Geco: alimentazione e caratteristiche di questo piccolo rettile

I gechi sono piccoli rettili che si nutrono principalmente di insetti come grilli o scarafaggi. Con i loro corpi agili, possono muoversi molto rapidamente su quasi tutte le superfici.
Geco: alimentazione e caratteristiche di questo piccolo rettile

Ultimo aggiornamento: 06 maggio, 2021

Il geco comune (Gekkonidae) appartiene a una delle oltre 1000 specie di lucertole che compongono sei famiglie dell’infraordine dei Gekkota. I gechi sono per lo più di piccole dimensioni, anche se hanno un corpo robusto e corto, una testa grande e arti tipicamente ben sviluppati.

La maggior parte degli esemplari della specie ha una lunghezza che varia dai 3 ai 15 centimetri, compresa la lunghezza della coda. Come le altre lucertole, le code dei gechi sono piuttosto lunghe e rappresentano circa la metà della loro lunghezza totale.

Si sono adattati ad habitat che vanno dai deserti alle foreste. Alcune specie cercano di convivere con l’uomo.

Classificazione

I gechi, formano un infraordine dei sauropodi squamosi. Sono distribuiti in sei famiglie: Carphodactylidae, Diplodactylidae, Eublepharidae, Gekkonidae, Phyllodactylidae e Sphaerodactylidae.

Tra questi, gli Eublepharidae sono la famiglia che comprende il geco variegato (Coleonyx) del sud-ovest degli Stati Uniti, il geco gatto (Aleuroscalabotes) dell’Indonesia e della penisola malese, e altri che hanno le palpebre mobili.

Caratteristiche principali del geco

La maggior parte dei gechi hanno zampe adatte ad aderire su quasi qualsiasi superficie. I cuscinetti delle loro lunghe dita sono ricoperti da piccole setole che hanno numerosi piccoli terminali. Questi terminali sono simili a capelli e si diramano all’estremità.

Dettaglio dita del geco.

Questi microscopici ganci si attaccano alle piccole irregolarità della superficie, permettendo ai gechi di scalare superfici lisce e verticali e persino di correre sui soffitti. Alcuni gechi hanno anche artigli retrattili.

Addirittura, nei loro sforzi per evitare i predatori, i gechi sembrano essere abbastanza veloci da correre sulla superficie dell’acqua senza affondare.

Questa capacità è stata dimostrata in una sola specie, il geco dalla coda piatta (Hemidactylus platyurus). Tuttavia, gli erpetologi sostengono che anche molte altre specie di geco posseggono questa caratteristica.

Come i serpenti, la maggior parte dei gechi hanno una copertura protettiva trasparente sopra gli occhi. Le pupille delle comuni specie notturne sono verticali e spesso lobate, in modo da formare quattro punti di riferimento.

Particolare della pupilla del geco.

La coda di un geco può essere lunga e tagliente, corta e spuntata, o addirittura globosa. Così, la coda serve in molte specie come deposito di grasso su cui l’animale può accedere in condizioni sfavorevoli. Questo arto può anche essere estremamente fragile e, se si distacca, si rigenera rapidamente alla sua forma originale.

A differenza di altri rettili, la maggior parte dei gechi sono dotati di voce. Il richiamo varia da specie a specie e va da un debole “click” o un cinguettio a una forte risata o un latrato acuto.

Riproduzione e distribuzione del geco

La maggior parte delle specie sono ovipari, e le loro uova sono bianche e con guscio duro. Di solito, depongono sotto la corteccia degli alberi o attaccati alla parte inferiore delle foglie. Alcune specie in Nuova Zelanda partoriscono direttamente piccoli vivi.

I gechi sono abbondanti nelle zone calde del mondo. Almeno alcune specie si trovano in tutti i continenti, tranne che in Antartide.

Solitamente, i colori dei gechi sono di un unico tono, con una predominanza di grigio, marrone e bianco sporco. Tuttavia, un genere chiamato geco diurno (Phelsumadai), comune nel Madagascar, è verde brillante e attivo durante il giorno.

Abitudini alimentari dei gechi selvatici

In natura, i gechi mangiano tutto ciò che è abbastanza piccolo da essere catturato e consumato. Gli insetti come grilli e cavallette sono la loro scelta alimentare primaria se si trovano nel loro ambiente nativo senza restrizioni.

I gechi consumeranno anche artropodi come ragni, millepiedi e piccoli scorpioni. Anche i piccoli roditori, soprattutto quelli giovani che sono ancora nel nido, sono nella loro lista delle prede. Hanno anche gusti cannibali, e in alcuni casi possono anche mangiare gechi neonati.

Piccolo di geco leopardo.

Alimentazione in cattività

Replicare la dieta selvaggia in cattività non è un’opzione praticabile. In ogni caso, è opportuno fornire una varietà di opzioni alimentari. L’ideale sarebbe includere grilli, vermi della farina, bachi da seta, tarme della cera e cavallette.

La maggior parte della dieta di un geco in cattività dovrebbe provenire dai grilli, poiché i diversi tipi di lombrichi che i gechi amano mangiare non offrono lo stesso livello di nutrizione degli insetti.

Ad esempio, sono ghiotti dei moscerini della frutta. Sono molto nutritivi e per i piccoli di geco sono come caramelle. Inoltre, si raccomanda di somministrare settimanalmente ad un geco adulto un piccolo roditore appena nato. Questo per simulare le loro abitudini selvagge di nutrirsi di piccoli roditori.

I grilli nella dieta del geco: con che frequenza, quanti e di che dimensioni?

Un geco adulto dovrebbe mangiare da 2 a 10 insetti. Questa quantità è considerata normale all’interno delle usuali abitudini alimentari. Durante le fasi di crescita, i piccoli di geco possono addirittura mangiare fino a 20 grilli in un solo pasto. Tuttavia, si raccomanda di conoscere le dimensioni della testa del vostro geco prima di acquistare gli insetti da dargli.

Infatti, è meglio alimentare il geco con un insetto che non sia più grande della larghezza della sua testa. Questo per evitare che soffochi: è una condizione potenzialmente mortale se il cibo si blocca nella gola del geco.

Si consiglia un piatto piccolo, abbastanza piano e sufficientemente grande da cui il geco possa bere. Però, se il piatto è troppo grande, il geco sarà tentato di farci il bagno contaminando l’acqua potabile.

Potrebbe interessarti ...
Diavolo spinoso: informazioni e caratteristiche
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Diavolo spinoso: informazioni e caratteristiche

Il diavolo spinoso è un rettile che abita le regioni desertiche dell'Australia e si nutre di formiche: infatti sono mirmecofagi.



  • Avery, R. A. (1980). Feeding ecology of the nocturnal gecko Hemidactylus brookii in Ghana. Amphibia-Reptilia, 1(3), 269-276.
  • Marquet, P. A., Bozinović, F., Medel, R. G., Werner, Y. L., & Jaksić, F. M. (1990). Ecology of Garthia gaudichaudi, a gecko endemic to the semiarid region of Chile. Journal of Herpetology, 24(4), 431-434.
  • Díaz, J. A. (2017). Actividad reproductiva y dieta de Hemidactylus frenatus (Sauria: Gekkonidae) en el norte de Colombia. Papéis Avulsos de Zoologia, 57(36).