Tartaruga mediterranea: caratteristiche e habitat

Lo sapevate che la sopravvivenza della tartaruga mediterranea è fortemente minacciata? Vi diciamo perché, ma anche tutte le caratteristiche di questa specie.
Tartaruga mediterranea: caratteristiche e habitat

Ultimo aggiornamento: 19 dicembre, 2019

La tartaruga mediterranea è una delle specie di tartaruga più conosciute. Purtroppo, si trova a rischio di estinzione in alcuni paesi d’Europa a causa del traffico illegale di animali esotici. Vediamo insieme la tartaruga mediterranea: caratteristiche e habitat di questo rettile.

Caratteristiche della tartaruga mediterranea

La tartaruga mediterranea (Testudo hermanni) è una piccola tartaruga dalle abitudini terrestri, che può pesare due chilogrammi nel caso delle femmine, anche normalmente pesa circa 700 grammi. Sono rettili dalla pelle grigia e dai toni gialli, il cui guscio è giallastro con macchie nere.

Per capire se una tartaruga è maschio o femmina, bisogna sapere che i maschi siano più piccoli e abbiano la coda più lunga e più larga alla base, con una guaina corneale ben sviluppata. La tartaruga mediterranea è una specie che può essere confusa con la tartaruga moresca.

Tuttavia, la tartaruga mediterranea presenta il rivestimento corneo sulla coda, mentre la moresca ha i tubercoli cornei sulle cosce.

Piccola tartaruga


Comportamento

La tartaruga mediterranea è un animale diurno la cui dieta è erbivora, quindi si nutre interamente di piante. Come altri rettili, sono animali a sangue freddo che hanno bisogno di prendere il sole nelle prime ore del giorno per essere attivi.

Allo stesso modo, non resistono a temperature eccessivamente elevate, quindi non è raro vederle sepolte sottoterra per regolare la loro temperatura. Come altri rettili, questi chelonidi vanno in letargo in autunno, per cui rimangono sepolti per mesi senza nutrirsi.

Dopo essersi svegliati dal letargo e intorno al mese di marzo, per questi animali inizia il periodo del corteggiamento. Come succede per altre specie, avere diverse tartarughe di questo tipo in cattività può essere pericoloso per il loro benessere se non hanno un posto dove fuggire e la situazione non viene gestita bene.

Il momento del rapporto sessuale è l’unico in cui questi animali producono suoni, dopo di che possono volerci fino a quattro anni prima che si verifichi la deposizione delle uova, poiché la femmina ha la capacità di conservare il seme nell’ovidotto. La maturità sessuale viene raggiunta a nove anni: a partire da questo momento le femmine possono deporre le uova due o tre volte l’anno durante la primavera.

Come altre tartarughe, la temperatura ambiente influenzerà il sesso delle uova: predominano i maschi alle basse temperature mentre le femmine alle alte. Questo è il motivo per cui molte specie di tartarughe sono gravemente minacciate dai cambiamenti climatici.

Tartaruga mediterranea: dove vive


Habitat

L’habitat di questo rettile è distribuito solo in Europa, in particolare nel sud. La specie si trova in un’area che va dalla Romania alla Spagna, e la sua distribuzione comprende Francia, Italia, Croazia, Bulgaria o Grecia, nonché isole come le Isole Baleari o la Sardegna.

Questo animale vive negli ecosistemi mediterranei, dove le estati sono secche e dure. In generale, cerca piante e cespugli dal profilo basso che possano fornire riparo e cibo

I fattori che minacciano la tartaruga mediterranea

Anche se oggi si ritiene che la sopravvivenza della tartaruga mediterranea non sia più in pericolo, la verità è che alcuni sono a rischio di estinzione. Ciò è dovuto principalmente alla distruzione del loro habitat e alla cattura di esemplari selvatici da destinare ad animali domestici.

Anche l’agricoltura e l’uso di pesticidi rappresentano un rischio, oltre alla presenza di predatori introdotti, come i cinghiali, provenienti da altri paesi. Purtroppo oggi ci sono decine di migliaia di animali che soffrono in cattività a causa del traffico illegale di animali in Europa.

Potrebbe interessarti ...
Le differenze fra la tartaruga d’acqua e di terra
I Miei AnimaliLeggi in I Miei Animali
Le differenze fra la tartaruga d’acqua e di terra

Nel seguente articolo vi parleremo delle differenze tra la tartaruga d'acqua e di terra, perché sempre più spesso vengono scelte come animali domes...



  • López-Jurado, L. F. (1979). Las tortugas terrestres Testudo graeca y Testudo hermanni en España. Instituto Nacional para la Conservación de la Naturaleza.