La dieta corretta per un cane con insufficienza renale

· 22 agosto 2018

Se avete un cane con insufficienza renale, tenete presente che si tratta di una patologia abbastanza comune. E’ considerata una delle malattie più frequenti negli animali anziani. Inoltre, è strettamente legata all’alimentazione. Per questo motivo, è importante offrire al vostro amico con insufficienza renale una dieta adatta.

Cane con insufficienza renale: caratteristiche della malattia

L’insufficienza renale fa sì che i reni non svolgano completamente la loro funzione, con molteplici conseguenze per l’organismo. I reni sono il filtro che permette di purificare il sangue da una gran quantità di tossine ed impurità.

Anche se può essere dovuta a molteplici motivi, come problemi circolatori o tossine, generalmente i cani anziani sono quelli più colpiti da questa malattia. Stiamo parlando di un problema cronico, ovvero dovuto all’usura del tempo. Forse aggravata dalla concomitante presenza di malattie come l’ipertensione o il diabete.

La buona notizia è che il problema, di solito, viene compensata dal lavoro congiunto dei due reni. Uno sforzo che dovrebbe sempre essere sostenuto e accompagnato da una buona alimentazione. Ed è proprio di questo che vogliamo parlarvi nel seguente articolo.

Beagle per strada

Che fare se avete un cane con insufficienza renale?

Un cane con insufficienza renale mostrerà alcuni sintomi tipici: urina molto diluita, sete e perdita di peso. Possono presentarsi anche altri sintomi più gravi, come vomito e alitosi uremica. A volte, l’insufficienza renale può essere confusa con un’infezione del tratto urinario.

Naturalmente, al primo sospetto di questa patologia, il consiglio è di andare subito dal veterinario. Il medico, dopo un’accurata analisi, redigerà la diagnosi, indicandovi il trattamento più consono in base al caso specifico.

Anche se la reidratazione, la dialisi o il trapianto sono opzioni per risolvere l’insufficienza renale, la prima cosa da fare è cambiare la dieta, in modo tale che venga alleggerito il lavoro dei reni.

Dato che la dieta è una delle fasi più importanti per il trattamento di un cane con insufficienza renale, è consigliabile dedicare parte di questo testo per chiarire una serie di linee guida che vi aiuteranno a gestire l’alimentazione del vostro animale malato.

Padrone offre la ciotola di cibo a un cane con insufficienza renale

Dieta per un cane con insufficienza renale

La nuova dieta deve prevedere un’adeguata idratazione, sia attraverso il consumo di cibo umido che di acqua. Dovrete fare molta attenzione alla somministrazione di minerali a rischio, come il sodio e il fosforo, dando particolarmente importanza a elementi nutrizionali come le proteine. Tutto dovrebbe essere limitato, a partire dalle dosi, scegliendo sempre ingredienti di alta qualità.

Se siete abituati a offrire al vostro cane dei cibi pronti, cercate di scegliere dei mangimi adatti ai cani anziani. Sono elaborati in modo diverso e specifico proprio per animali che hanno bisogno di un’alimentazione più delicata. Cercate di non risparmiare, dando al vostro amico i migliori prodotti possibili.

È importante notare che il cibo non deve mai essere salato e dovrebbe contenere poco fosforo. A tal proposito, eliminerete dalla dieta ingredienti come fegato, pesce, formaggio, latticini o legumi, per il bene del vostro animale domestico. Il riso bollito e le carni bianche, come il pollo, possono essere un’ottima opzione, senza scordare le uova. Ricordate sempre che ogni alimento dovrà ricevere l’ok da parte del veterinario. Scegliete proteine ​​di qualità che consentano al rene di funzionare senza problemi.

Per poter migliorare lo stato di salute di un cane con insufficienza renale, la chiave sta proprio nell’agevolare e snellire la funzione dei due reni. Offrite al vostro amico alimenti leggeri e bilanciati, con proteine di ottima qualità non industriali e comunque prodotti non troppo processati. Sostanze chimiche, additivi e proteine non animali potrebbero appesantire i reni. Per ogni dubbio, rivolgetevi sempre al vostro veterinario di fiducia e, in caso, consultate un nutrizionista animale.