Diclofenac per cani: uso e dosaggio

Il diclofenac per cani deve essere somministrato solo su prescrizione di un veterinario. Non auto-medicate mai il vostro animale domestico, poiché il rimedio può avere conseguenze molto peggiori della malattia.
Diclofenac per cani: uso e dosaggio

Ultimo aggiornamento: 04 dicembre, 2021

È importante tenere presente quali sono i farmaci in grado di mitigare o alleviare il disagio del vostro cane e qual è il modo corretto di somministrarli. Per questo motivo in questo articolo parleremo del diclofenac per cani, un farmaco che viene utilizzato in diverse situazioni per alleviare il dolore del proprio animale domestico.

In questo articolo vi informiamo sull’uso, le limitazioni, il dosaggio e le diverse forme farmaceutiche del diclofenac. Sottolineiamo inoltre l’importanza di utilizzarlo solo sotto prescrizione e supervisione del veterinario. Ricordate che la salute del vostro cane è una questione molto delicata.

Il diclofenac è tossico per i cani?

Il diclofenac fa parte dei FANS, farmaci analgesici/antinfiammatori/antipiretici non steroidei usati per alleviare il dolore. Questo farmaco viene utilizzato per trattare vari disturbi nei cani, specialmente se si tratta di problemi alle ossa o articolari.

Sebbene non sia tossico per i cani, questo farmaco deve essere usato con cautela e come indicato dal professionista.

Un cane guarda una pillola.

Utilizzo del diclofenac nei cani

Questo prodotto viene spesso usato per lenire il dolore, l’infiammazione e persino per curare la febbre del vostro peloso. Inoltre, a volte viene usato per trattare problemi oftalmologici come l’uveite nei cani. Può essere inoltre prescritto prima o dopo un intervento chirurgico agli occhi.

Ci sono specialisti che prescrivono il diclofenac insieme al complesso vitaminico B. Si tratta di una procedura utile quando si ritiene che il cane abbia delle carenze nutritive o quando si cerca di migliorare il suo stato di salute generale. Le vitamine del gruppo B sono importanti per l’elaborazione delle proteine, la produzione di anticorpi e il mantenimento della funzione neurologica.

Questo farmaco può essere utilizzato in caso di processi infettivi dell’apparato respiratorio e, grazie al suo effetto antinfiammatorio, contribuisce alla guarigione delle lesioni muscoloscheletriche e gastrointestinali. Allo stesso modo, essere utile in condizioni come coliche, tossiemia, artrite, traumi e tendiniti.

Alternative e limitazioni del farmaco

Tuttavia, questo prodotto non è l’unico antinfiammatorio contemplato dai professionisti di medicina veterinaria. Esistono altre alternative che, come il diclofenac, agiscono efficacemente contro il dolore alle ossa o alle articolazioni dei cani. Ad esempio, il meloxicam o il carprofene sono anch’essi utili, riportando meno effetti collaterali.

È importante seguire alla lettera le istruzioni d’uso del diclofenac per cani, poiché è probabile che questo medicinale influisca sull’apparato digerente del vostro amico causando vomito, diarrea o ulcere. Pertanto, gli specialisti di solito lo prescrivono insieme a un protettore dello stomaco.

Va anche notato che il diclofenac non è adatto per i cani che soffrono di problemi al fegato o ai reni. In ogni caso, solo un professionista del settore sarà in grado di valutare se questo farmaco del gruppo dei FANS va bene (o meno) per il vostro animale domestico.

Dosaggio del diclofenac per cani

Come accennato in precedenza, solo un veterinario può determinare la dose corretta di diclofenac per il vostro amico a 4 zampe, poiché questo farmaco deve essere somministrato con responsabilità e controllo. In questo senso, la dose dipenderà sia dalle caratteristiche del cane che dalla patologia che presenta.

Portare il vostro cane da un professionista non appena notate un’alterazione alla sua salute è essenziale, poiché saprà cosa fare. In generale, durante la somministrazione del farmaco si cerca di ottenere il massimo effetto, ma con la dose più bassa possibile.

Dare al cane grandi quantità di diclofenac può avere gravi conseguenze. Mancanza di appetito, alterazioni della minzione, sete eccessiva, vomito con sangue e convulsioni sono alcuni degli effetti collaterali che una dose eccessiva di questo medicinale può causare.

Nei casi peggiori, questo farmaco potrebbe portare alla morte del vostro animale domestico. Pertanto, si evidenzia l’importanza di un uso responsabile. Dovreste somministrare questo farmaco solo dietro prescrizione medica e seguendo tutte le indicazioni di un professionista del settore.

Forme farmaceutiche di diclofenac per cani

D’altra parte, va detto che questo farmaco esiste in diverse forme farmaceutiche. Una di queste è il diclofenac gel, che è efficace, ma poco pratico. Non è comodo o di facile utilizzo: l’applicazione del prodotto può essere problematica per via del pelo del cane.

Allo stesso modo, è possibile trovare il diclofenac in gocce, utilizzato per il trattamento degli occhi, per il quale è necessario anche in questo caso il controllo e le indicazioni di uno specialista. Esiste anche il diclofenac in soluzione iniettabile, in grado di agire direttamente nell’area specifica in cui viene applicato.

A cosa serve il Procox per cani?

Ribadiamo che il diclofenac, come con qualsiasi farmaco, deve essere un farmaco somministrato con l’approvazione e la supervisione di un veterinario. Assicuratevi di dare al vostro animale domestico la dose corretta e per tutto il periodo richiesto dal trattamento. Non dimenticate che la salute è la base affinché il vostro cane possa essere sano e felice.

Potrebbe interessarti ...
Nolotil per cani: usi e dosaggio
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Nolotil per cani: usi e dosaggio

Nolotil per cani è un analgesico nato per uso umano che può essere usato anche per alleviare alcuni disturbi negli animali domestici.