5 felini selvatici poco conosciuti ma davvero stupendi

12 settembre, 2020
Conosciamo tutti il leone, la tigre o il leopardo come grandi rappresentanti dei felini. Ma quali altre specie meno conosciute si annoverano tra i felini?

La distribuzione dei felini raggiunge un livello mondiale con il gatto domestico. Le altre specie, invece, preferiscono le montagne, le foreste e i deserti, a debita distanza dalla civilizzazione. Vi invitiamo a scoprire nelle prossime righe alcuni felini selvatici poco conosciuti ma affascinanti e bellissimi.

I felini: gli aristocratici del regno animale

Nel corso del tempo, i felini sono stati protagonisti di numerose superstizioni e leggende. Senza andare troppo lontano, nell’Antico Egitto i gatti erano considerati animali sacri, al punto da essere mummificati con i loro padroni per poterli accompagnare nelle loro vite successive.

Grandi felini americani, come il giaguaro o il puma, sono stati riconosciuti dalle civilizzazioni native come le reincarnazioni di alcune divinità. Le loro immagini sono state usate come simboli di forza e potere durante diverse generazioni.

Tra i nativi americani, di fatto, solo le persone autorevoli e importanti aveano l’onore di indossare le pelli di questi animali.

5 felini selvatici poco conosciuti

Pantere, leoni e giaguari non sono gli unici rappresentanti di questa famiglia. Esistono molti felini selvatici poco conosciuti, ma altrettanto affascinanti. Ne presentiamo alcuni qui di seguito.

Manul, tra i felini selvatici poco conosciuti dell’Asia centrale

L’Otocolobus manul vive nelle steppe dell’Asia centrale, fino ad altitudini di 5000 metri sopra il livello del mare, dove riesce a sopravvivere grazie al suo abbondante pelo che lo protegge dal freddo estremo e dal vento.

All’interno della famiglia dei Felidae, il manul o gatto di pallas o delle steppe, è l’esemplare che meno si avvicina al concetto di “felino aristocratico”. Ha le zampe corte, il corpo massiccio e paffuto, la coda con anelli neri, lunga e pelosa. Ciononostante, il suo pelo è molto bello, con tonalità che variano dal grigio cenere al rosso.

Esemplare di manul: felini selvatici poco conosciuti.

Il gatto dorato del Borneo

Il Catopuma badia è il felino endemico delle foreste dell’isola del Borneo. È di piccola taglia, raggiunge appena i 60 centimetri (senza contare la coda), e pesa intorno ai tre chili.

Pochissimi esemplari sono stati avvistati dall’occhio umano, motivo per cui continua a essere praticamente uno sconosciuto per noi.

Lo yaguarondi, tra i felini selvatici poco conosciuti e più strani

L’Herpailurus yagouaroundi è un altro felino americano poco conosciuto. Sebbene il suo nome possa fare pensare a una parentela con il giaguaro, i due animali non hanno nulla in comune, fatta eccezione per le aree che popolano.

Il colore del suo pelo è uniforme e può essere nero, grigio plumbeo o ramato. Per la sua forma e i suoi movimenti assomiglia più a una donnola che a un felino.

È un pessimo scalatore e non si avventura mai nei boschi troppo folti. Oltre a ciò, è molto timido e rare volte si lascia vedere dall’uomo. Forse per questo non è considerato un degno rappresentante dell’aristocrazia che è oggetto di questo articolo.

Felino americano.

A differenza dei suoi “cugini”, lo yaguarondi adora l’acqua.

Il curioso leopardo nebuloso

Il Neofelis nebulosa abita le foreste tropicali del Sud-Est Asiatico. Ha l’abitudine di arrampicarsi sugli alberi ed è possibile avvistarlo mentre si muove con agilità tra i rami grazie alla sua lunga coda che lo dota di ottimo equilibrio.

Il suo pelo è ricoperto da grandi macchie irregolari dai bordi nei e l’interno marrone, caratteristica che lo aiuta a mimetizzarsi tra le foglie. Deve il suo nome proprio a queste macchie che danno l’idea di un cielo nuvoloso.

Il leopardo nebuloso di Formosa è una sottospecie che vive nell’isola da cui prende il nome e che è considerata estinta ormai da decenni. Di recente, tuttavia, sono stati riferiti alcuni avvistamenti.

L’ocelot, tra i più grandi felini selvatici poco conosciuti

Tra i felini più grandi del continente americano, lungo quasi un metro e mezzo, troviamo il Leopardus pardalis. Ha il pelo di colore grigio con sfumature rosse, e risulta quasi invisibile tra la vegetazione al chiaro di luna. Si tratta di un animale notturno, come la maggioranza dei membri della sua famiglia.

Forte e feroce, abbatte con facilità animali molto più grandi o pericolosi di lui, come i cervi o i boa constricor.

E in Italia?

Senz’altro. La fauna italiana è molto ricca e diversificata, dunque i felini autoctoni non potevano mancare. Nel nostro paese si incontrano due tipi di felini selvatici: la lince, presente nel Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, e il gatto selvatico europeo, forse meno emblematico ma altrettanto maestoso.

  • Grez C. 21 desconocidos felinos salvajes de los que probablemente nunca habías oído [Internet]. Upsocl. 2015 [cited 6 June 2020]. Available from: http://www.upsocl.com/verde/21-desconocidos-felinos-salvajes-de-los-que-probablemente-nunca-habias-oido/
  • Otocolobus manul [Internet]. Es.wikipedia.org. [cited 6 June 2020]. Available from: https://es.wikipedia.org/wiki/Otocolobus_manul
  • Catopuma badia [Internet]. Es.wikipedia.org. [cited 6 June 2020]. Available from: https://es.wikipedia.org/wiki/Catopuma_badia
  • Caracal caracal [Internet]. Es.wikipedia.org. [cited 6 June 2020]. Available from: https://es.wikipedia.org/wiki/Caracal_caracal
  • Herpailurus yagouaroundi [Internet]. Es.wikipedia.org. [cited 6 June 2020]. Available from: https://es.wikipedia.org/wiki/Herpailurus_yagouaroundi
  • Neofelis nebulosa [Internet]. Es.wikipedia.org. [cited 6 June 2020]. Available from: https://es.wikipedia.org/wiki/Neofelis_nebulosa
  • Pérez Más E. Mamíferos. [Barcelona]: Bruguera; 1978.