8 trucchi per essere il padrone di cane perfetto

A nessun genitore viene mai spiegato cosa fare e come agire per essere il miglior padre o la migliore madre. Lo stesso capita per chi decide di adottare un cane. Il fatto positivo è però che, con la giusta determinazione e costanza, l’uomo è in grado di imparare qualsiasi cosa e, se lo vuole, migliorare sempre. Vediamo allora una serie di consigli utili e trucchi che vi serviranno per diventare un padrone di cane perfetto.

Come diventare un padrone di cane perfetto

Oltre a sopperire alle normali esigenze di un animale domestico (alimentazione, gioco, affetto…), ci sono altri aspetti che sono fondamentali per diventare un padrone di cane perfetto. Volete sapere quali sono? Continuate a leggere:

1. Prendetevi cura della sua salute

Di norma, è consigliabile portare il cane dal veterinario, per un controllo generale, almeno una volta all’anno. Non dimenticate di rispettare il programma delle vaccinazioni obbligatorie e, se preferite, anche di quelle secondarie. Il medico eseguirà determinate prove per assicurarsi che l’animale goda di buona salute. Altrimenti indicherà un trattamento appropriato. Osservate eventuali segnali o sintomi di malattia, dolore o disagio nel vostro amico a quattro zampe.

cane bianco pelo sporco

2. Prevenzione dei parassiti

Pulci e zecche sono un problema comune nei cani. Al di là del fastidio per l’animale, che finisce per grattarsi costantemente, spesso fino a provocarsi lesioni anche gravi, tali batteri possono causare problemi anche agli umani. Scegliete un rimedio efficace per eliminarli, a seconda delle caratteristiche dell’animale. Per fortuna oggi le cure sono facilmente reperibili e decisamente efficaci.

3. Scegliete cibo sano e di qualità

Non sottovalutate mai l’importanza di una corretta alimentazione. Per prima cosa, appena adottate un cane, consultatevi con l’allevatore o il veterinario circa il tipo, le dosi e la consistenza di pappe e croccantini da offrire all’animale. Dosaggi e quantità dipendono da fattori quali l’età, la razza, il peso e dal tipo di vita (più o meno sedentaria). Una dieta sana è sinonimo di un cane sano. Se volete essere il miglior padrone, assicuratevi di fornire all’animale domestico il cibo di cui ha bisogno nelle dosi corrette.

Naturalmente, nemmeno l’acqua va trascurata. L’idratazione è fondamentale (come nel caso delle persone). Ricordatevi di cambiare l’acqua al cane ogni giorno, soprattutto in estate e se le ciotole finiscono sotto al sole per molte ore. La scorta di acqua dolce non dovrà mai esaurirsi.

4. Mantenere puliti e sani i denti

Questa è un’operazione che potrete delegare al veterinario o anche realizzare in casa. Esistono degli ottimi dentifrici per cani che permettono di mantenere sana la bocca e allenare la mandibola. Controllate ogni giorno le fauci del vostro amico, in cerca di oggetti o altro che possa rimanere tra i denti e provocare ferite o favorire patologie gravi come la gengivite. Sul mercato troverete anche giocattoli e accessori che, dati al cane, permettono di realizzare una pulizia orale quotidiana, senza problemi.

5. La sterilizzazione evita molti rischi

Più volte, noi de I Miei Animali abbiamo sottolineato l’importanza della sterilizzazione. Per cominciare, questa pratica permette di combattere fenomeni come il randagismo. Vi ricordiamo che i cani abbandonati fanno spesso una brutta fine. In secondo luogo, eviterete una serie di problemi di salute come il tumore alla mammella, alle ovaie (nelle femmine) o il cancro al testicolo (negli esemplari maschi). I cani sterilizzati sono più tranquilli, obbedienti e non fuggono di casa. L’accorgimento principale è legato ad un maggior controllo della dieta, dato che questi animali tendono ad ingrassare.

6. Applicare il microchip obbligatorio

Anche se tenete sempre sotto controllo il vostro animale, ed è ben addestrato e obbediente, può succedere che, per un incidente o un imprevisto, il cane scappi o si perda. Non disporre del microchip di riconoscimento significa lasciare il vostro cane in balia del primo che passa. Oltre a contenere informazioni importanti sull’animale, questo strumento è l’unica prova che testimonia che il cane è vostro e vi appartiene. Tutelare la sua sicurezza rientra nelle responsabilità di ogni buon padrone.

7. L’igiene, prima di tutto

Lavare e pettinare il vostro cane è un dovere ma anche un momento di intimità e di divertimento. La frequenza dei lavaggi dipenderà dal tipo di pelo (corto, medio o lungo), dal periodo dell’anno (in estate, l’animale esce di più e tende a sporcarsi maggiormente), dal tipo di attività e anche dall’età (i cuccioli si sporcano più frequentemente). Mai usare prodotti destinati agli umani. Esistono moltissimi shampoo e bagnoschiuma pensati per il pH dei cani.

cane insaponato nella doccia

8. Tempo per giocare e stare assieme

E’ buona regola, prima di adottare un cane o un gatto, domandarsi se si avrà il tempo (e la pazienza) sufficienti da dedicare al nuovo ospite. La convivenza con un animale domestico non è mai del tutto semplice così come le attenzioni da dedicare al vostro amico a quattro zampe.

In generale, occorre portare a spasso un cane due o tre volte al giorno, dedicare a lui uno spazio ampio, arieggiato e pulito, in modo che possa sentirsi comodo dentro e fuori casa. Portatelo al parco, fatelo addestrare, giocate assieme lanciandogli una pallina o il suo giocattolo preferito. Nel rapporto tra uomo e animale, l’affetto si dimostra sicuramente con il tempo che sarete disposti a regalare al vostro amico.

Categorie: Consigli Tags:
Guarda anche