Come realizzare uno stagno per le anatre

5 Novembre 2019
In questo articolo vi mostriamo come realizzare uno stagno per le anatre: vedremo insieme la posizione ideale, gli strumenti, i materiali ed i passaggi da seguire.

Le anatre possono sembrare un po’ “goffe” per la loro camminata, ma rivelano la loro naturale eleganza quando nuotano liberamente. Infatti, il loro corpo è perfettamente adatto per la vita acquatica. Le anatre sono molto felici in acqua, ecco perché in questo articolo vi diremo come realizzare uno stagno per le anatre.

Se in precedenza avete rinunciato all’idea di realizzare uno stagno per le anatre nel vostro giardino, perché avete pensato che serva un budget elevato, ricordate che potete realizzarlo con materiali semplici. Vediamo insieme passo dopo passo come realizzare uno stagno per le anatre.

Come realizzare uno stagno per le anatre

Step 1: scegliere il posto ideale per costruire uno stagno per le anatre

Come molti volatili, le anatre di solito trascorrono lunghe ore dedicandosi alla cura del proprio corpo e dell’ambiente circostante: nuotano per pulirsi, esercitarsi e divertirsi. Pertanto, la loro educazione richiede preferibilmente uno spazio all’aperto, con una fonte di acqua pulita, come un lago o uno stagno.

È importante che questi uccelli domestici abbiano un riparo a terra, dove possano riposarsi e proteggersi. Le dimensioni dovrebbero essere determinate dallo spazio disponibile a casa e, naturalmente, dal numero di anatre che possono vivere lì.

Prima di realizzare uno stagno per le anatre nel cortile o in giardino, sarà essenziale sapere dove passano i tubi del gas e i fili della luce. In questo modo, eviterete possibili incidenti scavando e perforando nel posto sbagliato. Per ottenere queste informazioni, basta consultare le corrispondenti compagnie elettriche e del gas. Dovrete anche evitare di scavare molto vicino ad un albero per non danneggiarne le radici.

Inoltre, prima di cominciare i lavori, dovrete consultare il regolamento del vostro comune in materia, per evitare di incorrere in multe salate.

Anatre che nuotano

Un altro aspetto fondamentale per definire la posizione è considerare la luce solare. Gli stagni devono ricevere la luce solare ogni giorno per prevenire la proliferazione di alghe, ma anche il calore eccessivo è dannoso per la vita degli uccelli. Ci deve essere una buona illuminazione, ma anche la giusta quantità di ombra.

Step 2: acquisire gli strumenti e i materiali necessari

Prima di iniziare a costruire uno stagno per le anatre, sarà necessario acquisire alcuni materiali e strumenti per lavorare in modo sicuro e professionale. Questo elenco vi aiuterà se avete deciso di realizzare uno stagno per le anatre.

Materiali:

Strumenti:

  • Pala
  • Zappa
  • Carriola
  • Rastrello

Step 3: scavare la buca per fare il laghetto

Dopo aver scelto la posizione ideale, sarà il momento di iniziare a scavare per realizzare lo stagno per le anatre. Per fare ciò, usate la pala per scavare una buca profonda circa un metro. Quindi inizierete a creare una pendenza graduale sotto forma di un gradino, che consentirà alle anatre di uscire dallo stagno.

Quando finite di scavare, conservate la terra che avete rimosso per fare la fossa: questa stessa terra vi aiuterà a creare i bordi dello stagno. Prima di continuare con il passaggio successivo, rimuovete le pietre appuntite o qualsiasi residuo trovato nella parte inferiore della fossa scavata.

Coppia di anatre
Step 4: coprire il buco scavato

Dopo aver pulito il fondo del buco scavato, potete coprirlo con uno strato di sabbia di circa 10 centimetri. Quindi, compattate la sabbia calpestandola e coprite questo strato con il telo di plastica.

Un trucco molto utile per quanto riguarda la plastica da utilizzare è il seguente: per facilitare l’aderenza, potete lasciarla al sole per due o tre ore prima di usarla.

Un’altra opzione più sostenibile è quella di applicare uno strato di materiale biodegradabile sullo strato di sabbia (anziché in plastica): per questo è possibile utilizzare il giornale. Su questo materiale, applicare uno strato di sigillante per stagni: potete trovarlo nei negozi di giardinaggio.

Step 5: riempire lo stagno per le anatre

Quando il sigillante applicato è già completamente asciutto, inizierete a riempire lo stagno. Per questo, possiamo usare l’acqua del rubinetto, della sorgente o direttamente del tubo. È sempre importante lasciare alcuni centimetri vuoti in modo che l’acqua non trabocchi.

Step 6: lo stagno per le anatre è pronto!

Dopo aver completato i cinque passaggi “di base”, potete passare alla fase finale. In questa fase, bisogna posizionare il terreno intorno allo stagno per evitare che l’acqua trabocchi facilmente.

Potete anche usare l’erba rimossa dalla superficie scavata, per dare un aspetto più naturale al bordo dello stagno. Inoltre, è possibile utilizzare ghiaia e pietre decorative per decorare l’interno e l’esterno dello stagno per le vostre anatre.