Se un pavone perde le penne della coda, ricrescono?

I pavoni spendono tempo ed energia per la manutenzione delle penne. Effettivamente, impiegano il 25,2% del tempo totale di toelettatura per la coda, poiché è una caratteristica davvero importante per la loro sopravvivenza. Ma cosa succede se perdono le penne in quella parte del corpo?
Se un pavone perde le penne della coda, ricrescono?

Ultimo aggiornamento: 17 settembre, 2022

Il pavone è un uccello in grado di stupire chiunque, grazie al bel piumaggio colorato che presentano i maschi. Questa parte del corpo, ornata da colori cangianti, è davvero bellissima e l’animale la mostra con orgoglio. Ma se il pavone perde le penne della coda, queste ricrescono o l’esemplare rimane senza?

Esistono due specie al mondo che fanno parte del genere Pavo della famiglia Phasianidae. Queste sono il pavone comune, anche chiamato pavone indiano o pavone blu (Pavo cristatus) e il pavone verde (P. muticus), ma il primo è il più conosciuto. Entrambi presentano un caratteristico piumaggio appariscente ed esuberante. Se vi interessa scoprire se le loro penne possono ricrescere dopo essere cadute, continuate a leggere fino alla fine.

Caratteristiche del pavone

Un bel pavone.
Pavo cristatus.

Prima di parlare di cosa succede quando un pavone perde le penne della coda, diamo un’occhiata ad alcune sue caratteristiche. La prima cosa da menzionare è che è originario del continente asiatico e abita foreste tropicali e subtropicali umide o secche, che abbiano una buona disponibilità di acqua. Tuttavia, grazie alla sua bellezza, attualmente presenta un’ampia distribuzione mondiale, soprattutto la specie più popolare, ossia quella indiana.

Sono animali con una lunghezza e apertura alare di grandi dimensioni, motivo per cui si trovano nelle liste dei più grandi uccelli volanti. I pavoni comuni raggiungono una media di 1,50 metri di altezza, ma possono arrivare fino a 2 metri. Inoltre, la loro apertura alare può andare da 1,4 a 1,6 metri e pesano fino a 6 chilogrammi.

Presentano un marcato dimorfismo sessuale, sia nelle dimensioni che nell’aspetto. Le femmine sono più piccole e mancano della coda esuberante del maschio. Inoltre, hanno un aspetto meno appariscente, con colori più opachi.

Un pavone maschio ha un piumaggio di colori vividi, è blu brillante sul collo, sul petto e ai lati della testa, mentre i suoi fianchi e la schiena presentano sfumature dorate. La testa è dotata di un ciuffo bianco con le estremità blu-verdastre e di un becco grigio. Inoltre ha una coda cangiante di vari colori e dai disegni affascinanti. Le sue zampe sono forti e più allungate.

Al contrario, le femmine non hanno avuto in dono tanta bellezza, le loro piume sono di colore marrone, grigio e crema, mentre il collo è di colore verdastro. Hanno però un ciuffo simile a quello del maschio.

Come sono fatte le piume della coda di un pavone maschio?

Questi uccelli portano la coda sulla parte posteriore del corpo come se fosse un lungo strascico. Per mostrarla, la aprono formando un ventaglio, nel quale si possono distinguere i loro bei colori. La coda “vera” è marrone scuro, ma le piume che compongono quella secondaria presentano un misto di colore verde dorato e riflessi di bronzo e blu.

Le piume della coda del pavone possono avere diverse lunghezze. Presentano un disegno molto particolare a forma di occhio o ocello. Questi occhi sono viola o neri, circondati da colori blu, verde, bronzo e oro, un motivo unico che rende questo uccello bellissimo e speciale. Si trovano anche all’estremità distale delle penne copritrici.

A cosa servono le piume della coda del pavone?

Alcune specie di uccelli presentano caratteristiche fisiche affascinanti, ma sicuramente una delle più esotiche è costituita dai pavoni. La cosa interessante è che solo i maschi hanno questa caratteristica. Tuttavia, c’è un motivo, ossia che questi maestri di bellezza usano la loro “arma” colorata per attirare le femmine durante il periodo della riproduzione. Si pensa inoltre che possano risultare utili anche per mimetizzarsi nella foresta.

I pavoni femmina osservano molto bene i maschi e le loro code, poiché sono indicatori di qualità importanti. Per questo motivo, le femmine scelgono quelle che hanno un aspetto più grande, con maggiore iridescenza e con più disegni a forma di occhio. Questo perché tali caratteristiche sembrano essere correlate a una migliore crescita e sopravvivenza della prole. Inoltre, le femmine depongono più uova quando si accoppiano con maschi che presentano queste caratteristiche.

Alcuni studi hanno dimostrato che sarebbero in realtà i movimenti di scuotimento della coda e i richiami di accoppiamento che fanno la differenza nell’attrarre le femmine verso i maschi.

Possono anche usare le loro code per intimidire i maschi della loro stessa specie o altri animali. Per questo motivo, nonostante le penne della coda dei pavoni rappresentino un “costo” aggiuntivo in termini di produzione, trasporto e manutenzione, sono una parte essenziale della loro vita.

Cosa succede se il pavone perde le penne della coda?

Dimorfismo sessuale del pavone: maschio e femmina.
Pavo cristatus.

Anche se le penne della coda sono un attributo molto importante per il successo riproduttivo di un pavone, è possibile che l’esemplare le perda. In effetti, cadono ogni anno in un processo naturale di muta del piumaggio. Naturalmente, ciò avviene gradualmente, dopo la stagione degli amori, in particolare verso la fine dell’estate.

Le piume degli uccelli possono usurarsi o danneggiarsi così da perdere la loro funzionalità. Tuttavia, dal momento che non possono rigenerarsi, è necessario sostituirle completamente.

Il processo di muta del piumaggio è frequente in molte specie di uccelli, quindi non è un caso limitato solo ai pavoni.

Pertanto, ecco la risposta alla domanda posta in precedenza: se un pavone perde le penne della coda, ricrescono? Sì. Infatti, la muta del piumaggio è un processo naturale che si verifica ogni anno nella maggior parte degli uccelli, pertanto questa specie maestosa non fa eccezione. Quando le penne cadono, vengono utilizzate nel settore della moda e dell’arredamento. Naturalmente, tale bellezza non può andare sprecata. Inoltre, in alcune culture sono un simbolo di buon auspicio.

Potrebbe interessarti ...
Perché il canarino si gonfia e arruffa le piume?
I Miei Animali
Leggi in I Miei Animali
Perché il canarino si gonfia e arruffa le piume?

Il fatto che vostro canarino si gonfi e arruffi le piume desta preoccupazione, ma può essere facilmente spiegato a livello fisiologico.



  • Animal Diversity Web (ADW). Pavo cristatus. Recuperado el 10 de septiembre de 2022, disponible en: https://animaldiversity.org/accounts/Pavo_cristatus/
  • Faruk, O., Miah, G., Bilkis, T., Buddah, G., Hossain, E., Hasan, M. (2020). Study on Train and Tail Feather’s of Indian Blue Peacock in Bangladesh National Zoo. International Journal of Advanced Research in Biological Sciences, 7(3): 72-80.
  • Loyau, A., Gómez, D., Moureau, B., Thery, M., Hart, N., Saint, M., Bennett, A., Sorci, G. (2007). Iridescent structurally based coloration of eyespots correlates with mating success in the peacock. Behavioral Ecology, 18, 1123-1131.
  • Pérez, L. (2009). ¿Por qué existen los ornamentos en las aves? Divulgación, 2-8.
  • Takahashi, M., Arita, H., Hiraiwa-Hasegawa, M., Hasegawa, M. (2008). Peahens do not prefer peacocks with more elaborate trains. Animal Behaviour, 75(4), 1209-1219.
  • Walter, B. (2003). Do peacocks devote maintenance time to their ornamental plumage? Time budgets of male blue peafowl Pavo cristatus. Lundiana, 4(2), 149-154.