegnati per rilevare prove di laboratorio che permettano di rilevare il rischio di trombosi nei cani.

Bisogna riconoscere che, poiché un trombo può formarsi in qualsiasi area del corpo, i sintomo possono essere altamente variabili.

Trombo nelle estremità

Quando un trombo si forma in una zampa o nella coda, la zona appare fredda al tatto e può provocare una possibile paralisi. Il cane avverte l’estremità strana, per esempio tramite una sensazione di formicolio come se venisse punto da spilli; in seguito a ciò, proverà a muoverla e scuoterla per calmare il fastidio.

Se il coagulo esiste, il movimento può provocarne lo spostamento e farlo migrare in un’altra area del corpo, con conseguenze molto gravi.

Coagulo nell’area del cuore o dei polmoni

In queste zone, un coagulo può causare una varietà di sintomi sistemici piuttosto gravi. Tra questi possono verificarsi perdita dei sensi, fiato corto, paralisi, gengive pallide o bluastre, insonnia o tosse con sangue. La tromboembolia polmonare è nella maggior parte dei casi mortale.

Tromboembolia polmonare del cane

Trombo nel cervello

I coaguli sanguigni nel cervello causano un accidente vascolare o accidente cerebrovascolare. I sintomi variano a seconda dell’area del cervello in cui si trovano. In generale, si osserverà la perdita dei riflessi.

È possibile che il cane manifesti un comportamento insolito e che spinga la testa contro la parete o un altro oggetto senza una motivazione apparente. Può anche incrociare gli occhi o muoverli da un lato all’altro e presentare tremore e convulsioni.

Trattamento dei coaguli di sangue

Se si sospetta la presenza di un trombo nel cane, bisogna mantenerlo fermo e contattare subito il veterinario. Questi ci dirà come trasportare il cane in clinica in modo sicuro e poi somministrerà con celerità un mix di anticoagulanti e fluidoterapia all’animale.

Il trattamento di un trombo è rischioso, ma la sua formazione può essere associata a malattie di diversa natura. In questi casi, e se la causa sottostante non viene risolta, i coaguli si presentano con frequenza.

In sintesi, i coaguli di sangue nel cane possono avere un esito fatale. Purtroppo, non esiste un insieme di sintomi specifici che avvisano della loro formazione. È possibile individuarli in gran misura conoscendo i fattori di rischio e i vari sintomi che possono causare. 

  • Johnson, L. R., Lappin, M. R., & Baker, D. C. (1999). Pulmonary thromboembolism in 29 dogs: 1985–1995. Journal of veterinary internal medicine, 13(4), 338-345.
  • Williams, T. P., Shaw, S., Porter, A., & Berkwitt, L. (2017). Aortic thrombosis in dogs. Journal of veterinary emergency and critical care, 27(1), 9-22.
  • Jeffery, U., Staber, J., & LeVine, D. (2016). Using the laboratory to predict thrombosis in dogs: An achievable goal?. The Veterinary Journal, 215, 10-20.