Quaglie: razze e caratteristiche di questi piccoli uccelli viaggiatori

27 gennaio, 2021
Le quaglie sono uccelli piccoli e molto agili che ogni anno percorrono lunghe rotte migratorie.

Le quaglie sono uccelli galliformi. In altre parole, hanno forma di gallo e appartengono alla famiglia dei fasianidi. Esiste un gran numero di varietà di quaglie in diverse parti del mondo, distribuite in Europa, Asia e Africa.

Caratteristiche delle quaglie

Le quaglie, a differenza delle loro compagne, le galline, possono volare per grandi distanze. Infatti, ogni anno percorrono lunghe rotte migratorie.

Si tratta di uccelli di piccole dimensioni, dall’apertura alare compresa tra i 32 e i 35 centimetri, e il cui aspetto arrotondato assomiglia a quello delle pernici giovani. Le loro piume sono di color terra, dalle tonalità simili a quelle dell’ambiente nel quale questi uccelli vivono, cosa che consente loro di mimetizzasi perfettamente con l’ambiente circostante.

Particolarmente caratteristica è la linea o “sopracciglio” bianco che attraversa la loro testa, al di sopra degli occhi. Anche la gola presenta un colore pallido e costituisce l’elemento che consente di distinguere le femmine dai maschi. Questi ultimi, infatti, sono dotati in questa zona di una linea nera, che però può variare in base all’età e al periodo dell’anno.

Anche se sono in grado di volare, tendono a essere uccelli molto terrestri, che volano a un’altitudine piuttosto bassa. Il loro canto è molto caratteristico; durante il corteggiamento, questi animali dispongono di un vasto repertorio.

Razze di quaglie

Esiste un grande numero di razze di quaglie: selvatiche, autoctone dell’Asia, dell’Africa e dell’Europa, ibride e appartenenti a linee che presentano una forte consanguineità, create mediante la selezione artificiale.

Quaglia comune (Coturnix coturnix)

La quaglia comune è la quaglia selvatica dell’Asia e dell’Europa, ed è la razza maggiormente utilizzata per la produzione di carne, grazie al suo notevole peso corporeo, compreso tra i 90 e i 100 grammi. Inoltre, costituisce un obiettivo abituale dei cacciatori e viene impiegata perfino come uccello da addestramento per i cani da caccia.

Quaglia comune nel sottobosco.

Durante l’inverno, emigra verso le terre africane, più calde.

Quando vengono allevate in cattività, tendono a presentare una cova modesta, mentre, allo stato selvatico, generalmente depongono ogni volta tra le 12 e le 16 uova, durante la primavera e l’inverno, in base alla quantità delle ore di luce.

Quaglia del Giappone (Coturnix japonica)

La quaglia del Giappone nidifica sull’isola di Sachalin e nell’arcipelago del Giappone, ed emigra in Siam, in Indocina  e a Taiwan. Si tratta della varietà più utilizzata per la produzione di uova, grazie al grande numero che ne viene prodotto a ogni covata.

Tipi di quaglie: quaglia del Giappone.

Esemplari di questa quaglia vennero esportati negli Stati Uniti nel XIX secolo e, da allora, questo uccello è stato sottoposto a ripetuti incroci con altre linee, dando origine a varietà molto differenti rispetto alla razza originale, come la quaglia giapponese dal colore ancestrale, la quaglia giapponese Isabelle, la quaglia del Giappone italiana nera o la quaglia giapponese.

Colino della Virginia (Colinus virginianus)

È conosciuto anche come “quaglia bobwhite” a causa del fischio che emette, attraverso il quale sembra pronunciare il proprio nome.

Colino della Virginia.

Si tratta di una linea di quaglie che viene prevalentemente impiegata come carne nelle battute di caccia. Nati da poco, questi uccelli sono di colore bianco e nero e sulla loro testa è presente una maschera bianca.

Dopo quattro settimane di vita, la maschera diventa bianca e nera nei maschi e color crema e nero nelle femmine. In questo modo risulta facile distinguere entrambi i due sessi.

Colino di Gambel (Callipepla gambelii)

Conosciuto col nome di “colino di Gambel”, è un uccello molto appariscente, sulla cui testa è presente una cresta di piume nere. Vive nelle zone desertiche dotate di arbusti del sud degli Stati Uniti e il nord del Messico. La quaglia della California possiede un aspetto molto simile al suo.

Tipi di quaglie: colino di Gambel.

Si tratta di un uccello corridore, una caratteristica indispensabile per sfuggire ai predatori presenti nella zona in cui vive.

Quaglie di montagna (Oreortyx pictus)

La quaglia di montagna si distingue per le sue dimensioni medio-piccole e vive in luoghi alti difficilmente accessibili. È un uccello molto agile che si arrampica sugli alberi e che utilizza le proprie zampe per scavare ed estrarre i bulbi delle piante delle quali si ciba.

Quaglia di montagna.
Fonte: Garth McElroy / VIREO

Anche questa quaglia è tipica degli Stati Uniti ed è presente in particolare lungo la costa occidentale della California. Come le quaglie precedenti, anche questa specie nidifica generalmente a terra, riparata da arbusti, buchi negli alberi o cespugli d’erba.

È difficile incontrare la quaglia di montagna, dal momento che, di fronte alla presenza umana, tende a nascondersi e a permanere immobile sotto la densa copertura vegetale. In primavera diventa maggiormente visibile, grazie al canto emesso dai maschi.

  • Seo BirdLife
  • Audubon. Guía de aves