Quali vaccinazioni sono obbligatorie per i vostri animali

26 Febbraio 2017

Oltre a sapere quali vaccinazioni sono obbligatorie, il veterinario è la persona giusta per indicarvi il calendario dei vaccini per il vostro amico peloso, in relazione alla sua età, al suo stile di vita e alla zona in cui vivete. Qui vi presentiamo alcune informazioni sulle vaccinazioni più comuni che vanno somministrate a cani e gatti.

Ecco il calendario delle vaccinazioni per gli animali domestici

Nel caso dei cani, i vaccini che si effettuano più comunemente sono quelli mirati a prevenire:

veterinario-visita-cane

  • Parvovirus
  • Tosse dei canili
  • Epatite
  • Leptospirosi

Per quanto riguarda i gatti, vanno effettuati quelli che li immunizzino da:

  • Panleucopenia
  • Rinotracheite
  • Calicivirus
  • Leucemia

La vaccinazione antirabbica va somministrata, in generale, sia ai cani che ai gatti.

Per sapere quali vaccinazioni sono obbligatorie per il vostro amico peloso, consultate il veterinario e rispettate il calendario che vi indicherà.

Chiedete al veterinario quali vaccini sono obbligatori per il vostro animale

Tenete presente che, sebbene alcuni vaccini siano obbligatori, saranno efficaci soltanto se, quando vengono effettuati, il vostro animale è in buona salute, ha effettuato il trattamento antiparassitario e presenta un sistema immunitario maturo.

È importante sapere che la vaccinazione non è utile solo per far sì che il vostro amico a quattro zampe si mantenga sano, ma anche per far sì che non trasmetta a voi o ai vostri famigliari certe malattie che può contrarre (zoonosi). Inoltre, sappiate che anche rispettare il calendario delle vaccinazioni è un buon investimento.

Ricordate il detto “prevenire è meglio che curare”? Qui vale alla lettera. Vaccinando il vostro animale, oltre al denaro, risparmierete sofferenze sia a voi che al vostro amico a 4 zampe. Molte delle malattie che in tal modo si evitano sono decisamente pericolose.

Calendario delle vaccinazioni per cani

Se il vostro cane è un cucciolo, consultate il veterinario affinché vi consigli la migliore tabella di marcia per le vaccinazioni in base alle sue caratteristiche.

In linea generale, ciò che si raccomanda è:

  • 6 settimane: Una prima dose contro il parvovirus e il cimurro
  • 2 mesi: Polivalente (parvovirus, cimurro, epatite, leptospirosi e parainfluenza)
  • 3 mesi: Seconda dose di vaccino polivalente
  • 4 mesi: Rabbia
  • Annuale: polivalente e rabbia

Alcuni dettagli sui cani e i vaccini

La decisione di quali vaccini somministrare al vostro cane dipenderà da diverse questioni che, ribadiamo, dovranno essere valutate da un professionista. Ad esempio:

  • Le malattie più rischiose per i cuccioli sono il cimurro e il parvovirus.
  • A quale età è stata svezzato il cucciolo.
  • Se la madre del cucciolo era vaccinata e aveva effettuato correttamente il trattamento antiparassitario.
  • Razze come Rottweiler, Boxer e Pitbull sono più soggette a contrarre il coronavirus.
  • In quale zona geografica vive l’animale. In aree rurali, o in quelle piene di cani randagi, sussiste un maggiore rischio che possa contrarre diverse malattie, soprattutto cimurro e parvovirus.
  • Se il rischio che il vostro amico peloso prenda delle zecche è alto, il veterinario sicuramente lo vaccinerà anche contro la malattia di Lyme.

Vaccini che devono essere somministrati ai gatti

cane-e-gatto-dal-veterinario

I mici devono ricevere le vaccinazioni dopo essere stati svezzati. Ciò si verifica spesso tra le 8 e le 10 settimane di vita.

Per proteggere il vostro gatto delle malattie più comuni – panleucopenia, calicivirus e rinotracheite – bisogna somministrare la cosiddetta Trivalente. Questa vaccinazione è la prima del calendario e deve essere ripetuta dopo tre settimane.

Successivamente, i felini devono ricevere il vaccino che li protegge dalla leucemia, una malattia abbastanza comune e con un alto tasso di mortalità. Potete anche somministrargli l’antirabbica, anche se non in tutte le zone è obbligatoria. Chiedete al vostro veterinario.

Esistono vaccini obbligatori per andare all’estero con il mio animale?

Oltre a rispettare il calendario delle vaccinazioni e mantenere così il vostro animale sano e felice, ricordate che per recarsi all’estero dovete avere il libretto sanitario aggiornato.

In questi casi, informatevi adeguatamente sui requisiti per entrare nei diversi paesi. Il veterinario sicuramente saprà consigliarvi anche sui vaccini e altri requisiti sanitari a seconda degli spostamenti che dovrete effettuare con il vostro amico a quattro zampe.