I 9 migliori rimedi per la stitichezza per cani e cuccioli

La stitichezza nei cani può essere causata da diversi fattori, semplici come la dieta, fino ad arrivare a casi complessi come neoplasie o ernie.
I 9 migliori rimedi per la stitichezza per cani e cuccioli
Cesar Paul Gonzalez Gonzalez

Scritto e verificato da il biologo Cesar Paul Gonzalez Gonzalez.

Ultimo aggiornamento: 07 novembre, 2022

La stitichezza, anche chiamata costipazione, è un segno clinico caratterizzato dall’assenza o difficoltà di defecazione. Anche se inizialmente questo problema non costituisce un’emergenza, se peggiora può persino mettere a rischio la vita dell’animale. Pertanto, è importante conoscere alcuni rimedi per eliminare la stitichezza sia nei cani che nei cuccioli.

Va notato che i rimedi per la stitichezza di solito funzionano solo in una fase iniziale del problema. Per questo motivo, il loro utilizzo potrebbe non essere sempre efficace per risolvere la situazione, quindi dovrete fare attenzione e recarvi dal veterinario il prima possibile per evitare complicazioni future per il cane. Continuate a leggere questo articolo e scoprite i migliori rimedi per la stitichezza per cani e cuccioli.

Come sapere se il cane o il cucciolo ha la stitichezza?

Il segno più evidente che un cane è stitico è l’assenza o la difficoltà di defecazione (feci). Tuttavia, non è l’unico segno che il padrone può rilevare, poiché saranno riscontrabili anche alcuni dei seguenti:

  • Addome teso (duro).
  • Feci dure (asciutte).
  • Sforzo durante il passaggio delle feci (dolore).
  • Mancanza di appetito.
  • Il cane cammina con una postura curva.
  • Tentativi frequenti di defecare.
La costipazione nei cani può essere curata a casa.

Cosa fare se un cane o un cucciolo è stitico?

Se pensate che ci sia la possibilità che il vostro cane soffra di stitichezza, è meglio andare immediatamente dal veterinario. In questo modo, lo specialista sarà in grado di rilevare con certezza l’origine del problema e vi fornirà il trattamento appropriato. Inoltre, questo servirà anche ad escludere complicazioni più gravi come le neoplasie.

Anche se è vero che non sempre è necessaria la visita dal veterinario, non bisogna mai essere troppo negligenti. Ricordate che la salute del vostro animale domestico dipende interamente da voi, quindi non lesinate sulle spese e dategli le cure veterinarie che merita.

Esistono dei rimedi per curare la stitichezza nei cani e nei cuccioli?

Esistono diversi rimedi casalinghi per la stitichezza nei cani e nei cuccioli. Tuttavia, dovrebbero essere intesi come integrazione al trattamento farmacologico, poiché la maggior parte di questi sono palliativi e non servono a porre rimedio all’origine della condizione.

Inoltre, prima di somministrare qualsiasi tipo di rimedio casalingo al vostro animale domestico, provate a discuterne con il veterinario per ottenere la sua approvazione. È raro che questi tipi di terapie alternative interferiscano con il trattamento iniziale, ma è meglio averne la conferma prima di provocare danni al cane.

Rimedi contro la stitichezza nei cani

Rimedi per la stitichezza per cani e cuccioli

Una volta che lo specialista incaricato del caso di costipazione ha dato l’approvazione, si può scegliere uno dei seguenti rimedi:

  1. Idratare bene il vostro animale domestico: la mancanza di acqua fa sì che l’intestino tenti di catturare più liquido possibile, seccando le feci e provocando stitichezza.
  2. Zucca cotta: questo alimento è un’ottima fonte di fibre per i cani, che favorisce il transito intestinale e aiuta a combattere la stitichezza. Certo, ricordate che non è bene dargli una porzione troppo grande: sarà sufficiente aggiungere un cucchiaio al giorno al suo cibo abituale.
  3. Yogurt naturale: lo yogurt fornisce diversi probiotici che aiutano a stabilizzare il microbiota intestinale, il quale può essere la causa della stitichezza. Naturalmente lo yogurt deve essere naturale e va somministrato al massimo una volta alla settimana.
  4. Latte di magnesia: questo prodotto è un comune lassativo da banco che viene spesso utilizzato per trattare i problemi di costipazione o bruciore di stomaco. Anche se relativamente innocuo, è meglio che il veterinario ne controlli l’uso e il dosaggio.
  5. Polvere di Psillio: esistono diversi prodotti commerciali che utilizzano i semi di questa pianta come integratore. Come si può intuire, fornisce fibre che migliorano i sintomi della stitichezza e persino della diarrea, ma bisogna fare attenzione a non superare la dose di 1 cucchiaio al giorno ogni 10 chilogrammi di peso.
  6. Crusca di frumento: questo prodotto viene ottenuto dalla “buccia” dei semi di frumento, che contiene molte fibre e aiuta a migliorare il transito intestinale.
  7. Più esercizio: aumentando la quantità di esercizio, l’intestino si “muove” e ritorna attivo. Tuttavia, dovete stare attenti a questo aspetto, perché nei casi in cui il cane sia stitico da molto tempo potrebbe essere pericoloso.
  8. Regolare gli orari dei pasti: la stitichezza nei cuccioli e nei cani potrebbe essere provocata anche dallo stress, quindi uno dei suoi rimedi è la formazione di abitudini alimentari. Questo aiuta i cani a mantenere la calma e riduce la possibilità di disturbi alimentari.
  9. Malto: questo prodotto è un noto integratore che apporta fibre alla dieta del cane e ne migliora il transito intestinale.

Anche se ci sono molti rimedi a cui si può ricorrere quando i cani o i cuccioli sono stitici, è sempre necessario consultare un professionista prima di somministrarli. Inoltre, ricordate che non possono sostituire il trattamento farmacologico prescritto dal veterinario, ma piuttosto costituiscono un elemento complementare che aiuta ad alleviare i sintomi. Con questi suggerimenti, state certi che il vostro animale domestico si riprenderà rapidamente e senza problemi.

Potrebbe interessarti ...
I cani possono mangiare il mango?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
I cani possono mangiare il mango?

Non tutto ciò che le persone consumano ha lo stesso effetto sui cani. I cani possono mangiare il mango senza problemi o no?



  • Bertrand, A., Lazard, M., & Fusellier-Tesson, M. (2018). Constipation in an elderly dog with chronic kidney disease. Summa, Animali da Compagnia, 35(9), 45-46.
  • Alexander, J. E., Tu, C. H., Pan, F. Y., & Hsu, T. Y. (1998). A Case Report of Constipation in a Dog Secondary to a Leiomyoma of the Colon. 中華民國獸醫學會雜誌, 24(2), 82-87.
  • Best, K. J., Daggy, B. P., Schewe, R. M., Carryl, O. R., & Berry, D. A. (1998). The superior laxative effects of psyllium over calcium polycarbophil in a dog model: Implications for human laxative users with high gastric pH. Gastroenterology, 114, A720-A721.
  • Langre, S. R., & Larrea, M. D. S. A. (2018). Consideraciones veterinarias en la terapéutica gastroentérica de pequeños animales. Panorama actual del medicamento, 42(419), 1249-1260.