Il delfino dello Yangtze: il bellissimo delfino rosa cinese

13 gennaio, 2021
Il delfino dello Yangtze è un bellissimo cetaceo dalla pelle rosata. Scopriamo di più su questo strano abitante delle acque.

Il delfino dello Yangtze è dotato di caratteristiche fisiche che cambiano leggermente a seconda della provenienza geografica di ogni esemplare. Per esempio, gli esemplari maschi che popolano alcune zone costiere presentano un dimorfismo sessuale che altri esemplari non hanno.

Noto anche come lipote, il delfino dello Yangtze ha un corpo idrodinamico, con un muso grande e allungato e una pinna dorsale fatta di grasso. I delfini che vivono nelle acque orientali hanno una piccola pinna dorsale la cui base scende gradualmente verso il dorso.

La pinna dorsale degli esemplari appartenenti ai territori occidentali, invece, è corta e curva. Questa rappresenta tra il 5 e il 15% della lunghezza totale di questo animale. Scopriamo in questo articolo il delfino dello Yangtze e, in particolare, la sua tecnica riproduttiva.

Caratteristiche del delfino dello Yangtze

Le principali caratteristiche del delfino dello Yangtze sono la gobba nella pinna dorsale e il colore rosato della pelle di molti esemplari. Si tratta di un delfino di piccole dimensioni, soprattutto se paragonato ad altre specie. Le sue dimensioni sono comprese tra i 2 e i 2,8 metri, con un peso che oscilla tra i 150 e i 200 chili.

Gli esemplari adulti che popolano le coste cinesi hanno un aspetto rosato ottenuto grazie ai loro vasi sanguigni. Questa è una caratteristica propria degli esemplari adulti, visto che da giovane il delfino dello Yangtze è di colore grigio.

Distribuzione e habitat

Il delfino dello Yangtze si trova solo nelle acque dell’oceano Indiano e Pacifico, dal nord dell’Australia fino alla Cina, così come nell’arcipelago malese, nel golfo del Bengala e in quello tailandese.

I delfini dello Yangtze.

Preferisce le acque calde e miti con temperature superiori ai 15 gradi centigradi e una profondità media di 20 metri. Vive in acque aperte, ma anche in baie, estuari, mangrovie, banchi di sabbia, barriere coralline, lagune e aperture di fiumi.

Accoppiamento e riproduzione

La femmina raggiunge la maturità sessuale tra i 9 e i 10 anni di vita, i maschi due o tre anni più tardi. La stagione della riproduzione coincide con i mesi primaverili ed estivi, anche se può allungarsi fino all’autunno.

Esistono poche informazioni sulle abitudini riproduttive di questa specie di delfino, e si sa ancora meno sui suoi metodi di corteggiamento. Studi e osservazioni indicano come il delfino dello Yangtze sia una specie monogama, ovvero cerchi un singolo partner per l’accoppiamento.

A seguito di un periodo di gestazione che varia dai 10 ai 12 mesi, la femmina dà alla luce un solo esemplare dalla lunghezza di un metro, che resta al centro delle attenzioni materne anche una volta concluso lo svezzamento (quando il piccolo compie i 2 anni di vita).

Curiosamente, l’attenzione materna verso il piccolo, per quanto riguarda gli esemplari che vivono nelle coste di Sudafrica e Hong Kong, non cessa mai.

Comportamento del delfino dello Yangtze

Il delfino dello Yangtze mostra un comportamento leggermente meno socievole rispetto ad altre specie, dato che spesso lo si osserva nuotare solitario.

Ciò non significa che non si aggreghi in gruppi, di norma costituiti da meno di 10 membri ma che possono arrivare a contarne più di 25. Allo stesso modo, le relazioni tra i membri del gruppo non sono strette, fatta esclusione per quella tra madre e figlio.

Un delfino dello Yangtze rosa.

Questa specie è in grado di restare sott’acqua fino a quattro minuti, in apnea. A volte salta fuori dall’acqua “schiaffeggiando” la superficie con le sue pinne, ma raramente compie salti e acrobazie.

Il delfino dello Yangtze difficilmente avvicina delle barche, a meno che non si tratti di pescherecci. A volte, li si vede nuotare insieme ad altre specie di delfino o ad altri animali come balene e gabbiani.

La comunicazione tra gli esemplari di questa specie avviene tramite fischi e grida. Si tratta inoltre di un animale migratorio, che si allontana dalla propria casa anche più di 120 chilometri, molto più spesso in estate e nelle zone vicine al continente africano.

Minacce e conservazione

Gli squali sono gli unici predatori conosciuti di questa specie, anche se gli esperti pensano che anche le orche amino cacciare il delfino dello Yangtze. La loro principale minaccia restano comunque le attività antropogeniche che mettono in pericolo di vita tutti i delfini in generale. Sono le seguenti:

  • La caccia per ottenere carne e olio.
  • La cattura accidentale con reti da pesca a strascico.
  • La contaminazione del loro habitat naturale.
  • La diminuzione del numero di pesci di cui questa specie si ciba e la frammentazione della catena alimentare.
  • Lo sviluppo costiero che colpisce il loro habitat (urbanizzazione).

A causa di tutti questi motivi, la popolazione del delfino dello Yangtze è calata drasticamente, tanto da essere ritenuto specie a rischio ed essere inserito nella Lista rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (UICN).

https://www.whalefacts.org/chinese-white-dolphin-facts/