Le differenze fra la tartaruga d’acqua e di terra

11 Aprile 2019
A seconda dell'habitat in cui vivono, le caratteristiche fisiche, il carattere e i bisogni fisiologici sono molto diversi. Sono queste le cose da tenere in considerazione se si decide di adottare una tartaruga come animale domestico.

La tartaruga d’acqua e quella di terra hanno molte cose in comune, ma si differenziano anche sotto tanti aspetti.

Nel seguente articolo vi parleremo delle differenze tra la tartaruga d’acqua e di terra, soprattutto perché sempre più spesso vengono scelte come animali domestici.

Principali differenze tra la tartaruga d’acqua e di terra

Nel mondo animale esistono molte varietà di testuggini, che vengono suddivise in due grandi gruppi: quelle d’acqua dolce o salata e quelle di terra. Le principali differenze tra le due sono:

1. L’habitat

Senza dubbio, differenza principale tra la tartaruga d’acqua e quella di terra è costituita dal luogo in cui vivono. Alcune tartarughe terrestri abitano le aree desertiche o le isole remote come le Galapagos, altre invece preferiscono le praterie o i campi irregolari.

Nel caso delle tartarughe acquatiche, è possibile trovarle sia nelle acque dolci delle lagune, dei laghi, dei fiumi e degli estuari, sia in acque salate, nel mare e nelle regioni costiere.In qualunque caso, tutte scelgono i climi caldi o temperati.

Tartaruga d'acqua e di terra differenze

2. L’aspetto

Le tartarughe terrestri hanno il guscio più alto e le squame più spesse e più solide. Le tartarughe d’acqua, invece, hanno il guscio più piatto e liscio, oltre ad essere più flessibile.

Inoltre, le zampe sono diverse: quelle terrestri hanno le dita e gli artigli molto forti; nel mare o nell’acqua sono più simili alle pinne del pesce. Grazie ad esse possono nuotare più facilmente.

3. Differenze tra tartaruga d’acqua e di terra: la dieta

Potremmo dire che è una differenza molto importante, specialmente se state pensando di adottarne una come animale domestico. Nessuna delle due ha i denti, ma il loro morso può essere molto potente: la bocca termina a forma di “becco” e le loro mascelle sono più che forti.

Alimentazione delle tartarughe

In termini generali, le tartarughe terrestri sono erbivore e quelle acquatiche sono carnivore. Naturalmente, ci sono delle eccezioni a seconda di dove vivono e anche della loro età, dal momento che le tartarughe d’acqua diventano vegetariane in età adulta.

4. L’aspettativa di vita

È noto che le tartarughe sono animali longevi, ma persino nell’età ci sono notevoli differenze tra quella di terra e quella d’acqua.

La prima può superare i 100 anni di vita. Il record lo detiene una testuggine raggiata del Madagascar, che ha vissuto non meno di 188 anni.

Le tartarughe d’acqua possono raggiungere i 20 anni se vivono in mare e i 30 se sono d’acqua dolce. Questo per quanto riguarda gli esemplari che vivono in natura. Quelle che vengono allevate in cattività possono vivere più a lungo, se ci si prende cura di loro nel modo adeguato.

5. Differenze tra tartaruga d’acqua e di terra: il carattere

Per determinare il carattere o il comportamento di una tartaruga, bisogna prendere in considerazione l’area in cui vive e se è abituata a stare a contatto o meno con le persone. Si dice che quelle d’acqua siano più tranquille perché non interagiscono con le altre specie.

Nel caso di quelle terrestri, di solito hanno un temperamento più forte; ad esempio, possono diventare piuttosto aggressive durante la stagione degli accoppiamenti o dei nidi. Naturalmente ci sono delle eccezioni, ma la famosa tartaruga-caimano acquatica è nota per mordere chi la disturba.

6. Come prendersi cura di loro

Per quanto riguarda l’adozione di una tartaruga come animale domestico, ci sono differenze tra quelle d’acqua e di terra.

Per cominciare, le tartarughe d’acqua richiedono un grande acquario per nuotare senza problemi e, inoltre, un’area asciutta per prendere il sole e regolare la temperatura corporea. Se è una specie carnivora, dovrete dargli da mangiare insetti, vermi e persino carne cruda.

Le tartarughe terrestri possono adattarsi a più ambienti, anche alle case senza giardino o zone esterne. Vanno in letargo per tutto l’inverno, quindi hanno bisogno di un rifugio adeguato. È più facile dar loro da mangiare, poiché consumano principalmente frutta e verdura come le persone (lattuga, cavolo, pomodoro, mela, ecc.).

Se non sapete quale scegliere tra le due, tenete bene a mente le differenze tra tartaruga d’acqua e di terra. È utile, naturalmente, consultate un veterinario specializzato in animali esotici. Inoltre, leggete tutto ciò che potete su di loro e non fate mancare a questi animali ciò di cui hanno bisogno.