La tigre dai denti a sciabola: il felino più temuto

08 giugno, 2020
La tigre dai denti a sciabola è uno dei felini più famosi della preistoria. Questo animale ormai estinto era specializzato nella caccia di grandi prede con l'aiuto delle sue enormi zanne.
 

Non vi è dubbio che la tigre dai denti a sciabola fosse un animale maestoso. Con le sue enormi zanne e la sua grande capacità di caccia, fu per secoli il padrone incontrastato degli ecosistemi in cui viveva.

Questo predatore, considerato il più grande e potente felino della storia, abitò il continente americano circa undicimila anni fa. In questo articolo, vi diremo tutto sulla tigre dai denti a sciabola.

Le armi di un temibile cacciatore

La tigre dai denti a sciabola non è una sola specie, ma tre, appartenenti al genere Smilodon. I maschi potevano raggiungere i 300 chilogrammi di peso: non a caso stiamo parlando del più grande felino mai esistito.

La caratteristica principale di questo animale erano le sue enormi zanne, che erano grandi fino a 18 centimetri. Ecco alcune informazioni affascinanti su questa macchina da caccia:

  • Le zanne servivano per cacciare grandi prede come i mammut, in cui la tigre dai denti a sciabola era specializzata.
  • La loro modalità di caccia era molto diversa da quella dei grandi felini di oggi, che uccidono le loro prede soffocandole lentamente. Al contrario, gli Smilodon usavano i denti per tagliare le arterie del collo, uccidendo la preda rapidamente. Tuttavia, questi denti avevano un punto debole, ovvero si rompevano facilmente a causa della loro lunghezza e forma.
 
  • Le tigri dai denti a sciabola erano in grado di aprire la bocca per mordere con un angolo ampio fino a 120 gradi. Ad esempio, la bocca del leone oggi raggiunge solo 65 gradi.
  • Altre caratteristiche fisiche di questa tigre erano le potenti zampe posteriori, che servivano a cacciare prede molto grandi come i mammut. Per raggiungere questo scopo, usavano tutto il loro potere muscolare per saltare sulla preda e attaccare direttamente il collo.
Tigre dai denti a sciabola

Comportamento e habitat della tigre dai denti a sciabola

Si ritiene che le tigri dai denti a sciabola vivessero in gruppo, anche se queste informazioni sono piuttosto incerte. Ciò sarebbe dimostrato da alcuni fossili che mostrano delle ferite curate, suggerendo un’attitudine alla cura reciproca fra le tigri.

Questi gruppi sociali erano composti premumibilmente da uno o due maschi dominanti e da diverse femmine con i loro piccoli. Per quanto riguarda i giovani, probabilmente non sviluppavano i denti a sciabola fino al raggiungimento di una certa età. Pertanto, si pensa che rimanessero a lungo nel gruppo per essere nutriti dagli adulti.

Possibili cause dell’estinzione della tigre dai denti a sciabola

 

I cambiamenti climatici e la scomparsa delle prede

La tigre dai denti a sciabola ha vissuto durante il Pleistocene, un’era caratterizzata da un clima più freddo e più secco di oggi. In questa era, i ghiacciai coprivano gran parte dell’Eurasia e del Nord America, fino ai Grandi Laghi.

A sud di questi luoghi, l’ecosistema dominante era rappresentato dai prati ricoperti da piccoli cespugli. In questo habitat, vivevano animali come il mammut e altri grandi mammiferi di cui si nutrivano gli Smilodon.

Circa 13.000 anni fa, iniziò uno spettacolare aumento delle temperature che cambiò completamente gli ecosistemi, favorendo la crescita degli alberi a discapito delle praterie. Ciò causò un’estinzione di massa dei grandi animali, come il mammut o i cervi giganti, entrambi prede della tigre dai denti a sciabola.

Alcuni autori sottolineano che la predilizione per le prede così grandi fu ciò che alla fine causò la scomparsa di questa tigre. Con una costituzione così solida, era difficile adattarsi a un mondo in cui la preda era molto più piccola. Alla fine, a poco a poco hanno finito il cibo, il che ha accelerato l’estinzione.

Gli studiosi confermano che la tigre dai denti a sciabola si è estinta perché era troppo specializzata nella caccia alle grandi prede. L’estinzione della megafauna è stata la ragione della scomparsa di questi felini e degli orsi giganti.

Disegno tigre dai denti a sciabola
 


La caccia da parte degli umani

Altri paleontologi hanno ipotizzato che la causa dell’estinzione della tigre dai denti a sciabola sia stata l’espansione dell’Homo Sapiens. Tuttavia, ci sono studi che dimostrano che l’80% dei grandi mammiferi del Nord America si estinse poco dopo l’arrivo degli umani nel continente.

Pertanto, le tigri dai denti a sciabola sono state decimate dalla mancanza di prede, non alla caccia diretta da parte dell’uomo.

Anche se non ci è ancora dato sapere quale sia la causa dell’estinzione di questo maestoso animale, per fortuna siamo a conoscenza dell’esistenza di uno dei più grandi predatori di tutti i tempi attraverso le ricostruzioni di numerosi fossili.

Anthony D. Barnosky, Paul L. Koch, Robert S. Feranec, Scott L. Wing, Alan B. Shabel. «Assessing the Causes of Late Pleistocene Extinctions on the Continents». Science 306 (5693): 70-75.