Come prendervi cura dei vostri animali in estate

30 Agosto 2017

Come accade alle persone, anche i cani e i gatti soffrono il caldo. Per questo, nel seguente articolo vi parleremo di come prendervi cura dei vostri animali durante l’estate, sia che li portiate in vacanza con voi, che restiate in città o che li lasciate a qualche vostro conoscente.

Come prendervi cura dei vostri animali in estate

I colpi di calore non riguardano solo gli esseri umani. Anche i cani e i gatti possono soffrirne. Quando le temperature superano i 30°C, gli animali sono esposti a malattie o a disturbi se i padroni non prenderanno delle misure adeguate.

Il pelo folto, la pelle arrossata e, in alcuni casi, l’impossibilità di bere dell’acqua o di stare all’ombra, possono contribuire a farli ammalare.

Il colpo di calore può presentarsi quando l’animale passa molte ore sotto il soleSebbene molti non lo sappiano, i padroni che lasciano i propri cani dentro la macchina, stanno favorendo la loro disidratazione e la loro possibile morte.

I principali sintomi che indicano che gli animali stanno soffrendo il caldo sono:

  • Perdita di conoscenza
  • Affanno eccessivo
  • Torpore
  • Naso, bocca e pelle secca
  • Depressione
  • Debolezza

Se il vostro cane o gatto sta avendo uno shock termico, dovete portarlo immediatamente dal veterinario. Durante il tragitto passategli dell’acqua sulla pancia e sulle zampe anteriori, (che sarebbero come le nostre ascelle).

Alcune razze sono più propense a soffrire di questo problema, come per esempio i cani con il muso schiacciato (brachicefali): Bulldog o Boxer. Lo stesso accade per gli animali con il pelo lungo e folto (il Gatto d’Angora o i cani Akita).

Quelli che sono più vulnerabili ai colpi di calore sono i più anziani e i cuccioli, poiché il loro metabolismo non riesce a regolare bene la temperatura corporea.

Consigli da seguire durante l’estate

Per poter garantire il benessere ai vostri animali, è fondamentale che seguiate questi consigli durante i mesi più caldi:

1. Evitate luoghi poco ventilati

Non rinchiudeteli in delle case in cui non circola aria. Gli animali non sudano come noi e non possono neanche procurarsi l’acqua da soli. 

2. Non lasciateli sotto il sole

Per niente al mondo potete lasciarli in un luogo in cui non ci sia ombra, poiché nelle ore più calde non solo si disidrateranno, ma potrebbero anche scottarsi. Tenete in considerazione che gli animali hanno delle zone sensibili, come il muso per i cani e le orecchie per i gatti, e lo stomaco per entrambi.

3. Dategli molta acqua

Non importa che la finiscano tutta. Aggiungete un recipiente oltre a quello da cui l’animale beve di solito. Bere acqua è molto importante per contrastare il caldo. E’ fondamentale che sia fresca e limpida. Cambiategliela tutti i giorni, per evitare che proliferino le zanzare.

4. Bagnateli

Che ne dite di bagnarli ogni tanto? I bagni sono fondamentali per regolare la loro temperatura corporea, soprattutto nelle ore più calde. Una fontana nel parco potrebbe essere l’ideale per i cani. La cosa positiva è che si asciugheranno subito e non vi bagneranno tutta la casa.

5. Fate attenzione alle zampe

Il cemento, la sabbia, la pietra o altre superfici possono scaldarsi molto in estate. Noi non ce ne rendiamo conto perché indossiamo le scarpe, però i cani sì. L’asfalto bollente potrebbe ustionare i loro polpastrelli. Evitate le ore più calde per la passeggiata.

6. Dategli meno cibo

Quando fa caldo, è probabile che l’animale mangi con meno voracità che durante l’inverno. Prestate attenzione ai suoi cambiamenti alimentari e ai problemi intestinali di cui potrebbe soffrire. Con l’aiuto del veterinario, potete ridurre le dosi del cibo, o inumidirlo con l’acqua o con il latte, per fare in modo che l’animale si idrati.